Ultime recensioni

sabato 24 ottobre 2015

TI VA DI RISCHIARE? di Irene Pistolato


Una manovra errata, una macchina sfiorata e un bigliettino lasciato sul luogo del misfatto. Serena non riesce a credere di essere stata tanto maldestra, ma ormai il danno è stato fatto.
Marco si ritrova con la sua “bambina” rigata e con la speranza che il numero lasciato dalla donna esista davvero. 
Forse non tutti i mali vengono per nuocere, forse è stato il destino a far incrociare le loro strade.
Se poi ci si mettono anche i loro amici con scommesse assurde e ipotesi strampalate, il divertimento è assicurato.

Chi ama o vuole iniziare a provare questo sentimento un po’ deve mettersi in gioco e aprirsi all’altro.
Questo è quello che succede a Marco, rappresentante di dolciumi, e Serena laureata in lingue e commessa in un negozio di articoli sportivi insieme al suo migliore amico Luca.

Il loro è stato uno scontro, più che altro.
Tutto inizia con Serena che riga la macchina nuova di Marco. Poi altri eventi li portano ad odiarsi. Beh in realtà è Serena che crede di odiare Marco. Ma lui sin da subito si accorge che lei gli piace, e questa iniziale attrazione, molto velocemente si trasforma in qualcosa di più profondo, tanto che Marco non vuole che nessuno si avvicini a lei, neanche Lorenzo il suo migliore amico.
Marco si rende conto che lei è importante, e lo diventa ogni giorno di più.
“ Con lei riesco ad essere me stesso.”
Serena invece va più cauta, non vuole subito sbilanciarsi, non vuole soffrire. Ma se da un lato è restia, dall’altro sente che Marco è quello giusto.
“Lui può togliermi il respiro tutte le volte che vuole.”
Questo per me è amare, amare totalmente l’altro. Avere fiducia completa nel partner, rischiando che il cuore si spezzi in mille parti.
Nel racconto ovviamente le vicende ruotano attorno ai due protagonisti, ma si intrecciano a quelle di tutti gli amici e familiari.
Questa storia mi ha preso sin da subito.
E’ raccontata dal punto di vista di entrambi i protagonisti, ognuno con le proprie emozioni e sensazioni.
Potrebbe essere vista come la solita storia d’amore, invece mi è parsa diversa dalle altre. Marco e Serena sono due ragazzi belli, sì, ma non sono modelli e non c’è nessun mondo patinato, bensì la vita quotidiana di due ragazzi di quasi trent’anni alle prese con le difficoltà della vita.
L’ho trovato diverso ed originale nonostante parli di noi, perché Marco e Serena potrebbero essere qualunque persona incontriamo per strada e questa scelta dell’autrice sicuramente vi farà vivere molto di più dentro la storia, fino a entrare in empatia con i personaggi.




Irene Pistolato nasce a Venezia nel 1982, ma si trasferisce a Brescia per amore dodici anni fa. Lavora nella pasticceria del suo compagno, dove scrive ogni volta che ha un attimo di respiro. Ama i gatti e a casa ha tre micie che adora. Scrive soltanto da due anni, ma legge da tutta la vita. Scopre per caso l’esistenza di Wattpad, una writing community che le regala molte soddisfazioni, soprattutto con il suo romanzo “Ti va di rischiare?” che a oggi ha totalizzato un milione e 780mila visualizzazioni e grazie al quale riceve l’invito al Salone Internazionale del libro di Torino. Scrivere la aiuta a stare bene, a liberare la mente, la rilassa e la completa.

Spera che quello che scrive possa regalare delle emozioni a chi legge .






4 commenti:

  1. Questa recensione rispecchia totalmente il mio pensiero. E io come molti dei suoi lettori sappiamo quanto questo romanzo valga.
    A presto, un abbraccio..

    RispondiElimina