Ultime recensioni

venerdì 22 maggio 2020

Review Tour: IL GUARDIANO RIVELATO di Georgia Lyn Hunter



Dalle fosse del Tartaro, un guerriero riemerge con un bisogno più letale della vendetta...
Dagan, il Guardiano taciturno e solitario, convive con una sete inestinguibile che ha tenuto nascosta per tre millenni ai suoi stessi compagni. Mantenere l’autocontrollo è fondamentale per il suo lavoro, soprattutto ora che è sulle tracce di un pericoloso assassino, dotato di poteri letali. Ma, quando incontra una esasperante giovane donna, che risveglia i suoi istinti e minaccia di far crollare i suoi scudi mentali, tutti i suoi segreti rischiano di essere rivelati. E, quel che è peggio, non riuscire a resisterle potrebbe condurre entrambi alla distruzione.
Shae Ion, una ragazza umana con l’abilità di vedere gli Altri, cerca sua madre, scomparsa da sei mesi. Pur di ritrovarla si immerge sempre più nel mondo oscuro di cui è a conoscenza, finendo per diventare il bersaglio di una forza sinistra, che minaccia la sua vita. A salvarla è un immortale bellissimo e sensuale, che la rapisce portandola con sé in un luogo isolato, dove potrà tenerla al sicuro insegnandole, allo stesso tempo, a controllare i suoi poteri in crescita.
Anche l’attrazione tra i due cresce irresistibile, aggiungendo un’altra minaccia, ancor più terrificante, a quella esterna: Dagan darebbe tutto per Shae, ma il predatore che è in lui, lasciato libero di reclamarla, potrebbe toglierle la vita.

#prodottofornitodaHopeEdizioni
#copiaomaggio

Benvenuti al terzo appuntamento con la serie Fallen Guardian di Georgia Lyn Hunter e a questo giro chi poteva capitarci se non Dagan?
Il guardiano più taciturno, indubbiamente, ma anche uno dei più tosti e pericolosi?
Esatto, avete capito bene, pericoloso, perché indubbiamente è quello che dice la sua aurea.
Dagan.
Dopo essere stato imprigionato eoni or sono nel Tartaro, alla mercé di torture crudeli, quello che resta di lui è soltanto un guscio, una maschera di finta freddezza a contornare un animo che ribolle ancora di vendetta per quel torto che lui ha subito, per quella mancanza che ha dovuto sopportare, la stessa che ha decretato la sua fine, rendendolo… ciò che è ora.
 (Vorreste saperlo eh? No, non ve lo dirò)

E' una sera non delle migliori quando la sua strada incontra quella di Shae Ion e anche se all'inizio non sanno nulla l'uno dell'altro, salvo per il sentore di qualcosa di poco normale che alberga in lei, lì per lì farci caso è l'ultimo dei suoi pensieri, con un killer  a piede libero capace di mettere fine alla quiete umana che loro tanto a lungo sorvegliano.
Il problema?
Lei stessa potrebbe essere un problema, soprattutto quando le coincidenze iniziano a farsi molte e incrociare le loro strade diventa la cosa più importante per lui, senza avere idea del guaio in cui si è cacciato.
O forse si è cacciata lei?

«Questa topaia e io siamo le uniche cose che ti tengono al sicuro. Lascia che ti rinfreschi quella memoria annebbiata, gattaccio. Gli stronzi che ti danno la caccia non sono umani. A loro basta un vago sentore della tua vibrazione psichica per sapere dove ti trovi. Perciò, vedi di lasciar perdere le polemiche. Sei umana, vulnerabile e mi distrai anche troppo.»


Shae Ion è tante cose, troppe, ma normale? Quello mai.
I suoi affetti son stati decimati e niente potrà distoglierla dal suo obiettivo, quello di trovare sua madre e capire il motivo della sua scomparsa, anche se questo potrebbe ferirla ben più del normale.
Perché lo dico?

Perché Shae è una ragazza tosta, con un carattere ben lontano dall'essere definito remissivo, troppe cose son capitate nella vita della giovane per non lasciare in lei piccole cicatrici, ferite pronte a riaprirsi e quando si ritrova alla mercé dei Guardiani, gli stessi di cui a lungo ha sentito parlare grazie al suo amico Harvey. Non ha idea dei cambiamenti a cui sta per essere sottoposta la sua vita.
Che avesse un dono che piano piano si stava risvegliando era un dato di fatto, ma quello che finora pensava di sapere non è che la minima parte di ciò che ben presto scoprirà.


«Tu sei la mia compagna.» Quella parola, traboccante di promesse, le trafisse il cuore come un pugnale. La rabbia esplose, istantanea e dirompente. «Ehi! Non puoi tirare fuori la storia della compagna quando ti fa comodo. Sei stato tu a rimangiartela, non appena ti sei reso conto della verità. Come se avessi voglia di essere legata all’uomo... scusa, l’immortale, più pedante di sempre.»


In una guerra in cui lei sembra essere il premio più ambito, le sue priorità subiranno bruschi cambiamenti ma una cosa diverrà una certezza: ciò che sembrano diventare una per l'altro, perché forse non ve l'ho detto, ma avete una vaga idea di cosa potrebbe accadere quando due caratteri come i loro, tosti e duri a dir poco, si scontrano? E se scoccasse pure la scintilla dell'attrazione, avete idea dell'incendio che potrebbe divampare?
Una cosa è certa, sempre più nomi importanti sembrano annoverarsi fra le schiere dei nemici dei Guardiani, e cosa può esserci di peggio che essere solamente un'umana in mezzo a quella che potrebbe essere la più grande battaglia di sempre?

Devo ammettere che Georgia Lyn Hunter a ogni volume che passa, riesce a catturarmi sempre di più, a farmi venire sempre più voglia di dire "Dunque? Il prossimo? Che asso nella manica hai ancora?"
Una cosa va detta, in poche ore avevo finito l'opera, chiedendomi cosa avessi fatto di male per finirla.
Perché?
La storia di Dagan sicuramente è una delle storie che più mi ha colpito, con quel pathos ma al contempo... Che vi posso dire, mi piacciono i personaggi come lui, sono tosti ma, soprattutto, ben costruiti perché puoi fare il personaggio più tosto del mondo, ma se è incoerente sicuro non mi piacerà.
Qui l'autrice è riuscita a costruire una storia con due personaggi dal background molto complicato, sofferto certamente, eppure mai una volta li ho trovati poco coerenti con ciò che sono stati.
Sono un po' come lo Yin e lo Yang.
Il ritmo è incalzante, i pov si spostano, anche se non apertamente, così da farci capire a pieno i motivi dietro certe scelte, certe scene.
Non ho tanti nomi da annoverare fra le mie autrici fantasy preferite, ma se il resto della serie è come è stata fino ad ora, statene certi, la mia lista avrà un nome in più.


Per leggere le nostre recensioni di questa serie, cliccare le immagini!!

 


Nessun commento:

Posta un commento