Ultime recensioni

sabato 30 maggio 2020

Review Tour: BROOKLYN IN LOVE di Sarina Bowen



Proprietario della squadra di hockey dei Brooklyn Bruisers, genio dell’industria tecnologica, multimilionario dalla mente brillante e con un corpo da copertina, Nate Kattenberger sembra possedere tutto ciò che una donna desidera e che gli uomini invidiano. Eppure, non è soddisfatto della propria vita.

Certo, Rebecca Rowley, la sua assistente, da ben sette anni illumina il suo ufficio con i suoi sorrisi, ma la rassicurante presenza della donna seda appena il desiderio inconfessabile di Nate: il suo bisogno di stabilire un rapporto che valichi i limiti imposti dai loro ruoli.

Proteggerla e adorarla a distanza, celare la passione che gli infiamma il sangue al semplice suono della sua risata, infatti, diventa sempre più difficile. Fino a quando Rebecca resta coinvolta in un incidente sulla pista di ghiaccio e Nate coglie l’occasione che aspettava: offrirle il suo aiuto, come amico, ma anche il suo cuore.

Rebecca è stata accanto a Nate sin dall’inizio della sua avventura imprenditoriale, aiutandolo a costruire il suo impero dal nulla. Non saprebbe dire quando l’ammirazione nei suoi confronti si sia trasformata in amore, ma di una cosa è certa: sette anni di fantasie irrealizzabili sono troppi perché possa affidarsi senza timori all’uomo dei suoi sogni, rischiando così di rovinare la loro amicizia.

#prodottofornitodaAlwaysPublishing 
#copiaomaggio


Questa per me è in assoluto la prima volta che leggo un romanzo di Sarina Bowen e sono molto contenta di aver scoperto questa scrittrice grazie ad AP, cui ci hanno fornito la copia per la lettura in anteprima di BROOKLYN IN LOVE, se non fosse stato per loro e per Nate e Rebecca, non credo che mi sarei mai messa a leggere quest'autrice, esattamente non saprei spiegare il motivo molto probabilmente perché cover e trama non mi hanno colpito tanto quanto questa. Il tipo di scrittura, il tipo di storia e i temi mi hanno ricordato quanto amo gli sport romance, mi ha riportato indietro nel tempo quando leggevo (per citarne alcune) la SEP, la GIBSON, la BURTON...

Questa ragazza mi rende stupido.


Il fatto è che mi sono appena reso conto che non c'è niente di occasionale nel modo in cui la voglio. 

Il romanzo di cui vi parlerò oggi, a pov alterni, di cui sicuramente in questi giorni avrete sentito parlare e che non dovete assolutamente lasciarvi sfuggire vede come protagonisti Nate Kattenberger e Rebecca Rowley. Nate e Rebecca si conoscono da sette anni, dal giorno in cui lei è entrata nel piccolo ufficio di quel genio dell'informatica, che ancora non aveva nulla e non lo conosceva praticamente nessuno, per chiedere se avevano bisogno di una segretaria. Da quel giorno sono passati giorni, mesi e anni e ora Nate è uno dei milionari ricchi di Brooklyn, proprietario della squadra di hockey dei Brooklyn Bruisers e Bec da due anni si occupa di quella divisione, non è più l'assistente di Nate, ma perché Nate da Manhattan dove l'aveva al suo fianco l'ha mandata a Brooklyn?
Tutto nell'istante in cui Bec avrà un infortunio sul lavoro inizierà ad avere un senso...

Non c'è nessuna che sia più di te.

 

Sei tu il motivo per cui mi piace così tanto.

Nate si prenderà cura di Bec, come ha sempre desiderato fare e come giusto che sia così, perché lui ha una cotta per quella donna, ma non lo ammetterà mai per paura di perderla. Ha iniziato a vedere Rebecca sotto una luce diversa dopo il tradimento della sua ex e ora desidera Bec con ogni fibra del suo essere.
Rebecca ha smesso di avere una cotta per Nate da tempo ormai, quell'uomo tecnicamente è il suo capo, cosa direbbero quelli delle Risorse Umane se lei avesse un rapporto di tipo sessuale con quell'uomo, l'uomo che è spesso sotto i riflettori, sulle pagine delle riviste patinate.
Solo che nemmeno loro possono evitare di fingere che non ci sia chimica, continueranno a reprimere i loro desideri o daranno sfogo alle emozioni? Cosa succedere quando si lasceranno andare l'uno all'altra?
Questo romanzo divertente ed emozionante allo stesso tempo, che mi ha fatto venir voglia di esercitarmi con i palindromi, mi è piaciuto davvero, non conoscendo il modo di narrare della Bowen devo dire che ha mandato in rete il disco e segnato! Forse l'unica cosa che ho trovato troppo sbrigativa, breve, è stata l'epilogo. Per il resto ha tutto un corpo e un'anima. La storia di Nate e Rebecca mi ha fatto venir voglia di andare alla ricerca di altre storie simili. Letture del genere sono davvero piacevoli per quanto mi riguarda. Ora sono curiosa di conoscere Castro e Heidi, Beacon e Lauren e altri personaggi che conosciamo in questa storia.






Nessun commento:

Posta un commento