Ultime recensioni

giovedì 31 gennaio 2019

NON TENTARMI di Ella Frank





Sai resistere alle tentazioni?

Logan Mitchell adora il sesso. Da sempre consapevole di essere irresistibile, ha sfruttato la cosa a proprio vantaggio. Nel suo letto sono passati indifferentemente uomini e donne, perché il motto di Logan è: se qualcosa ti interessa, perché non provare? E adesso vuole Tate Morrison. Ma dopo essere uscito da quattro disastrosi anni di matrimonio, l’ultima cosa che Tate ha in mente è una relazione sentimentale. Desidera solo ricominciare da capo e concentrarsi sul suo nuovo lavoro in un bar di Chicago. Si è perfettamente accorto, però, di aver attirato le attenzioni insistenti di Logan Mitchell, un cliente del bar che non sembra abituato a ricevere un “no” come risposta. Notte dopo notte il carisma di Logan si scontra con le incertezze di Tate, finché una passione improvvisa travolge entrambi, rischiando di cambiare per sempre il corso delle loro vite…

Per entrambi è arrivato il momento di provare qualcosa di nuovo
Perché non lasciarsi tentare?

Per chi come me è amante delle storie m/m e leggerà questo romanzo, finirà per apprezzarlo. Fin dalle prime pagine, infatti, si ha l’impressione di avere sotto mano qualcosa di singolare e diverso dal solito e anche se la storia raccontata appare semplice e priva di colpi di scena, non ci si annoia. Il titolo, a mio avviso, è indicativo. Credetemi se vi dico che alla fine, non rimarrete delusi.  

Logan Mitchel e Tate Morrison sono i protagonisti della storia. Il primo, un noto avvocato di successo, non passa certo inosservato. È un bell’uomo, ha carisma e fascino da vendere, elegante e senza scrupoli. Ama il piacere e per questo non si tira indietro davanti a una bella donna e, alle volte, un uomo affascinante. Prende ciò che vuole e, cosa ancora più importante, vive intensamente. Ama il sesso in tutte le sue forme e non si vergogna di ammetterlo.


Il secondo è un barista e lavora nel bar dove è solito intrattenersi Logan la sera dopo il lavoro. Da bravo barman, Tate Morrison sa come prendere i clienti, il suo modo di interagire varia di volta in volta per risultare ora affabile e divertente, ora intrigante e sexy, a seconda dei casi.


Sii seducente con le signore e amichevole con gli uomini e, ovviamente, non superare troppo il limite. 

Logan, subito colpito dal fascino di Tate, decide di provarci sfacciatamente.

Cosa mai potrà accadere tra un bisessuale convinto e dannatamente sexy e un etero acclamato, per giunta con un matrimonio fallito alle spalle? La risposta più sensata è che non ci possa essere assolutamente niente. È inconcepibile infatti che Tate possa solo pensare di accettare le avances dell'avvocato. Povero illuso! Non sa che Logan ha deciso: lo vuole a tutti i costi e non ha alcuna intenzione di mollare la presa fino a quando non riuscirà a conquistarlo.

Logan vide inarcarsi le sopracciglia del barista mentre ascoltava la risata roca di Jessica. Immaginò l’uomo che aveva davanti dire Adesso e togliersi tutti i vestiti, a cominciare da quel gilet nero.

La prima parte del romanzo, definita dell’accettazione, è un vero e proprio capolavoro. Assistiamo, infatti, a una vera e propria caccia all’uomo. Logan, superato il momento di imbarazzo, (Ma volere questo ragazzo? Primo, non aveva idea se fosse single o meno. Secondo, finora ogni segnale aveva indicato che Tate era etero al cento per cento. Quindi, che cazzo sto facendo?), decide di passare all’attacco. Con maestria tesse una rete invisibile ma efficace attorno all’ignaro barista. Il sottile gioco di seduzione non risparmia colpi, Logan lavora ai fianchi il povero Tate e lo fa con abilità e dedizione, non tralasciando nulla. 

Come un astuto stratega, l’avvocato fa le sue mosse, aggira gli ostacoli che man mano si presentano abbattendoli completamente. Così come il gatto col topo, Logan stringe all’angolo Tate, gioca le sue carte senza fretta e da bravo diavolo tentatore, si insinua nel suo cervello. Tate, d’altro canto, sente la pressione ma, ahimè, sottovaluta il pericolo. Un etero come lui non può eccitarsi per un uomo, continua a ripetersi, perché per quanto bello Logan è pur sempre un uomo.

Assistiamo a un vero e proprio dramma, il tarlo del proibito s’insinua in Tate destabilizzandolo. Quando le sicurezze vacillano, non c’è più niente che possa fermare la caduta inesorabile verso la lussuria sfrenata. Tate sperimenta un nuovo mondo che lo porterà all’accettazione di una diversa sessualità.

«Fammi stare zitto». Non si aspettava che la provocazione funzionasse, ma qualcosa in Tate parve scattare quando abbassò la testa e aggredì le sue labbra per la seconda volta. Logan, che non era il tipo di farsi sfuggire l’occasione, schiuse la bocca, deciso ad avere un assaggio completo di Tate.

Si arriva così alla seconda parte del romanzo, quella denominata Reazione in cui tutto diventa il contrario di tutto, in cui le regole vengono stravolte. La trasformazione però avviene con naturalezza, quasi fosse inevitabile ed è allora che ci accorgiamo che la normalità non ha più senso.

Quando avevano discusso e aveva messo Logan con le spalle al muro, Tate si era sentito vivo per la prima volta da mesi. Per non parlare dei livelli della sua eccitazione. Era come se discutere con Logan e avere la meglio, lo avesse messo in una posizione di controllo per fare quello che voleva. Ovvero cosa? Cosa voglio?

 L’idea diventa realtà, l’impensabile si concretizza, persino i ruoli non sono più così ben definiti. Quando la relazione diventa seria, è difficile distinguere il predatore dalla preda.

Era quasi comico: più Logan si agitava, più Tate era a suo agio. Era come se la perdita di controllo dell’altro conferisse a Tate una sorta di potere, e lo sballo sessuale che ne derivava era inebriante.



Una volta abbattuti i muri della decenza non resta nulla ad arginare il violento desiderio tra i due. Il gioco iniziale, leggero e smaliziato, si trasforma in sesso rude e bollente.
Nonostante la presenza di qualche refuso e piccole imprecisioni nella traduzione, la lettura scorre bene.
Consigliato!


Nessun commento:

Posta un commento