Ultime recensioni

venerdì 4 gennaio 2019

Review Party: UN CATTIVO RAGAZZO COME TE di L.A. Casey



Tornare a casa è molto doloroso per Lane. Il suo adorato zio Harry, infatti, è morto improvvisamente. E fare i conti con la sua scomparsa significa accettare l’idea di incontrare di nuovo qualcuno che fa parte del suo passato. Kale Hunt è stato il migliore amico di Lane sin da quando erano bambini. Ma è stato anche il motivo per cui Lane ha deciso di trasferirsi a New York. Vedere Kale con un’altra non avrebbe dovuto ferirla, erano amici dopotutto. Ma la sofferenza con cui Lane si è trovata a convivere era così autentica e profonda da spingerla a un taglio drastico: raccattare le sue cose e chiudere il passato dietro una porta per sempre… Adesso che è tornata, anche i sentimenti sono gli stessi di sempre. Come se non se ne fosse mai andata. Le tragedie hanno un modo bizzarro di far riavvicinare le persone. E Lane non è l’unica a dover fare i conti con il passato. Perché gli anni trascorsi, forse, non sono bastati a cancellare l’amicizia con Kale…
Partiamo dall'inizio, seguaci di casa Cosmo... Un cattivo ragazzo come te di L. A. Casey, Until Harry (titolo originale dell'Opera), esce in Italia grazie a Newton Compton; romanzo NON a pov alterni e diviso in capitoli tra presente e passato. Non sono stata attirata da trama, cover o titolo, anche perché non ha niente a che fare con il contenuto del romanzo, dal momento che Kale Hunt è un bravo ragazzo, ma dalla citazione nella descrizione lasciata dalla nostra amata Penelope Douglas. Quante di voi hanno letto un romanzo della Casey? Io non posso dire di essere una lettrice che ha letto tutta la serie dei fratelli Slater: ho letto Dominic, che ho amato, e Alec di cui sono rimasta molto delusa; da quella volta di questa autrice non ho più voluto leggere nulla, ma ho voluto darle una possibilità...

C'erano molte cose che mi piacevano dell'uomo che avevo davanti, ma quegli occhi erano di gran lunga il  particolare che preferivo.


Mi aveva appena definita sua. Mi aveva chiamata la sua Lane. Scossi il capo, perché non ero sua.

Non posso negare di essere rimasta pienamente soddisfatta da questa lettura anche se mi ha messo addosso un leggero sconforto. È triste e snervante come storia, ma non è tanto questo il lato negativo quanto Lane, la protagonista. Questo personaggio è un'altalena di emozioni contrastanti, a un certo punto avrei voluto prenderla a schiaffi e farla ragionare... 
Ma, passiamo alla storia...
Lane ha 26 anni, vive a NY da 6. Ha lasciato la sua città natale, York, quando aveva 20 anni e da quel giorno non si è mai voltata indietro. I suoi genitori, sua nonna e i suoi fratelli non hanno preso questa notizia nel migliore dei modi, solo Harry, suo zio, la sostiene. 
Lui è l'unico tassello che ancora la tiene in piedi, suo zio è una parte importante di lei. Si sentono tutti i giorni, nonostante il fuso orario e chiacchierano molto su Skype ma un giorno Lane, non riceve nessuna telefonata. Solo un messaggio da parte di uno dei suoi due fratelli maggiori, che non sente da sei anni, chee la informa che lo zio Harry è morto. Così Lane, senza pensarci due volte sale sul primo aereo per York... 
Tornare a casa è difficile ed è terrorizzata all'idea di rivedere i suoi famigliari e di dare l'ultimo saluto allo zio. Lane viene accolta come se non se ne fosse mai andata, solo uno dei suoi fratelli gemelli prova astio e rabbia nei suoi confronti. In sei anni è molto cambiata ma è bello sapere che lo zio aggiornava ognuno di loro sulla sua vita. In sei anni però sono cambiate anche tante altre cose... tranne, tranne, l'amore che prova per Kale Hunt.

Le sue labbra toccarono le mie, e successe qualcosa di magico.


"Sapevo che sarebbe stato così", sussurrò. "Sapevo che avremmo fatto fuoco e fiamme insieme".

Kale ora è un uomo di 28 anni, e nei suoi occhi non c'è più lo stesso bagliore di un tempo. Ora i suoi occhi sono spenti. Kale e Lane sono stati amici per molto, molto tempo, fino a quando l'attrazione e i sentimenti non sono entrati in gioco.
Lane è la sorellina piccola dei migliori amici di Kale, per lui, lei è come la sua di sorellina. La protegge, la difende, le dice che è bellissima, condividono materassi e mangiano insieme la pizza. Crescendo però le cose cambiano... 
Crescendo entrambi si accorgeranno di essere innamorati l'uno dell'altra, ma non è una cosa che si può fare. Kale è un bravo ragazzo e non farà mai niente per deludere i suoi amici, e quella che considera una famiglia "approfittandosi" di Lane; è anche sciocco perché Lane non può continuare a vederlo con altre ragazze accanto quando desidera esserci lei tra le sue braccia, o almeno non dopo il loro primo bacio, non dopo la loro prima volta.
In York, a Lane non è rimasto più nulla, quindi per il suo bene e per quello di Kale va via, non sopporta di vederlo con Drew.
Rivederlo è un duro colpo, anche se ora è single e con la ragazza che aveva deciso di sposare all'epoca non ha funzionato, e nella vita di Kale c'è tanto dolore da sei anni...

Non voglio rischiare di spoilerare raccontandovi ancora altre cose di questa lettura e non vi nego di essere rimasta incollata fino all'ultima pagina perché ero curiosa di scoprire ogni cosa, l'ho iniziato e dovevo assolutamente finirlo. Ho sofferto con e per Kale: la perdita di un figlio non la auguro a nessuno, nemmeno al mio peggior nemico. Un cattivo ragazzo come te, è un romanzo che parla di perdita, di speranza, di rinascita, di amori stancanti e del lieto fine che sembra non arrivare mai.






Nessun commento:

Posta un commento