Ultime recensioni

Visualizzazione post con etichetta Davide Vinci. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Davide Vinci. Mostra tutti i post

martedì 14 giugno 2016

UN CIELO SENZA LUNA di Davide Vinci


Manuel ha 20 anni, vive a Milano dove studia Giurisprudenza ed è felicemente single. Non crede nell’amore e vive esclusivamente avventure di una notte perché è convinto che alla sua età innamorarsi sia solo una gran perdita di tempo. Al contrario, Madame, sua vicina di casa e amica del cuore, è alla costante ricerca del Principe Azzurro che sogna di incontrare, ma che non arriva mai. Manuel, nei week-end, fa spesso ritorno a Bellano, paesino sul lago di Como, a trovare la famiglia. Ha due genitori che lo adorano e una cagnolina obesa che si chiama Jolie, che abbaia come un pit bull ed è in perenne dieta forzata perché più che un cane sembra Peppa Pig. Ma la vita riserva sempre delle sorprese e quell’amore che Manuel ha sempre evitato gli piomba sulla schiena come una slavina quando conosce Giulia, la ex fidanzata di un suo amico d’infanzia: è colpo di fulmine a prima vista per entrambi. Manuel si ritrova a combattere contro la madre della ragazza che non lo accetta perché vuole che la figlia pensi solo a studiare e da mamma-padrona cerca di dirigere le sue scelte come un direttore d’orchestra, intralciando ogni sua decisione. Manuel la sosterrà in tutti i modi e il braccio di ferro con mamma Silvana finirà anche per vincerlo. Ma, un giorno, il ragazzo dice a Giulia una frase che segnerà la fine della loro storia: “Non ti amo più”. Sono parole dettate dalla rabbia e buttate lì, senza pensarci. A Giulia cadrà il mondo addosso e, nonostante ami dannatamente Manuel, non riuscirà a perdonarlo. Lentamente, e con grande sofferenza di entrambi, il loro amore cadrà a picco. Manuel cercherà in tutti i modi di riconquistare la sua donna, ma sarà tutto inutile. La sua vita viene improvvisamente rivoltata come un calzino e si ritrova catapultato in una realtà che non riesce ad accettare. Smette di studiare, perde tutte le sue certezze, la sua autosufficienza e autostima. È ridotto uno straccio, finisce persino ricoverato in ospedale a causa di un coma etilico. Ma l’alcool non è certo la soluzione ottimale e, con l’aiuto di Madame, il ragazzo riuscirà a riprendere in mano le redini della sua vita e a capire che non c’è cordone ombelicale che tenga quando si è condannati a dirsi addio. Come tutti i primi grandi amori, anche quello tra Manuel e Giulia rimarrà indimenticabile, ma non eterno come sognavano. Grazie alla vicinanza di Madame il giovane riuscirà a uscire dal tunnel e rivedere la luce. Ma cosa accadrebbe se, un bel giorno, Manuel scoprisse che quel Principe Azzurro tanto sognato da Madame potrebbe essere proprio lui?