Ultime recensioni

domenica 18 ottobre 2015

TRILOGIA DEI DISASTRI di Jamie McGuire

Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università ha tutta l'intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. C'è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli castani di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover convivere sotto lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un'inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all'anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto.

"Un giorno ti innamorerai, Travis. E quando succederà, combatti per il tuo amore. Non smettere di lottare. Mai". Travis Maddox è solo un bambino quando sua madre, ormai con un filo di voce, gli lascia queste ultime parole. Parole che Travis conserva come un tesoro prezioso. Adesso Travis ha vent'anni e non conosce l'amore. Conosce le donne e sa che in molte sarebbero disposte a tutto per un suo bacio. Eppure nessuna di loro ha mai conquistato il suo cuore. Provare dei sentimenti significa diventare vulnerabili. E Travis ha scelto di essere un guerriero. Finché un giorno i suoi occhi scuri non incontrano quelli grigi di Abby Abernathy. E l'armatura di ghiaccio che si è scolpito intorno al cuore si scioglie come neve al sole. Abby è diversa da tutte le ragazze con cui è sempre uscito. Cardigan abbottonato, occhi bassi, taciturna. E soprattutto apparentemente per niente interessata a lui. Ma Travis riesce a vedere dietro il suo sorriso e la sua aria innocente quello che nessuno sembra notare. Un'ombra, un segreto che Abby non riesce a rivelare a nessuno, ma che pesa come un macigno. Solo lui può aiutarla a liberarsene, solo lui possiede le armi per proteggerla. L'ultima battaglia di Travis Maddox sta per cominciare e la posta in palio è troppo importante per potervi rinunciare. Solo combattendo insieme Abby e Travis potranno dare una casa al loro cuore sempre in fuga...

"Vuoi sposarmi?" Abby non ha dubbi: è Travis l'uomo che vuole accanto a sé per tutta la vita. Lui è l'unico in grado di leggerle dentro, l'unico a conoscere cosa si nasconde nella sua anima. "". La risposta di Travis arriva direttamente dal suo cuore. Quel cuore che ha cercato di proteggere dall'amore per tanto tempo costruendo intorno delle barriere. Fino all'arrivo di Abby a cui è bastato uno sguardo per sciogliere quella corazza. Qualcosa di speciale li unisce. Ma lei sa bene che i guai non sono mai troppo lontani con un ragazzo come Travis nei paraggi. Per questo hanno davanti una sola scelta per realizzare il loro sogno: volare a Las Vegas. Quando il fatidico momento si avvicina Abby e Travis inaspettatamente sono nervosi. I loro dubbi si risvegliano all'improvviso: hanno diciannove anni e si conoscono da pochi mesi. E soprattutto lui è il ragazzo sbagliato per eccellenza e lei una ragazza in fuga da sé stessa e da un segreto difficile da confessare. Eppure davanti all'altare, mano nella mano, occhi negli occhi, non c'è più nulla da temere. Ci sono solamente loro e tutto quello che li ha portati fin lì: quella scommessa da cui ogni cosa è cominciata, i tentativi di stare lontani l'uno dall'altro, il primo infinito bacio, le promesse disattese, la scoperta di essere perdutamente innamorati. Finalmente sono marito e moglie, per sempre. Sono una cosa sola. Ma ora che il passato tormentato di Travis arriva a chiedere il conto, insieme sanno come affrontarlo.


La storia indimenticabile di Travis e Pidge, inizia una sera in cui l’aria stantia sapeva di sudore e sangue. Là in uno scantinato, Abby, ossia il 13 fortunato, non avrebbe mai immaginato di incontrare l’amore della sua vita, almeno fino a quando i suoi occhi grigi, non incrociarono quelli nocciola di Travis Maddox, un pugile bravissimo che si manteneva gli studi, combattendo clandestinamente nelle cantine dell’università.
Travis sembra essere in grado di stendere qualsiasi avversario solo con lo sguardo, non ha paura di nulla, non teme niente e non si fa scrupoli a portarsi le ragazze a casa per una storia che dura il tempo di una notte. Lui può tutto, è il campione, il Playboy, il "bad boys" che tutte vorrebbero avere ma che nessuna realmente ha. L’amico perfetto che sa essere fedele ma che non impiega più di un secondo a spezzarti se fai del male a lui o a chi vuol bene. 
Ma la sua aura di potenza, forza e crudeltà è davvero reale, o è soltanto una maschera che le persone gli hanno cucito addosso perché nessuno è in grado di arrivare al suo cuore?
Sin dal primo momento in cui gli occhi di Travis ed Abby s’incrociano, nulla, da quel preciso istante sarebbe stato più come prima. La loro vita sarebbe cambiata all’istante, legandoli per sempre.
Complice una scommessa persa, Abby e Travis si trovano a dover condividere lo stesso tetto per un mese intero. Da qui iniziano i veri guai. Tutti i giorni e tutte le notti Travis ed Abby s’incontrano, si scontrano, convivono e col passare delle ore la tensione sessuale tra loro due diventa sempre più forte ed incontrollabile.
Lui la cerca, poi si arrabbia.
Lei gli sfugge poi lo rivuole.
Lui è il ragazzo dal quale lei dovrebbe stare lontana, eppure è l’unico ad avere le chiavi del suo cuore.
Memorabile la frase che li vede litigare poco prima della loro prima volta insieme

“Non puoi dirmi cosa devo fare Travis! Io non ti appartengo!”
“Beh io si!IO TI APPARTENGO Abby”

Memorabile è dire poco.
Travis sin dall’inizio si trasforma nell’eroe rude ma dal cuore d’oro sempre pronto a salvare la sua bella dai guai, innamorato passionale dolce ed irascibile.
Abby dal canto suo invece non mi ha ispirato particolare simpatia proprio per il suo fare stancante e schizzinoso. Nonostante tutto però, lei è la colomba pura e dolce di cui lui ha un estremo bisogno, ed è l’unica in grado di salvarlo dai corvi neri della sua esistenza al limite della legalità.
Travis ed Abby instaureranno un rapporto dapprima di amicizia e poi d’amore. Ma non un amore qualunque, bensì uno di quelli che lascia il segno, un amore distruttivo, unificante, passionale e duraturo. Un amore nato dal caos dove è proprio in quel disordine che si ritrova l’ordine, il tutto sempre affiancato dai due personaggi che definirei co-protagonisti, ovvero Shepley che altro non è che il cugino calmo di Travis, e America detta Mare, la fidanzata di Shepley ma anche la migliore amica di Abby.
I due protagonisti sanno essere credibili, per questo la McGuire ha avuto un enorme successo con questo romanzo, proprio perché essendo stato il primo New Adult e, si sa che il primo amore non si scorda mai, ha reso la storia di due adolescenti che potrebbero essere comunissimi giovani americani moderni, essenzialmente unici  nei loro guai, nella loro voglia di riscatto dalla vita ingiusta e nei loro desideri futuri inscenando una storia d’amore che è davvero, a mio parere, unica e bellissima.


Nel secondo romanzo dal titolo Il mio disastro sei tu, assistiamo sostanzialmente alla stessa storia del primo libro, ma vista stavolta dal pov di Travis e qui direi che gli animi si sono davvero scaldati moltissimo. Questo secondo libro si apre con un prologo straziante del piccolo Travis al capezzale della madre morente, dove lei gli intima di non smettere mai di lottare per ciò in cui crede, mentre sa che la morte la sta allontanando da lui e dagli altri figli (i mitici fratelli Maddox), che lascerà in balia della vita e del marito inerme dinanzi a tale situazione.

Prima di tutto, è giusto essere tristi. E' giusto provare sentimenti. Secondo, sii un ragazzino per tutto il tempo che puoi. Gioca, Travis. Sii sciocco." - i suoi occhi divennero lucidi - " e tu e i tuoi fratelli prendetevi cura l'uno dell'altro e di vostro padre. Anche quando crescerai e andrai via, è importante che tu torni a casa. Okay?”. La mia testa fece su e giù, ero divorato dal bisogno di farla felice. “Uno di questi giorni, figlio mio, ti innamorerai. Scegli la ragazza che non puoi avere facilmente; quella per cui devi combattere e, da quel momento, non smettere mai di lottare. Mai.”

Non smettere di lottare mai perché prima o poi Travis troverai la ragazza giusta della quale t’innamorerai e per la quale dovrei lottare, perché le cose migliori che nella vita possono capitare non sono mai quelle più facili da vivere .
Sono proprio quelle cose per cui si soffre, si lotta, si piange, ma che alla fine si conquistano e si amano più di ogni altra cosa al mondo.
Questo libro mi è entrato nel cuore molto più del primo perché il nostro protagonista mette in luce tutto se stesso, tutta la sua passione, la natura sconvolgente e travolgente del suo amore e del legame che vuole con la sua Abby, l’unica che gli ha strappato il cuore e che non glielo restituirà mai più.
In questo libro assistiamo alla rabbia di un Travis intenso, innamorato, devoto, dinanzi alla sua ragazza che gli ha rubato il cuore. Assistiamo alla perdizione con cui si dà a lei totalmente, al suo modo un po' brusco, per così dire, di amarla. Ma più di tutto assistiamo alla completa devozione che Travis ha nei confronti di quella ragazza misteriosa.
Rispetto a tutti i libri, il pov di Travis è il più intenso per la mole di sentimenti forti e spesso contrastanti che vi sono descritti. Disperazione, paura, senso di perdita, passione, amore che lega e fa litigare i suoi protagonisti sino alla scelta finale del loro matrimonio segreto a Las Vegas.

Ed è proprio con queste ultime parole che vi introduco alla novella (vista la mole minuta della stampa), ovvero il terzo ed ultimo libro riguardante il matrimonio dei due protagonisti.
Qua assisteremo al matrimonio di Travis con Abby. E, ancora una volta, a dispetto del comportamento odioso di Abby, ho avuto modo di ammirare la passionalità stregante di Travis, il suo perenne timore di perderla, il suo terrore che lei possa ripensarci a due passi dall’altare, ma anche l’enorme consapevolezza che se non avesse sposato la sua amata Pidge, non avrebbe sposato nessun’altra.
In questo libro assistiamo alle pippe mentali (passatemi il termine) che Abby si fa e comprendiamo il motivo per il quale decide finalmente di sposare Travis.
La novità è che qui i punti di vista sono alternati ma, mentre ritroviamo come sempre un Travis tutto campo ed a trecentosessanta gradi, la nostra beniamina a mio avviso rimane sempre mille passi indietro al magnifico eroe dal cuore d’oro e dai guantoni da pugile.
La novella è un tributo all’amore, alla passione che solo a vent’anni si può vivere, facendoti provare tutte le emozioni e la voglia di amare dei giovani, e nel finale è un vero spasso vedere come viene raccontato il matrimonio di un Maddox.
Indimenticabile è la frase d’amore che Travis dedica a Pidge, forse una tra le più belle che abbia mai letto.

“Entrambi senza fiato, non parlammo. Travis tenne la sua guancia contro la mia, rabbrividendo ancora una volta prima di seppellirmi il volto nel cuscino che era dietro la mia testa. Baciai il suo collo, assaporando il sale sulla sua pelle.“Avevi ragione,” dissi.Travis si spinse all'indietro per guardarmi, curioso.“Tu eri il mio ultimo primo bacio.”Lui sorrise, premette le sue labbra sulle mie con forza e poi sprofondò il viso nel mio collo. Stava ansimando, ma riuscì comunque a sussurrare dolcemente "Ti amo da morire, Pigeon.”


TI  AMO DA MORIRE. CREDO SIA UNA FAVOLA VERBALE CHE NON AVRA’ MAI EGUALI NEL TEMPO.
AMARE UNA PERSONA DA MORIRE SIGNIFICA VIVERE DEI SUOI BATTITI, ed è cosi che la McGuire decide di chiudere questa indimenticabile storia d’amore tra i due protagonisti.
Voglio concludere dicendo che sebbene Travis ed Abby siano stati i primi protagonisti new adult che abbia letto, e si sa il primo amore non si scorda mai (e non si sposa mai ahimè!), il mio plauso incondizionato va all'autrice per questi eccezionali libri.
Un’autrice di spessore e di grande talento che ha saputo emozionare trasmettendo emozioni dalla carta direttamente al cuore dei lettori.
Spero che chiunque non abbia ancora letto questo romanzo possa rimediare correndo in libreria ad acquistarlo, perché ognuno di noi deve poter amare la bellezza di questo intenso racconto.
Dunque per concludere :

VERDETTO: WOW CHE MEGA SBRONZA!!!

GIUDIZIO: FAVOLOSOOOOOOOO

STELLINE: PIU’ DI CINQUE SE FOSSE POSSIBILE.

Jamie McGuire è nata e cresciuta in Oklahoma dove ha studiato, ha iniziato a scrivere, ha conosciuto suo marito con il quale vive assieme ai tre figli, i loro cavalli, cani e gatti.
Ha pubblicato diversi romanzi tra cui la trilogia - Uno splendido disastro (2013), Il mio disastro sei tu (2013) e Un disastro è per sempre (2014) -, tutti editi da Garzanti, con la quale ha raggiunto il successo internazionale di critica e pubblico.
Nel 2014 un altro romanzo legato a questa trilogia, Uno splendido sbaglio, ha immediatamente scalato le classifiche di vendita.
Nel 2015 fa uscire un'altra trilogia di romanzi: Una meravigliosa bugia, Un magnifico equivoco, Un'incredibile follia.



Nessun commento:

Posta un commento