Ultime recensioni

lunedì 13 gennaio 2020

Review Tour: SCONTRO COL DESTINO di Georgia Lyn Hunter



Essere un immortale senz’anima è già abbastanza brutto. Ma quando l’unica cosa in grado di preservare il suo onore è la dipendenza da un dolore incommensurabile, Blaéz diventa un pericolo per se stesso e per chi lo circonda.
Blaéz, un Guardiano che ha giurato di proteggere i mortali dal male soprannaturale, vive in bilico al limite dell’oscurità. Una buona azione lo conduce alla porta dell’unica donna il cui tocco è capace di riaccendere in lui le emozioni perdute nel Tartaro, ma è umana. Proibita. E farla entrare nella sua vita potrebbe distruggere entrambi.
Quando uno straniero bello da morire compare alla sua porta a notte fonda, Darci Callahan si scopre per la prima volta attratta da un uomo, che risveglia in lei il desiderio. Eppure Blaéz porta nella sua vita molto più di una passione inattesa: porta un pericolo fatale.
In questo nuovo insidioso mondo di dei e demoni, Darci scopre di essere al centro di un perverso gioco tra creature soprannaturali. La sua sorte è già stata stabilita da migliaia di anni, ben prima della sua nascita. Riuscirà la determinazione di Blaéz a spezzare il destino? A volte, non importa quanto tu possa amare qualcuno, devi amare abbastanza da lasciarlo andare…

#prodottofornitodaHopeEdizioni
#copiaomaggio
Eccoci qui con il secondo appuntamento di questa serie urban fantasy e, protagonista a questo giro, Blaéz il celta.


Un uomo criptico, freddo come i Mari del nord direbbero altri.

Da quando è tornato dal Tartaro nulla è stato come prima, le sue emozioni sembrano non esistere, tutto lo spettro emotivo si riduce ad una singola emozione: il dolore.
Di quest'arte nulla gli è precluso, sa come infliggere dolore, come uccidere, come ridurre il nemico ad un cumulo terrorizzato e, ancor più, come provare qualcosa, come dirottare nella giusta direzione i suoi pensieri.
Come? Combattendo.
Non solo contro i demonii, ma combattendo al punto da ridursi lui stesso a una massa sanguinante.

Proprio in una di queste occasioni la sua buona azione, ricondurre un umano, che si trovava al posto sbagliato nel momento sbagliato, dritto alla porta di colei che gli rivoluzionerà il mondo.

Dopo millenni nel più completo buio, risentire qualcosa è qualcosa di dolceamaro, qualcosa di cui non si capacita. Non a pieno almeno.
Se dapprima cerca di combattere la cosa in ogni modo, ancora non ha idea di cosa gli accadrà quando lascerà tutto perdere.


Aveva rovinato un momento che avrebbe dovuto essere perfetto. Perfetto? Che stronzata. Non c’era niente di perfetto nella sua vita… tranne lei.


Darci nella vita ha sopportato molto, ma di una cosa è sempre stata grata: la famiglia che ha, l'affetto per i suoi cari.
Suo fratello poi è la sua roccia, così come suo nipote una sua estensione, e sua cognata... la sorella che non ha mai avuto.
Farebbe di tutto per loro, senza doverci neppure pensare su.
Quando uno sconosciuto le porta il nipote, la sua visuale si riduce a un unico punto: lui.
E diciamocelo pure, Blaéz non è abituato ai no, a rincorrere la preda, ma quando si ritrova davanti a Darci è del tutto impreparato a cosa gli stia accadendo, al punto che l'inevitabile accade, le buone impressioni vanno al diavolo e tanti saluti alla galanteria.


Mai la strada di un immortale e di una mortale si sono incrociate così tanto e mentre Blaez si ritrova a combattere per salvarla da un mondo che non avrebbe dovuto mai conoscere, Darci si ritrova a combattere per qualcosa di molto più prezioso.

Perché solo con lei il suo cuore aveva reagito come se fosse stato attaccato a un defibrillatore? Perché solo con lei aveva provato qualcosa? Era un bastardo senz’anima.


A caldo scrivo questa recensione, le emozioni ancora molto vive in me e wow, che dire, una bomba. I punti di vista, sempre in terza persona, si susseguono per tutta la durata del racconto, mettendo alla luce non solo il mondo in bianco e nero di Blaez, ma anche le sfumature di cui quello della protagonista è saturo.
Ogni capitolo un colpo al cuore, un tassello messo e levato, in attesa del compimento dell'opera finale, qualcosa capace di mozzare il fiato, perché è così che ho vissuto questo urban fantasy, qualcosa di cui necessitavo, assolutamente.
Per chi ama gli urban e in particolare le storie di demoni e di redenzioni, questo è un libro che non vi può mancare dal momento che è qualcosa di non solo accattivante, ma anche avvincente.
Le pagine scivolano via, il tempo scorre senza mai pesare, al punto che il lettore potrebbe effettivamente non rendersene conto, proprio come è capitato a me.
In pratica? Un must have nella mia libreria.


Per leggere le nostre recensioni di questa serie, cliccare le immagini!!





Nessun commento:

Posta un commento