Ultime recensioni

venerdì 1 luglio 2016

INGANNO MORTALE A MANHATTAN (Serie degli Inganni #4) di Brenda Mill


Nessun riscatto.
Nessuna possibilità.
L'amore diventa odio.
Il buono si trasforma in cattivo.
Colpevole o innocente?
Un' unica certezza.
Daniel Green non è morto. Purtroppo per chi ha ostacolato in ogni modo la sua unione con Phoebe Stone, è proprio così.
Un padre senza figli, un marito senza moglie, un magnate senza industrie. Non c'è nulla di più terribile per macchiare una coscienza ormai dannata. E se niente è come sembra, meglio prepararsi.
Lord Black sta per tornare e lasciare un segno indelebile nella vita di ognuna delle persone che l'hanno ostacolato. Dereck Moore, dal suo canto, non si lascerà di certo intimorire proprio nel momento in cui rischia di ottenere un potere molto più grande di lui. I ricchi e i poveri si confonderanno. I giovani si uniranno agli adulti. Vecchie conoscenze usciranno di scena in maniera clamorosa.
Tutti o quasi... avranno la propria rivincita. Ma a quale prezzo? Quanto ancora dovranno pagare?
Il lieto fine non esiste, è solo una leggenda, mettetevelo bene in testa. 
Lo sanno molto bene i coniugi Green, lo sapete anche voi...
Perché se c'è un unico sentimento che vale la pena inseguire nonostante tutto il dolore che esso stesso può generare, è l'Amore.
Quello onesto e sincero, desiderato e ostentato, che può vincere qualsiasi ostacolo compresa la morte...

C'è una cosa che adesso mi fa più paura dell'inganno ed è il cambiamento.

Chi ha già letto i precedenti volumi, ricorda bene come si era concluso il terzo, quindi ricordo ancora una volta che potrebbero essere presenti degli SPOILER legati ai capitoli precedenti.
In Inganno Letale avevamo assistito all'unione di Phoebe Stone e Daniel Green, i ragazzi più ricchi di New York e alla nascita dei gemelli che avrebbero messo fino alle BVQBL; ma la situazione era precipitata, i gemelli rapiti e poi restituiti alla madre, Dan morto e accusato del rapimento dei suoi figli, e Dereck è riuscito ancora una volta a raggirare Phoebe prendendo posto accanto a lei nella vita di tutti i giorni, allargando la famiglia e partorendo una femminuccia che risponde al nome di Sienna Moore. Ma la fine del terzo libro ci aveva regalato una notizia scottante: Dan è vivo!
E si apre così il quarto romanzo della serie degli inganni; tante sono le domande di Phoebe, tante le spiegazioni che deve darle Dereck e Aaron, ma soprattutto tanta è la sete di vendetta di Dan. Vi ricordate il dolce e romantico pittore solitario che aveva rapito il cuore della giovane rampolla dell'alta società? Bene, dimenticate tutto perché troverete un Dan cambiato, aggressivo, vendicativo e crudele, pronto a qualsiasi cosa pur di riottenere il posto che gli spetta e capace di togliere di mezzo chiunque ostacolerà il suo cammino.

La bene vixit qui bene latuit è riuscita nel suo intento.
Il principe si è trasformato in cacciatore e vuole la pelliccia di ognuna delle prede che l'hanno ferito in battaglia.

Nonostante siano passati quattro anni dalla scomparsa del marito, Phoebe farà di tutto per dimostrargli la sua innocenza e il suo amore, ma l'essere andata a letto con il nemico numero uno non farà che alimentare l'odio di Dan, il quale affermerà di essere incapace di perdonare un simile tradimento, e più Phoebe cercherà di riavvicinarsi all'amore della sua vita, più lui si allontanerà.

Cari lettori, tenetevi pronti perché non mancheranno i colpi di scena! L'autrice continua a cambiare le carte in tavola e le azioni dei suoi personaggi diventano imprevedibili; il buono diventa cattivo e viceversa, ma la regola non vale per Dereck Moore che continua a mostrare il suo lato cattivo, aggressivo; la sua brama di potere è forte, è pronto a riscattarsi dell'infanzia rubata e a godere dei privilegi acquisiti. Phoebe continua a essere all'interno di un ciclone che la logora e la distrugge dall'interno; è pronta a dare la vita per i figli, eppure ama talmente tanto Dan che sarebbe disposta a rinunciarvi perché senza di lui non sarebbe più vivere ma un sopravvivere ai giorni che si susseguono lenti.

La felicità che mi ostino a rincorrere scivola invano in una vita che vuole, anzi pretende, la mia disperazione, dandomi in cambio solo infinito dolore.

Si assisterà a una vera e propria evoluzione del racconto, si darà spazio a nuovi personaggi, assistendo alla crescita di alcuni che avranno un ruolo di fondamentale importanza per i protagonisti principali, ma anche i gemelli Green e la piccola Sienna a loro modo daranno un risvolto particolare all'intera storia.
La struttura del racconto è in prima persona a pov alterni, dove, come ho già detto, viene dato spazio e importanza a molti altri soggetti, forse destinati a rimanere una sorta di parentesi o che incontreremo nuovamente nel capitolo conclusivo. Ho apprezzato il fatto che l'autrice abbia dato un po' più di spazio a Samantha Stone, la madre di Phoebe, che sembra aver cambiato atteggiamento nei confronti della figlia, cercando di darle buoni consigli nella speranza di aprirle gli occhi sul mondo che la circonda e sui sentimenti che la animano.
Siete pronti a togliere le maschere e a giocare finalmente a carte scoperte? La nostra Brenda Mill è pronta per la stoccata finale!






Brenda Mill nasce a Lecce. Nel suo nome e nelle sue vene scorre tanto il sud quanto il sangue americano. Appassionata sin da piccola di serie televisive statunitensi, ha coltivato la passione per la Grande Mela con gli anni. I suoi studi sono balzati dal liceo classico a quello sociopsicopedagogico, per approdare in fine alla facoltà di lettere e filosofia. Ha iniziato a scrivere per diversi giornali online sino a diventare un'articolista specializzata nel lusso. Detesta i rettili e le persone che non si fanno gli affari loro. Adora il caos e il disordine, non riesce mai a portare a termine nulla, esclusi i suoi libri naturalmente. Inganno Letale è il capitolo conclusivo della trilogia degli Inganni, preceduto da Inganno Globale e da Inganno Fatale.

Maggiori informazioni troverete l'autrice ai seguenti indirizzi: 


Nessun commento:

Posta un commento