Ultime recensioni

lunedì 20 gennaio 2020

PERVERTITO di Susan Moretto





The Troubled Teen Serie, libro 4


Jared Bowman. Diciassette anni, nuotatore di spicco della nazionale statunitense, egocentrico, nessun amico, ma con una vita passata in piscina.
Ian Larson. Trentadue anni, insegnante di Storia Americana disoccupato, vessato da una madre chioccia.
Quando i genitori adottivi di Jared chiedono a Ian di dare ripetizioni al ragazzo, per evitare che venga espulso dalla squadra di nuoto, non hanno idea di cosa il ragazzo sarà disposto a fare pur di liberarsi del “professorino”. La missione per sbarazzarsi dell'insegnante privato a poco a poco si trasforma nella missione per conquistare l'uomo.
Anche a costo di distruggere la carriera di Ian. Anche a costo di farlo arrestare.
Perché per Jared nulla conta di più di ciò che Jared vuole.


#prodottofornitodaTriskellEditore
#copiaomaggio


Con questo quarto libro torna la Troubled Teen Serie, dopo Principessina, Anormale e Tossico conosciamo due nuovi protagonisti: il giovane aitante ed egocentrico Jared ed il trentenne professore Ian. Troviamo, anche se marginalmente, una vecchia amica ossia Sam protagonista di Anormale che qui vediamo entrare nella squadra di nuoto di Jared e diventare, pian piano, sua amica. 

Jared è un personaggio spinoso, all’inizio non attira certo le simpatie del lettore, ma d’altronde è un diciassettenne orfano, egocentrico e dio del nuoto. Lentamente assistiamo alla sua crescita sia emotiva che intellettuale grazie al suo rapporto con Ian che, non solo nutre la sua mente, ma lo porta a desiderare di essere una persona migliore. Inizialmente vediamo che Jared ha una ragazza e che non ha mai avuto interesse per il proprio sesso, ma non ha alcun problema con il provare a sedurre Ian per farlo desistere dal dargli ripetizioni. Il capire di essere bisessuale non gli provoca alcun problema e liquida la questione molto facilmente. 

Ian dal canto suo è un trentenne che dopo aver vissuto quindici anni a San Francisco torna a casa nell’Idaho per stare con la madre malata. Più che un figlio devoto sembra un succube senza molta spina dorsale che riesce a tirare fuori solo raramente. Anche con Jared, nonostante sia lui l’adulto si comporta spesso da ragazzino dando il via ad un tira e molla da Guinness. 

Insomma, si tratta di una storia dove si assiste alla crescita di un ragazzo e alla nascita di un amore proibito, il tutto reso con una scrittura fluida e coinvolgente. Non ci si annoia mai con i libri di Susan Moretto anche se devo dire che questa volta è stata molto meno sadica del solito. Non vedo l’ora di leggere il prossimo libro di questa serie, chissà chi saranno i protagonisti? 



Jared gli era stato affidato perché superasse un corso, e Ian si era preso una cotta per qualcuno che avrebbe dovuto istruire. Era profondamente sbagliato, e al tempo stesso incontrollabile. E spaventoso.


È Jared. È sempre lui. Sono arrivato al punto in cui la soluzione a ogni problema è Jared, la risposta a ogni domanda è Jared.


Il nuoto era tutto il suo mondo, ma… il suo “ma” era che sentiva di non poter vivere senza Ian, e che Ian non poteva vivere senza di lui. Non era più un gioco, e non era più attrazione: era amore, e non lo si poteva mettere a tacere.


Per leggere le nostre recensioni dei capitoli precedenti, cliccare le immagini!!






Susan Moretto è nata e cresciuta in Friuli. Tra lo scarrozzare il figlio agli allenamenti di calcio e l’aiutarlo nei compiti, trova il tempo di mettere nero su bianco le fantasie che le ronzano in testa. Dal 2015 pubblica romanzi con Triskell Edizioni: “Occhi di ghiaccio”, “Principessina”, “Anormale”, “Tossico” e il racconto “Buon Natale, sfigato!”, contenuto nell’antologia di Natale. 




Nessun commento:

Posta un commento