Ultime recensioni

giovedì 6 settembre 2018

RICORDATI DI ME di VD Prin


Quando si incontrano, per Jerry e Gary è un vero e proprio colpo di fulmine. Sono giovani e innamorati, e la loro relazione diventa fin da subito molto importante nonché sensuale. Hanno tantissime cose in comune: Gary possiede un ranch e Jerry è al secondo anno di veterinaria. La vita sarebbe perfetta, se Gary non avesse un fratello omofobo. Tim non sopporta la relazione fra i due giovani e, una sera, con la complicità di due amici, picchia a sangue Jerry. Il giovane finisce in coma e al suo risveglio non ricorda più nulla di quanto gli è successo né dei suoi aggressori. E, soprattutto, ha dimenticato i sei meravigliosi mesi che ha passato con Gary. Si ritroveranno solo qualche anno dopo. Ma l'amore che li ha uniti un tempo sarà abbastanza forte per permettere ai due uomini di ritrovarsi, di ricostruire ciò che li aveva fatti diventare una coppia? Ma, soprattutto, sapranno dimenticare i traumi del passato?

Leggetelo, davvero. Sicuramente non è un libro facile, io son dovuta ricorrere ad una vaschetta di affogato al cioccolato per riuscire a proseguire la lettura ad un certo punto. Le emozioni travolgono e si viene conquistati dalla storia che scorre inesorabile fino al dolcissimo e meritatissimo happy ending.
I personaggi sono perfettamente ben delineati anche grazie all’alternarsi dei pov che permette un maggiore approfondimento psicologico. La storia parte in modo molto semplice con due ragazzi che si incontrano per caso e si piacciono, ma nulla è veramente semplice tra loro. Primo perché Gary ha un gemello che, inspiegabilmente, odia Jerry e poi perché l’amore che sboccia tra i due ha un qualcosa di magico.
Questa è una di quelle storie dove si soffre fisicamente insieme ai personaggi, non solo leggendo della terribile aggressione di cui è oggetto Jerry, ma soprattutto emozionalmente. Non riesco ad immaginare il dolore di Gary, tradito dal suo stesso fratello e dimenticato dall’amore della sua vita. Un giorno ti alzi e puff! la tua vita cambia radicalmente ed i momenti felici non sono che un ricordo.
Insomma, non si tratta di una lettura leggera da portare sotto l’ombrellone, ma di una di quelle da cui non ci si riesce a staccare perché si deve assolutamente andare avanti, non si può lasciare a metà, si deve sapere cosa succederà. Non lo nego, io ho pianto come una fontana, ma anche sorriso da sola come una scema. Quindi, se vi piacciono i libri forti, coinvolgenti e saturi di grandi emozioni, questo fa assolutamente al caso vostro.



«Pronto?» rispose il giovane.
«Jerry, sono Gary. Gary Ethan.»
«Gary! Ehi, ciao, sono contento di sentirti. Credevo che mi avessi già dimenticato.»
«No, impossibile. Ho pensato a te in ogni momento delle mie giornate.»

Si guardarono negli occhi, e Gary avrebbe voluto precipitarsi da lui per prenderlo fra le braccia ma sitrattenne, anche se con fatica. Jerry riusciva solo a fissare quell’uomo più grande di lui, bello comenon ne aveva mai visto uno prima, e con l’impressione di essere finalmente arrivato a casa.


«Somiglio troppo a Tim.»
«Non hai capito un bel niente, Gary. Perché credi che Jerry sia ritornato qui? Lo ha fatto per te.Solamente per te.»
«Ma Stuart…»
«Ma cosa? Gesù, Gary, non hai sofferto già abbastanza dopo tutto quello che è successo? Perché vuoifarti ancora del male? È venuto qui per te. Ti ama. Non ha mai visto nessun altro in te. Quante volteprima dell’aggressione ti ha detto che non capiva come tu e Tim poteste essere gemelli? Quante volte,Gary?»




Nessun commento:

Posta un commento