Ultime recensioni

martedì 18 ottobre 2016

ASPETTANDO TE di Jennifer Probst



Arilyn Meadows sa come liberare gli altri dallo stress, ma ormai è oberata dalle attività che svolge: oltre a essere consulente nell’agenzia Kinnections, è anche insegnante di yoga, volontaria in un rifugio di cani abbandonati, terapeuta per la gestione della rabbia e unico sostegno dell’amatissimo nonno. Non le rimane molto tempo per trovare lei la vera l’anima gemella, e quando sorprende il suo fidanzato e compagno di yoga in una posizione alquanto compromettente, decide di troncare con il fidanzato e di affogare il suo dolore nel lavoro, assumendo, oltre a tutto il resto, un incarico veramente difficile: quello di insegnare l’autocontrollo a un poliziotto eccessivamente manesco con i criminali. E Stone Petty non è certo un tipo facile ed è lontanissimo dagli ideali di armonia e serenità di Arilyn: certo la mascolinità e l’erotismo che emana non la lascia indifferente e chissà che lo yoga non possa essere un buon punto di partenza per ottenere un successo non solo professionale…
Ciao a tutte, Cosmo Lettrici. Sono carica come una miccia! Pronta a recensire il quarto romanzo della serie Cuori solitari di Jennifer Probst, dal titolo Aspettando te, dove come protagonisti troviamo Stone e Arilyn. Arilyn è, insieme alle sue due amiche, proprietaria dell'agenzia Kinnections. E' un'insegnante di yoga e si occupa di impartire lezioni sulla gestione della rabbia. A questo corso sarà obbligato a partecipare Stone Petty, agente di Polizia che abbiamo conosciuto tra le vicende di Wolfe e Gen. Stone è un maschio all'ennesima potenza, rude e vero. Un uomo che combatte i criminali con le sue forze... Costretto dal distretto a seguire le lezioni per la gestione della rabbia, si troverà Arilyn come insegnante. La donna che non sopporta ma desidera nel suo letto. Inizierà controvoglia il tutto. Non è un tipo che ama molto parlare di sé e Arilyn cercherà in ogni modo di estrapolargli delle informazioni... 

Con quella massa di muscoli che riempivano la divisa tirando il tessuto al massimo, Stone Petty era un pacco dono che ogni donna avrebbe sognato di aprire.




Finalmente capì. Era in una stanza piena di donne ubriache e convinte che lui fosse uno spogliarellista travestito da poliziotto. Non sapeva se ridere o piangere.

Lentamente tra i due nascerà qualcosa di più profondo oltre alla chimica, non possono evitare di spogliarsi con gli occhi e desiderarsi, ma sembra che il karma si sia messo contro di loro per ostacolarli. In più, se ci si mettono anche i cani che ogni tanto Arilyn prende in affidamento, non riusciranno mai a concludere nulla. Arilyn è sempre stata una donna posata e per cinque anni è stata con il suo insegnate di yoga. Un idiota di prima categoria che lei ha lasciato dopo essere stata tradita per la terza volta. Il sesso con lui era sempre normale, mentre Stone le fa desiderare di lasciarsi andare seguendo il proprio istinto. E scoprirà un piacere che non sapeva neanche di poter provare... Anche Stone si lascerà coinvolgere da questa donna che, lentamente, si è insidiata non solo nella sua vita, ma anche nei suoi pensieri, nel suo cuore... Solo che ancora non sa che questo vuol dire essere innamorati... Entrambi hanno un passato poco positivo alle spalle sia in ambito famigliare che amoroso, ma non si sono mai lasciati sopraffare dal dolore, anzi hanno accettato e sono andati avanti insieme ai demoni che ogni tanto fanno capolino e li tormentano. In questo romanzo ritroveremo tutti o quasi, i protagonisti dei precedenti romanzi e ne conosceremo altri... Curiose?

La guardò con un'intensità che era come se la stesse toccando, esplorando ogni centimetro della sue pelle e facendola sentire bellissima.




Fu lì che accadde. In quel momento. Al sesso si aggiunse tutto il resto. Arilyn guardò quel grosso maschio incazzato con in braccio un chihuahua col collare rosa e gli occhi dolci finalmente rianimati e fece la cosa più stupida del mondo. S'innamorò di Stone Petty.

Anche questo libro, come i precedenti, è un mix di magia, passione, sesso e onestà. Come ogni romanzo della Probst che si rispetti è a pov alterni. Questi protagonisti, proprio come Kennedy e Nate, mi sono stra piaciuti. Non un difetto. Jennifer, a parer mio, è di una bravura eccellente, cosa che in poche possiedono. Consiglio di leggerlo senza ombra di dubbio. Ha tutte le caratteristiche che personalmente cerco in un romanzo. Cavolo, mi ha fatto ridere fino alle lacrime e amare Stone con la stessa intensità. Brava, brava e brava, Jennifer!! Sono una tua grande fan, ti adoro!!


Per leggere le recensioni dei capitoli precedenti, cliccate sull'immagine!!




Nessun commento:

Posta un commento