Ultime recensioni

venerdì 23 settembre 2016

FULL TILT di Emma Scott

“Ti amerei per sempre, se solo ne avessi l’opportunità…”
Kacey Dawson ha sempre vissuto la sua vita al limite –impulsivamente, a volte incautamente. E adesso, come chitarrista di una rock band emergente, è pronta a godere dei frutti della fama e del successo. Il sogno di diventare una musicista professionista, però, è messo in pericolo dagli eccessi della vita da rock star, scintillante quando distruttiva. Dopo un disastroso concerto a Las Vegas, che minaccia di interrompere per sempre la sua carriera, si risveglia ancora sbronza, senza nessun ricordo della sera prima, o di come sia finita sul divano del suo autista…
Jonah Fletcher è a corto di tempo. Sa che la sua situazione è disperata, ma si è ripromesso di sfruttare al meglio gli ultimi mesi che gli sono rimasti. I suoi piani includono vedere l’apertura della sua mostra di vetro soffiato in una prestigiosa galleria d’arte, ma non includono innamorarsi di una bellissima musicista rock che ha fatto dormire sul suo divano.
Jonah sa che Kacey è sull’orlo dell’autodistruzione. La invita a restare da lui per qualche giorno, per rimettersi in sesto e ritrovare la retta via, ma nessuno dei due poteva prevedere quella profonda connessione che avvertono o quell’amicizia che così in fretta minaccia di trasformarsi in qualcosa di più. Qualcosa di profondo, puro, e in grado di cambiare la vita per sempre… Qualcosa di fragile come il vetro, che entrambi sanno finirà per rompersi, indipendente da tutti gli sforzi che faranno per impedirlo.
Full Tilt è una storia che parla di cosa significa amare con tutto il cuore, sacrificarsi, soffrire di un terribile dolore e di un’improvvisa, meravigliosa, gioia. Parla di cosa significa vivere una vita con tutte le sue bellezze, tutti i suoi dolori e, alla fine, essere in grado di sorridere, attraverso le lacrime, e sapere che non avresti potuto fare niente per cambiare le cose.
Devo ammettere che non avevo previsto di recensire questo libro, perché sebbene mi sia piaciuto tanto, mi aspettavo qualcosa di completamente diverso quando ho aperto il file sul kindle. Ciò che mi ha convinto a parlarvene, però, è stato leggere la trama del secondo libro della serie, che non solo è insolita, ma che si preannuncia anche molto emozionante! Quindi eccomi qua, che tento di coinvolgere anche voi nella lettura di questa serie:

Full Tilt (poker): play emotionally instead of rationally; making impassioned rather than logical decisions.

Kacey Dawson si risveglia nel salotto di un appartamento che non riconosce. Non ha idea di come sia arrivata fin lì, ma quel che è certo, a giudicare dai sintomi della sbornia, è che la notte prima deve aver festeggiato alla grande. Ricorda della telefonata a sua madre e della bottiglia di vodka prima di iniziare il concerto, ricorda dei fan che ha invitato nel camerino dopo il concerto e dello champagne che scorreva a fiumi, ma il resto è tutto molto confuso.
Jonah Fletcher ha scoperto soltanto da poco chi sia questa Kacey Dawson, e si rende conto che, forse, portarla a casa sua non è stata la decisione migliore che potesse prendere. Ma la ragazza non era certo nelle condizioni per essere lasciata da sola, la notte precedente, e il suo manager non ha contribuito a migliorare la situazione. Quel che spera, è che Kacey lasci presto il suo appartamento, senza minacciarlo di fargli causa. Il lavoro come autista di limousine è solo temporaneo, ma se ha intenzione di finire la sua collezione per tempo, deve tenerselo stretto. 

“I didn’t know it then—I couldn’t have—but in that moment, the rest of my life, or what was left of it, began.”

Kacey e Johan finiscono per pranzare insieme quella mattina, ma soltanto perché entrambi si sentono costretti. Lei deve tenersi alla larga dalla scena per un po’, dopo il casino che ha combinato nei camerini, e lui proprio non se la sente di dire di no alla ragazza, sebbene non possa mangiare metà del menù del ristorante. La storia tra i due non inizia nel migliore dei modi, insomma, ma presto entrambi si rendono conto che la giornata trascorsa insieme, in fin dei conti, è stata una delle migliori da tanto, tanto, tempo. Com’è stato possibile che due anime così diverse si siano ritrovate, in qualche modo, a farsi compagnia a vicenda?

“My men were tatted and pierced and came with an exit strategy in their back pocket after I slept with them. The guy in the kitchen looked liked he made breakfast for any woman who stayed over, and instead of kicking them out, told them to ‘make themselves at home.”

Kacey è una protagonista perduta, ma fiera e coraggiosa. Non è l'amore che la spinge ad andare avanti, ma è la voglia di salvarsi e di sopravvivere. Jonah è un ragazzo dal cuore spezzato, in più di un modo. Insieme si trovano e lentamente non si lasciano più andare. A dispetto degli impegni di lei, e della rigida tabella di lui. 
Non voglio spoilerare nulla, ma vi avverto: fate attenzione a questa storia. Inizierà a farsi strada nel vostro cuore, e ve ne accorgerete soltanto troppo tardi. Full Tilt è stata una sorpresa. Emozionante, vero, d’impatto. Devastante. Molti dei punti che mi avevano fatto storcere il naso, come ad esempio, il rapporto tra Kacey e i suoi genitori, il suo lavoro come musicista, il fratello di Jonah, Theo, scommetto che avranno un ruolo ancora più importante nel secondo libro di questa serie.

“That’s my legacy: I loved you and was loved by you.”



Emma Scott is a writer, marathon runner, and caffeine addict, who lives and writes in the California Bay Area. She has two smart, feisty little girls, a super-supportive husband, and is a demonstrated fan of the Oxford comma. She is also an unabashed Star Wars geek and comic book enthusiast who fell into romance novels when a writing contest prompt turned a 1000-word romantic story into a full-blown novel. She also writes epic fantasy that suffers an epic word count.
She hopes you enjoy her work, encourages readers to leave feedback, and thinks it's amusing to write about herself in the third person. And if she has a driving force the fuels her work, it's that love always wins.




Nessun commento:

Posta un commento