Ultime recensioni

martedì 28 giugno 2016

AMORE SENZA LIMITE di Jay Crownover


A volte è necessario distruggere tutto per costruire qualcosa di nuovo…
Sayer Cole sente freddo dentro. Almeno, così si è sentita da quando riesce a ricordare. E non permette a nessuno di andare oltre la sua gelida esteriorità, e l’unico ragazzo che pensa potrebbe sciogliere il suo cuore può non essere interessato ad una persona così rigorosa.
Ruvido, duro e terribilmente eccitante, Zeb Fuller ha dovuto ricostruire la sua vita e la sua attività di costruzioni in quanto tanti anni fa per proteggere la sua famiglia finì in prigione. La sua elegante cliente, Sayer, lo fa sentire come un uomo di Neanderthal in denim, ma nonostante lui cerchi in tutti i modi di conoscerla meglio, lei sembra ignorare il suo fascino. Proprio quando le cose finalmente iniziano a scaldarsi, il passato di Zeb torna a tormentarlo e ha bisogno dell’aiuto professionale di Sayer per rimediare ad un errore e salvare molto più che se stesso. Mentre queste due personalità opposte si impegnano nella lotta della loro vita, il fuoco ed il ghiaccio si scontrano in un’esplosione inarrestabile…

Jay Crownover è riuscita a creare nuovamente una storia diversa che stupisce il lettore e che non va mai dove ci si aspetta. Riuscire a recensire questo libro senza fare spoiler è molto difficile perché ciò che emerge dal passato di Zeb e che lo spinge a chiedere l’aiuto di Sayer, è una di quelle cose che cambiano la vita e di cui bisogna leggere per poter gustare appieno il racconto.

Sayer è un personaggio particolare, un’algida bionda, fredda e votata al lavoro, ma che nasconde un mare d’insicurezze dovute agli abusi psicologici inferti dal padre/padrone. Non è facile provare empatia nei suoi confronti quando un uomo stupendo come Zeb depone il mondo ai suoi piedi e lei lo respinge. Certo, le ferite dell’anima e del cuore devono essere sanate prima di poter accettare di far parte della vita di un’altra persona, ma il comportamento di Sayer è piuttosto duro verso Zeb che ne rimane ferito, nonostante tutte le buone intenzioni.

Dal canto suo Zeb si ritrova a dover fare i conti con un fatto che gli mette sottosopra l’esistenza e, contemporaneamente, a cercare di conquistare la donna per cui ha costruito la casa dei suoi sogni e che gli suscita emozioni mai provate. Lui è “solo” un uomo che vive grazie al lavoro delle sue mani, semplice, diretto e sincero. La famiglia è tutto per lui e non si vergogna di essere stato in prigione per essa, ma ha comunque imparato dai suoi sbagli per poter diventare una persona migliore.

Due persone esteriormente molto diverse, ma che hanno il potere di aiutarsi a vicenda per creare un futuro comune, migliore e più felice per entrambi.
Una lettura scorrevole ed emozionante che sa mescolare abilmente passione e sentimenti.


Non c'era nessun'altra ragazza che avrei potuto avere in questo modo. Nessun'altra che mi corrispondesse così perfettamente, che si adattasse alla forma del mio corpo come se fosse stata messa al mondo solo per questo. Non poteva esserci nessun'altra che si muovesse come lei, non solo con me, ma su di me, nell'altalena più perfetta che fosse mai stata creata.

«Non so che altro fare con te, Say. Ti ho costruito una casa. Ho fatto l'amore con te. Ti ho portato i colori, ti ho aiutato a festeggiarli. Ti ho fatto sciogliere, e non una volta sola. Voglio dirti quanto ci tengo a te... che altro posso fare? Dimmelo tu.»
Il mondo intero.
Quell'uomo grande e rude mi aveva regalato il mondo intero e io non sapevo che cosa farne. Per una volta, il mio cuore sembrava aver preso fuoco. Erano le mie mani a essere gelide. Troppe emozioni, troppe paure. Non riuscivo a gestirle, mi agitavo nella corrente. Cercai di aggrapparmi all'unico appiglio che sembrava stabile, radicato nel terreno. Mi aggrappai a lui.
Per leggere la nostra recensione del capitolo precedente, cliccare l'immagine!!



Nessun commento:

Posta un commento