Ultime recensioni

mercoledì 23 settembre 2015

PRINCIPE AZZURRO PER UN GIORNO di Kasie West


La sera del ballo di fine anno, quando sta per entrare con il suo ragazzo e presentarlo finalmente ai suoi amici, Mia litiga con Bradley, che se ne va e la lascia sola nel parcheggio. La serata, però, è troppo importante per lei: è candidata a essere eletta reginetta della scuola, ma soprattutto deve dimostrare a tutti che Bradley esiste veramente. La sua amica Jules, infatti, la accusa di essere una bugiarda e di aver mentito sulla sua storia. Così Mia chiede a un ragazzo fermo in auto nel parcheggio di farle da cavaliere per la serata, fingendosi Bradley. L’esito di quella scelta avrà risvolti imprevedibili per Mia, che dovrà districarsi tra bugie e finti appuntamenti in un viaggio alla scoperta dell’amore e di se stessa.



Ancora una volta mi sono lasciata attrarre dal titolo e dalla cover di questo libro e per curiosità ho deciso di dedicarmi a questa lettura. Non posso dire di esserne rimasta delusa perché non sarebbe giusto catalogare questo romanzo come uno di quelli da cestinare ma devo essere onesta con me stessa e ammettere che lascia ben poco una volta terminato.
La lettura non offre colpi di scena che tengono inchiodato il lettore alle pagine e la trama per certi versi è scontata anche se scorre velocemente.
Per mio gusto personale lo ritengo adatto ad un pubblico molto young ma passiamo ad analizzare i personaggi principali.

La protagonista è Mia Montgomery che rappresenta tutti gli stereotipi classici della liceale americana di successo. È bellissima e una delle ragazze più popolari della scuola, studentessa modello con la predisposizione innata alla leadership: amata dai suoi amici, Presidente del comitato studentesco e ha una famiglia perfetta alle spalle.
Una ragazza baciata dalla fortuna!
Come ogni ragazza di questo millennio è fissata con i social network più popolari ed è alla continua ricerca di apprezzamento e accettazione basati sul numero dei “like” ricevuti.
Triste pensare che tutto è basato su un semplice click su una foto o un post in bacheca.
Apparire è meglio di essere, questo è il messaggio che purtroppo notiamo con più frequenza.

La storia ha inizio in un parcheggio dove è in corso il ballo di fine anno. Mia litiga con il suo ragazzo Bradley che la lascia da sola e ritorna a casa prima di fare il loro ingresso. Mia in questo caso, fa vedere tutta la sua superficialità perché è più sconvolta dal fatto di dover affrontare gli amici senza esibire il fidanzato che analizzare il perché di quella rottura.
Dopo un attimo di smarrimento, nota un ragazzo seduto in macchina da solo e la prima cosa alla quale pensa è di chiedergli di entrare alla festa insieme e di fingersi il suo ragazzo in modo da far vedere ai suoi amici che Bradley esiste davvero e non è un frutto della sua immaginazione come qualcuno ha ipotizzato non avendolo mai incontrato prima di allora.

Il ragazzo si chiama Hayden e dopo questa prima sera lui, la sorella Bec e Mia inizieranno a frequentarsi scoprendo una bella amicizia che creerà dei legami solidi tra di loro.
Con Hayden, Mia, si rende conto di ciò che è diventata con gli anni e decide di diventare una persona migliore, meno egoista e più disponibile verso gli altri e finirà per innamorarsi di lui.

“Faceva più male di quando ero stata mollata, e non eravamo mai nemmeno stati insieme. Non c'eravamo neppure baciati. Ecco com'era lasciare che qualcuno si avvicinasse troppo, conoscerlo e permettergli di conoscerti davvero.”

Per la prima volta soffrirà per amore e tenterà di costruire un rapporto con suo fratello Drew.
Questo forse è il lato positivo di tutta la storia, far capire che non è mai troppo tardi per cambiare se stessi e migliorarsi.


“Non farlo, se non lo vuoi davvero.”

                                                           
“Lo voglio davvero.”

Kasie West vive con i quattro figli in California, dove ogni anno l'estate attenta alle loro vite con i suoi 115 gradi. Si è laureata alla Fresno State University ma i suoi studi non hanno nulla a che fare con l'arte dello scrivere. Ama le ballate rock sdolcinate e leggere prima di addormentarsi.



Nessun commento:

Posta un commento