Ultime recensioni

martedì 15 settembre 2015

IL PRIMO AMORE SEI TU di Stephanie Perkins




Lola ha diciassette anni, un gusto un po’ stravagante per la moda, e tre piccoli, piccolissimi desideri. PRIMO Andare al ballo della scuola vestita da Maria Antonietta. SECONDO Convincere i genitori che Max è il fidanzato migliore del mondo. TERZO Non rivedere più Cricket Bell. Mai più. A volte però il destino gioca brutti scherzi e la famiglia Bell al completo si trasferisce nella casa proprio di fronte a quella di Lola. All’improvviso la ragazza sente il mondo crollarle addosso. Per due anni ha faticosamente tentato di dimenticare Cricket, e ora tutti i suoi sforzi sembrano vanificati. Cricket è di nuovo lì, davanti ai suoi occhi, e con lui il ricordo di ciò che è stato e di quell’ultima giornata insieme… Lola è sicura di aver voltato pagina con Max e di non provare più niente per Cricket. Ma allora perché sente il cuore batterle all’impazzata ogni volta che lo incontra? Forse perché il primo amore non si scorda mai?


Dopo Il primo bacio a Parigi, Stephanie Perkins ci regala una nuova, indimenticabile commedia romantica. Un’esplosione di umorismo e tenerezza, un romanzo che vi farà innamorare come se fosse la prima volta.
Il primo amore non si scorda mai! Non importa se è stata un esperienza terribile o se é stato solo un amore a senso unico, lui rimane e rimarrà per sempre il primo e unico amore a cui hai dedicato ogni cellula del tuo cuore.


Ed è questo il problema di Lola, lei odia il suo primo amore! Lui l'ha piantata in asso da un momento all'altro e lo odia con tutta se stessa. Anche se era un amore invisibile, di quelli che ti fanno sognare ad occhi aperti, e ti fanno sperare che la persona che ti piace provi lo stesso sentimento.

La nostra Lola "Dolores" ha 17 anni, quasi 18, ha un ragazzo e due splendidi papà che le vogliono un bene incredibile. Il suo sogno più grande? Andare al ballo d'inverno della sua scuola vestita da Maria Antonietta, incantare la folla e lasciare tutti senza fiato. Lola è semplicemente Lola, con i suoi vestiti strambi, le sue mille parrucche colorate e i suoi mille sogni. Ama parlare alla luna ed è lei la sua più grande confidente.
In uno dei suoi giorni dai mille colori Lola nota che nella casa accanto c'è troppo fermento... solo un pensiero passa per la sua testa, Cricket Bell! Quell'essere dai capelli da porcospino, altissimo, ma soprattutto bellissimo! È tornato per restare questa volta e per sconvolgerle, involontariamente, la vita.

"Prima che tornasse stavo bene; ero assolutamente felice, senza questa complicazione"

Cricket ha vent'anni, studia a Berkeley, è un inventore, ha una gemella pattinatrice e soprattutto... è il primo amore di Lola!
La ragazza rimane sconvolta dalla novità, a tal punto da mettersi completamente in discussione. Il suo fidanzato, Max, non basta più; la differenza d’età si fa sentire troppo, e lei si sente rinchiusa in un mondo che non sente più suo.

"C’era una volta una ragazza che parlava alla luna. Era misteriosa e perfetta, come lo sono le ragazze che parlano alla luna. Nella casa accanto alla sua viveva un ragazzo. Lui la osservava diventare sempre più perfetta, sempre più bella ogni anno che passava. La osservava guardare la luna."

Cricket nel bene o nel male, rimane sempre accanto a lei, amandola silenziosamente, per quello che è. E anche se lei è rimasta ferita, non riesce a resistere al fascino di quell’inventore, che le ha fatto battere il cuore per la prima volta, e perché no, probabilmente per quello che glielo farà battere per tutta la vita.

"Mi prende la mano e me la stringe. Con l’altra, sollevo l’orlo del vestito. Gli anfibi aprono la strada. E io mi avvio a testa alta verso la mia entrata trionfale, mano nella mano con il ragazzo che mi ha regalato la luna e le stelle"

Secondo libro della trilogia di Stephanie Perkins, Il primo amore sei tu mi ha piacevolmente conquistata. Non è vero bugia… ne sono andata matta! Ho sempre sognato di essere come Lola, sognato di andare a un qualsiasi ballo scolastico vestita da quello che mi sentivo di essere, avere un primo amore romantico e dolcino, e poi, diciamocelo, io ho sempre sempre sempre sognato di avere come vicino di casa un Nerd superfico (che poi io mi chiedo come mai i miei vicini di casa sono sempre o brutti, o anziani, o bambini). Comunque, tralasciando i vicini di casa, sono contenta di aver potuto avere tra le mani questo piccolo capolavoro, ho scoperto tardi che faceva parte di una trilogia, e sono estremamente curiosa di leggere sia il precedente, sia il prossimo!




Sthephanie Perkins ha sempre lavorato con i libri: prima come libraia, poi come bibliotecaria, e ora come scrittrice. Vive con il marito tra le montagne del North Carolina, e ogni stanza di casa sua è dipinta di un diverso colore dell’arcobaleno.

Nessun commento:

Posta un commento