Ultime recensioni

giovedì 16 luglio 2015

LA DOLCE TENTAZIONE DELL'AMORE ( #3 Cupcake Club Series) di Donna Kauffman


Vaniglia, zenzero, cannella, note speziate di cioccolato: una sinfonia di aromi che ogni giorno si diffonde dalle finestre del laboratorio di dolci di nonna Sue. Avvolta in questa nuvola di profumi è cresciuta Kit Bellamy e ora che è una donna, animata dalla stessa passione per i dolci, ha deciso di rilevare l'attività e proseguire la tradizione di famiglia. Ma il destino non è dalla sua parte: con un colpo di mano a tradimento suo cognato Teddy le sottrae l'attività e la cede a una potente multinazionale. La delusione e l'amarezza sono enormi, ma Kit non vuole rinunciare al suo sogno: si trasferisce sulla piccola isola di Sugarberry e prende in gestione il laboratorio di pasticceria Babycakes. Sull'incantevole isoletta, tra glasse, creme e morbidi impasti, Kit conosce Morgan, un carismatico avvocato, approdato a Sugarberry per rifarsi una vita assieme alla figlia Lilly di cinque anni. Tra Kit e Morgan è attrazione a prima vista – dolce e irresistibile come un soffice pasticcino.
Peccato che lo studio legale per cui lavora Morgan sia proprio quello che ha assistito il cognato di Kit nell'affare...



Ho finito la lettura di questo libro e devo ammettere di aver fatto più fatica rispetto ad altri romanzi letti. La scrittura è scorrevole e la trama abbastanza carina ma priva di colpi di scena, quasi banale e semplice che non mi ha lasciato troppe emozioni.
Può essere tranquillamente catalogata come una di quelle letture leggere da godere all'ombra di una giornata afosa.

Il libro fa parte di una serie “Cupcake club” ed è il terzo volume uscito dopo “Un amore di Cupcake” e “ Un bacio alla vaniglia”.
La protagonista di questa storia è Kit Bellamy che dopo aver lottato e perso in tribunale contro il cognato e la sorella per riuscire a salvare l'azienda di famiglia,decide di lasciare la città in cui ha vissuto fino ad allora per ricominciare altrove.
Kit sente il peso della sconfitta opprimerle il petto e non riesce a rassegnarsi alla delusione del tradimento che prova nei confronti delle donne della sua famiglia che con sacrificio e dedizione, avevano portato la Mamie Sue ad un livello di grande prestigio e fama grazie alla loro rinomata torta di arachidi.
Kit non aveva fatto i conti però con la sete di potere e l'avidità di suo cognato Teddy che incurante di anni di tradizioni legate alla famiglia Bellamy, aveva spazzato via tutto convincendo il consiglio di amministrazione a vendere ad una grossa multinazionale facendo diventare industriale il loro marchio familiare.

Inutile era stata anche la battaglia giudiziale che Kit aveva fatto contro di lui, che l'aveva lasciata senza niente visto che il cognato aveva potuto contare sull'assistenza legale di uno degli studi legali più importanti di Atlanta.
Per questo motivo si ritrova a vivere sull'isola di Sugarberry, conoscendo nuovi amici e facendo l'incontro con una persona che non si sarebbe mai sognata di incontrare: un membro della famiglia Westlake, gli avvocati che avevano difeso suo cognato in tribunale.


Morgan Westlake però è diverso da tutti i suoi parenti. Ha tagliato i ponti con la sua famiglia ed è un avvocato che si occupa della tutela dell'ambiente e che si è fatto carico di crescere sua nipote Lilly, un'adorabile bambina di cinque anni rimasta orfana a causa di un'incidente in cui hanno perso la vita entrambi i genitori.
La scelta di Morgan di andare a vive a Sugarberry è dettata proprio dall'esigenza di far vivere meglio la piccola, lontano dalla pressione di sua madre che vorrebbe far crescere Lilly come una “donnina” dell'alta società.

Grande osservatore. Sicuro di saper riconoscere la verità. Curioso di ciò che non conosco. E… sempre speranzoso.”

E allora ti prego di osservare che ti sto dicendo che non sono interessata. Non potrei essere più chiara di così. Quindi… non ti illudere.”


L'attrazione tra i due è evidente già dal loro primo incontro ma Morgan dovrà impegnarsi non poco per far abbattere tutti i pregiudizi che Kit ha verso la sua famiglia, per farle abbattere i muri che lei stessa ha eretto per non soffrire più.
Una delle scene che ho preferito e che mi è rimasta impresso è stata la schiusa delle uova di tartaruga sulla spiaggia ed è proprio in quel frangente che Kit si rende conto di avere voglia di dare a Morgan (oppure a se stessa) una possibilità.


Ma è stato per questo che ho insistito. Sentivo di conoscerti da sempre, di averti cercata ovunque, finché un giorno, all'improvviso, non ti ho trovata. Anche nel primissimo istante, è stato come… ehi, eccoti qui.”

Come ho già detto è una storia romantica, con un protagonista maschile decisamente sensibile e incline alla lacrima, che si emoziona e non si vergogna di mostrare la sua emotività.


Un amore di cupcake (Cupcake Club #1)


La trentenne Leilani Trusdale non ce la fa più: i ritmi frenetici, le pressioni costanti e il carattere burbero dello chef Baxter Dunne, che ormai dedica più tempo alla sua trasmissione televisiva che alla cucina, sono ormai diventati insostenibili. Insomma, è giunto il momento di darci un taglio. Così, dopo oltre quattro anni di duro lavoro e poche soddisfazioni come executive chef del ristorante Gâteau di New York, Leilani decide di tornare nella città natale della bisnonna materna dove vive suo padre, sulla piccola isola di Sugarberry, per realizzare il sogno che coltiva sin da ragazzina: aprire una pasticceria di cupcake, un luogo caldo e magico dove poter creare irresistibili dolcetti da decorare con golose glasse. E le cose sembrano andare subito per il verso giusto, anche grazie all’aiuto degli amici di sempre, del padre e dell’intera comunità di Sugarberry, tutti convinti che il suo talento e la sua passione possano finalmente trovare un degno riconoscimento. Quando però viene a sapere che Baxter ha intenzione di girare la prossima serie del suo show proprio a Sugarberry, Leilani inizia ad agitarsi, ad emozionarsi… perché, in fondo al cuore, sa che il suo scontroso ex-capo è proprio l’ingrediente «magico» che le manca per essere felice. Prima però sarà necessario superare la dura scorza di Baxter e mettere a nudo il suo lato dolce, nascosto eppure irresistibile, come un cupcake... 

Un bacio alla vaniglia (Cupcake Club #2)


Sono passati due anni da quando Riley Brown, col cuore ridotto in mille pezzi, si è trasferita sull'isola di Sugarberry per dimenticare il suo ex e cominciare una nuova vita. Adesso vive col fedele cagnone Brutus e lavora per un'agenzia immobiliare, un'attività che le permette di avere tempo libero da dedicare alla sua vera passione: la fotografia, in particolare di cibo e dolci. Ed è grazie a questo hobby che Riley ha conosciuto Leilani, la proprietaria della pasticceria di Sugarberry, ed è entrata a far parte del cupcake club, un gruppo di persone simpatiche e disponibili che tra una ricetta e l'altra è diventato come una grande famiglia. Tutto bene, dunque, se non fosse che, a essere sincera, Riley sente che alla sua vita manca qualcosa, come un tocco di soffice glassa alla vaniglia su un cupcake. E l'ingrediente magico che aspettava potrebbe essere il famoso - e terribilmente sexy scrittore Quinn Brannigan: in cerca di un luogo tranquillo dove scrivere il suo nuovo romanzo, Quinn si è ricordato dell'incantevole Sugarberry, l'isola dove ha trascorso le più belle estati della sua infanzia, e ha preso in affitto una casa sulla spiaggia grazie all'aiuto di Riley. Lei lo ha subito colpito, e non solo per la sua bellezza solare: per quanto provi a concentrarsi sul lavoro, non riesce a togliersela dalla testa. Ma sebbene Riley e Quinn si sforzino di resistere alla crescente attrazione che li lega, il destino ha in serbo un programma molto speciale per loro...
Donna Kauffman è un'autrice americano di best-seller. Ha scritto più di 26 romanzi contemporanei e serie. Il suo primo libro, Movimento illegale, è stato pubblicato nel 1993 da Bantam Loveswept ed è stato nominato agli Reviewer`s Choice Award come miglior primo libro. 
Vive in Virginia con i due figli, e in più due terrier, due pappagalli e due criceti. 

Sito ufficiale: http://donnakauffman.com/ 

Nessun commento:

Posta un commento