Ultime recensioni

giovedì 9 giugno 2016

MAGICO di Rachel Hawkins



La quindicenne Izzy Brannick è stata addestrata a combattere i mostri. Per secoli la sua famiglia ha dato la caccia a creature magiche. Quando però la sorella maggiore di Izzy, impegnata in una missione, scompare senza lasciare traccia, la mamma decide che è il momento di prendersi una pausa. Izzy e sua madre si trasferiscono perciò in un’altra città, decise a iniziare una nuova vita, ma lasciarsi il passato alle spalle si rivela più arduo del previsto. Alcuni fantasmi, infatti, infestano il liceo locale, e Izzy è determinata a indagare. Inoltre per lei assumere le sembianze di un’adolescente comune è un’impresa tutt’altro che semplice. Per una ragazza che è sempre stata per conto suo, è strano ritrovarsi improvvisamente a dover stringere amicizie e magari innamorarsi... E, soprattutto, fino a che punto è bene fidarsi dei suoi nuovi amici?
Quando una serie che ti è piaciuta finisce, è sempre difficile dire addio ai personaggi che ti hanno tenuto compagnia per tanto tempo e ai quali ti sei affezionata. Poi arriva uno spin-off, come nel caso di Magico e, anche se sai che non troverai i tuoi amati personaggi, riesci a sentirli vicini comunque.
La protagonista di questo romanzo è Isolde Brannick, cugina di Sophie Mercer ed è rimasta, insieme alla madre, l’unica cacciatrice di prodigium. Quando sua sorella Finley scompare misteriosamente, Izzy e sua madre Aislinn decidono di cambiare città e per la ragazza si prospetta un cambiamento piuttosto difficile: deve vivere come una comune adolescente, frequentare il liceo locale e intessere relazioni interpersonali, cosa che non è assolutamente abituata a fare.


“Uccidere un vampiro è in effetti molto più semplice di quel che si potrebbe pensare. Lo so che nei fil in tivù sembra parecchio difficile, come se bisognasse centrare un punto ben preciso. Ma la verità è che sono solo voci messe in giro dai cacciatori di vampiri per sembrare più fighi. Perché se tutti sapessero quant’è facile in realtà, non ci sarebbero così tanti film e serie tv sull’argomento. Basta solo prendere un paletto di legno ed esercitare abbastanza pressione da ficcarlo nel torace del vampiro. Non serve colpire per forza il cuore. Visto? Una cavolata. Ma catturare un vampiro? Be’, questo sì che è più difficile.”

È difficile fare amicizia e nascondere la propria vera natura agli occhi di comuni mortali umani, ma Izzy se la caverà, nonostante gli ostacoli da superare. Entra a far parte di un club che si occupa di cercare leggende locali sui fantasmi e studiarle.
In realtà un fantasma nella scuola si aggira per davvero e i membri del club, col prezioso aiuto di Izzy, cercheranno di scoprirne di più su questa storia.
Sulla trama non aggiungo altro, ma posso dire che mi sono divertita molto a leggere questo libro, anche se Sophie e Archer (chi ha letto The prodigium series sa di chi parlo) vengono soltanto menzionati nei pensieri della protagonista. Una protagonista che subisce un’evoluzione e soprattutto si affeziona a persone alle quali non dovrebbe a causa della propria natura, e soprattutto a Dex.


Essere una Brannick significava prendere decisioni difficili. Mamma una volta mi aveva detto che voleva dire scegliere la ragione anziché il cuore.”

La storia è narrata dal punto di vista di Izzy e ritroviamo l’inconfondibile stile della Hawkins attraverso le parole della protagonista, uno stile ironico, divertente e coinvolgente. I personaggi sono ben caratterizzati e descritti, così come luoghi e situazioni.
Pagina dopo pagina il lettore si inoltra in un’avventura a caccia di fantasmi, dove è difficile per Izzy capire di chi possa davvero fidarsi.
 Questo libro rappresenta una sorta di continuità coi tre precedenti, ma allo stesso tempo ci fa scoprire più a fondo un personaggio che avevamo già incontrato in precedenza e lo inserisce in un contesto del tutto diverso. Ritroviamo personaggi vecchi come Torin che vive nello specchio, a cui si affiancano quelli nuovi come Romy, Dex e Anderson.
Riusciranno insieme a risolvere il mistero? Per scoprirlo non vi resta che leggere, soprattutto se avete amato Incantesimo, Maleficio e Sortilegio.


Nata in Virginia e cresciuta in Alabama, ha insegnato inglese in una scuola superiore. The Prodigium trilogy, composta dai romanzi Incantesimo, Maleficio e Sortilegio e pubblicata in Italia dalla Newton Compton, ha riscosso un tale successo che l’autrice ha deciso di proseguirla con lo spin-off Magico. Per maggiori informazioni, potete visitare www.therealladyhawkins.tumblr.com.








Nessun commento:

Posta un commento