Ultime recensioni

venerdì 2 agosto 2019

HARLEY & ROSE di Carmen Jenner



Fin da quando era una ragazzina, Rose sognava il giorno in cui Harley l’avrebbe portata in braccio oltre la soglia, in luna di miele. Ma cosa succederebbe se quello non fosse il giorno del suo matrimonio, e lei si trovasse lì solo perché Harley è stato lasciato all'altare appena qualche ora prima?
Barattata San Francisco per una vacanza in paradiso, dopo aver scambiato il bouquet da damigella per le Hawaii, Rose spera di poter uscire finalmente dalla friendzone.
Perché una volta Rose e Harley erano stati molto più che amici, ma la vita aveva preso un’altra piega. Da allora, Rose ha trascorso ogni giorno nella speranza che Harley se lo ricordasse.
Lei è sempre stata la sua migliore amica.
Lui è sempre stato suo.
Lei è innamorata di lui.
Lui… non è innamorato di lei.
Lui… sta sposando qualcun’altra.
Lui… sta nascondendo qualcosa.
Lui…be’… è complicato.

Harley e Rose si conoscono dall’età di 5 anni, quando spinse quel bambino biondo dagli occhi azzurro mare nella sabbia. I loro genitori divennero molto amici, facendo diventare due famiglie un’unica famiglia, arrivando a comprare un cottage abbastanza grande per entrambe per le vacanze estive da passare a Carmel. Rose è una floral designer, ma è anche una sognatrice. Sa perfettamente come sarà il giorno del suo matrimonio dall’età di 5 anni, e crescendo ha un’unica consapevolezza: sposerà il suo migliore amico. Peccato che a distanza di 25 anni lei si ritrova sì a un matrimonio, ma Harley non è lei che sta sposando, anzi si ritrovano nella suite matrimoniale con una bottiglia di spumante a testa pronti a prendersi una sbronza colossale, e Rose dovrà raccogliere tutto il suo coraggio per consolare il suo migliore amico che è appena stato mollato all’altare. Rose riesce a convincerlo a partire lo stesso per la luna di miele, per staccare dai pensieri e per cercare di riprendersi, e in qualche modo Harley riesce a convincere la sua migliore amica a partire con lui. Le resistenze di Rose sono vane quando Harley le rivolge il suo sguardo alla Pan, impossibile resistere a quegli occhioni da cerbiatto e alla sua supplica. E se questa vacanza fosse un segno del destino per uscire dall’agonia della friendzone e ricordare ad Harley quello che erano in passato? Può un amore durare tutta una vita?

Alcune persone sono destinate a spezzarti il cuore, come se la loro unica missione al mondo fosse quella di insegnarti a non innamorarti della persona sbagliata.
Ci sono persone che continueranno a farti soffrire, perché alcuni di noi non imparano mai.

Mi scuso con i lettori per questo accenno di trama striminzita, ma la storia è così intrecciata, così complicata che riassumerla non è semplice. Ho scoperto la Jenner per caso e il suo modo di scrivere mi ha conquistata, al punto che ho deciso di leggere questo romanzo a occhi chiusi, senza vedere le avvertenze su amazon che urlano NEH (No Happy Ending). Fate in modo che questo non diventi un ostacolo per voi perché la storia di Harley & Rose merita di essere letta, merita tutte le lacrime che verserete, ma vi giuro che saranno condite anche da tante risate, tante situazioni comiche e soprattutto tanto, immenso e infinito Amore.
I capitoli sono brevi, scorrevoli, narrati quasi interamente dal pov di Rose, se non fosse per quel capitolo che ci fa conoscere i pensieri di Harley, le sue paure e le sue sofferenze, la sua rabbia nei confronti di un tempo che non è stato molto clemente. Si riscontrano dei refusi sparsi qua e là per l’intero romanzo che non saranno di impedimento alla lettura, ve lo posso garantire.

Forse il vero tradimento consiste nel negare a me stessa l’opportunità di provare qualcosa a parte un dolore straziante al cuore.

Quante ragazze hanno sognato fin da piccole il loro matrimonio? Ognuna di noi lo ha immaginato come il giorno in cui la favola si realizza, quando riusciremo a indossare l’abito dei nostri sogni e tutto sarà perfetto perché lui sarà là, ad attenderci all’altare. Ma realmente quante ragazze si sono trovate a sposare il proprio migliore amico? Ora voi vi starete chiedendo come possa esistere un’amicizia uomo-donna senza un coinvolgimento sessuale. Cari lettori, la loro storia è qualcosa in più di una semplice amicizia, qualcosa che va al di là del semplice affetto: è un amore che abbatte tutte le barriere del tempo e dello spazio. Un perdersi per poi ritrovarsi continuamente. L’amore sarebbe dalla loro parte se il fato (quel maledetto) non decidesse di metterci lo zampino. Harley & Rose si sono sempre amati, hanno messo i sogni dell’altro davanti alla loro voglia di stare insieme, si sono realizzati a livello lavorativo, hanno fatto quello che più amavano, eppure le tempistiche non erano mai quelle giuste, perché se Rose aspettava che Harley tornasse da lei, lui è riuscito a spezzarle il cuore più e più volte. Eppure Rose è una combattente, ha messo da parte il suo orgoglio e le sue ferite per amore di un’altra persona, partecipando al suo matrimonio e augurandogli ogni bene e felicità possibile.

Mi ucciderà, ma devo lasciare andare Harley Hamilton, perché lui l’ha già fatto con me. Inoltre, non c’è niente di più triste di una donna che si aggrappa a un fantasma.

Ho pianto tutte le mie lacrime con questo romanzo, e non mi capitava dai tempi di Io prima di te e Colpa delle stelle. Ho pianto per quell’amore nato nell’innocenza dell’infanzia, che ha visto la maturità durante l’adolescenza e che li ha visti perdersi e soffrire durante l’età adulta.
Forse molti ora storceranno il naso dicendo “No, se non ha il lieto fine non lo leggo”. Sbagliato! La vita non è tutta rose e fiori, bisogna scontrarsi con la realtà che non può esistere il “vissero per sempre felici e contenti”, e ho apprezzato il coraggio di quest’autrice nel voler osare con una storia intensa, travolgente e sconvolgente come questa, dove si possono toccare con mano sentimenti veri di persone vere che vivono una vita vera. Come se avessimo sbirciato nella vita di una persona a noi cara tutto questo tempo, e ora siamo là, a prenderci cura di lei e del suo cuore a pezzi.
Non è stato facile chiudere il libro e lasciare andare Harley e Rose; una volta finito sono rimasta aggrappata a quella storia senza riuscire a fermare le lacrime. E il messaggio che l’autrice ha voluto dare arriva con un impatto ancora più forte: l’amore, quello vero, non ha limiti di tempo, e farà sì che due anime affini possano sempre ricongiungersi. Forse è vero quando si dice che “certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano”, solo che a volte sono sbagliate le tempistiche di questi ritorni, ma si resta saldi a quell’amore, nonostante tutto.


Nessun commento:

Posta un commento