Ultime recensioni

giovedì 26 maggio 2016

RISCATTO di Sagara Lux


Alcuni segreti feriscono più dei coltelli.
Convivere con la consapevolezza di avere tradito il proprio cuore non è semplice per Iryna, così come non lo è stato vivere nella menzogna negli ultimi due anni.
Quello che tutti credono è falso. Non è morta. Non ha dimenticato quello che ha fatto. E non ha dimenticato lui.

Ogni scelta ha delle conseguenze.
Prigioniero di un pericoloso gioco di potere, schiavo dell’ambizione che ha dominato tutta la sua vita, Genz non ha tempo di pensare al passato che ha seppellito in un angolo della propria memoria; almeno finché non  rivede lei.

Certi sentimenti non ti lasciano tregua, né alternativa.

Entrambi feriti, entrambi orgogliosi, Genz e Iryna si troveranno ancora una volta uno di fronte all’altro.
Mettere da parte il passato e riscattare se stessi non sarà affatto semplice, soprattutto perché Iryna non è stata l’unica ad avere nascosto un segreto negli ultimi anni.

Aspettavo con ansia di leggere questo nuovo capitolo della serie " Broken Soul", dopo aver letto INGANNO, non vedevo l'ora di scoprire cosa l'autrice avesse in serbo per noi e non posso non dire che sono letteralmente entusiasta dell'evoluzione che Sagara Lux ha dato alla storia. 

Le emozioni, gli inganni, le crudeltà e i personaggi che avevamo già intravisto in Inganno, hanno raggiunto in questo nuovo capitolo, a mio parere, il massimo dell'espressività. 
La storia è riuscita a colpirmi nuovamente, in maniera totalizzante, tanto che posso dire senza tema di smentita di averlo divorato letteralmente, desiderosa di seguire le evoluzioni di questa storia travagliata e coinvolgente.
Ma per voi probabilmente sarebbe meglio se iniziassi dalla trama... Eccovi serviti.
Iryna e Genz, nonostante un rapporto incredibilmente forte e travolgente, vengono messi davanti a scelte difficili, soprattutto Iryna. Ma quello che è stato non è stato dimenticato da nessuno dei due, la situazione sembra ad un punto morto. Ma quando la situazione si fa insostenibile, le scelte devono essere riviste, le conseguenze di esse accettate. Ed è allora che i misteri si rivelano, piano piano, senza tregua, non lasciando altra strada che quella di proseguire con coraggio.
Sulla trama non voglio dire altro, perchè il rischio spoiler è talmente elevato che non voglio rovinarvi neanche una virgola di una lettura che va goduta, attimo per attimo.
Iryna fa un percorso notevole, è cresciuta ed è ancora più tosta e determinata a difendere ciò che per lei è importante. Se in Inganno vi è piaciuta, sono certa che in Riscatto l'adorerete come merita.



"Mesi di bugie, di provocazioni e di verità strappate tornarono a tormentarmi. Senza capire perché mi ritrovai il suo sapore in bocca. Mi morsi il labbro nel tentativo di scacciarlo, ma tutto ciò che ottenni fu di riportare alla mente il bacio con cui ci eravamo lasciati; un bacio che aveva lo stesso sapore del whisky e del tradimento."

Anche Genz fa un percorso notevole. Non sono riuscita a non parteggiare per lui neanche questa volta. Come personaggio è talmente complesso, odioso e pericoloso ma anche segnato e con cicatrici che non sono solo fisiche, che non si può non rimanerne irretite. La sua strada è irta di ostacoli, ma io faccio il tifo per lui.

"Iryna. Contenni le mie emozioni. Tutte. Un nodo mi strinse il respiro. La mia mente tornò all'ultima volta che l'avevo vista, oltre due anni e mezzo prima. Bevevamo insieme. La sua figura sinuosa si stagliava davanti alla finestra. Sorrideva. Ammiccava. Mi baciava. Mi ingannava."

Ritroviamo i personaggi di JC, che anche in questo libro ha avuto un pezzetto importante del mio cuore. Ho lottato con lui, sofferto con lui, ho sentito ogni emozione come se fossi lui. A mio parere uno dei personaggi in assoluto meglio riusciti di questa storia.



Caterina anche nel seguito non mi piace proprio. Nonostante si riescano a capire meglio alcune sue sfumature e cosa possa averla portata a comportarsi in certi modi, proprio non riesco a farmela piacere. Come personaggio è perfetto per la storia, ma onestamente è uno di quelli che ho apprezzato di meno.
Un personaggio che invece mi ha travolto e stupito è il padre di Iryna, Ivar,  che si è rivelato un uomo con una storia davvero interessante e coinvolgente, e soprattutto, come nei migliori noir, ci ha rivelato per l'ennesima volta che niente è come sembra. Spero di ritrovarlo nel prossimo libro, perchè a mio parere ha ancora parecchio da regalarci.



"La fame, le torture e le minacce non mi avevano piegato. Lo fece quella voce che non mi chiamava in quel modo da troppi anni: la voce di mia figlia. Iryna."

Faccio i miei più sentiti complimenti all'autrice per aver superato ancora una volta se stessa e aver creato un capitolo  ancora più interessante e coinvolgente. Ti innamori della storia, dei protagonisti, anche quelli che detesti, perché sono l'espressione più che realistica delle pulsioni umane.
Affiancati dai personaggi che avevamo già conosciuto in Inganno, ne scopriremo di nuovi, amandoli e odiandoli allo stesso tempo. I pugni sullo stomaco metaforici non mancheranno, ma questo mi ha reso il tutto ancora più affascinante, perfettamente nello stile di Sagara Lux.
Vi consiglio assolutamente di leggerlo se, come me, amate i dark romance, le storie sofferte, in cui i cattivi ci sono eccome, ma in cui ci sono parecchie sfumature tra cui perdersi e su cui indagare.





Sagara Lux crede nelle seconde occasioni, benché la vita non gliene abbia mai concesse. Non ama parlare di sé, ma ama scrivere e dare vita a personaggi capaci di colpire stomaco e cuore insieme.


Nessun commento:

Posta un commento