Ultime recensioni

lunedì 11 maggio 2020

A UN RESPIRO DA TE di Katie McGarry




Si dice che il destino sia già scritto, ma non è sempre così. Per decenni una tremenda maledizione ha perseguitato i Lachlin, facendo soffrire tutti coloro che li amavano. Succede anche a Jesse, che a diciassette anni rimane solo al mondo. Jesse ha una zazzera di capelli rossi, occhi profondissimi e un grande legame con la sua terra, la proprietà in cui è nato e vissuto per anni. Ma ha anche un enorme peso sul cuore: un vecchio litigio che l’ha allontanato da Scarlett, la sua migliore amica d’infanzia. E Scarlett ora è bella, ricca, felice, impossibile da avvicinare; Jesse può solo restare a guardarla da lontano. Anche lei però ha un segreto. La sua perfezione nasconde qualcosa di pericoloso e oscuro che nessuno, da fuori, dovrebbe mai vedere. Sembra che Jesse e Scarlett possano solo essere spettatori delle proprie vite. Sembra che i loro destini siano già stati scritti. Eppure, saranno proprio l’amata terra di Jesse e la misteriosa perfezione di Scarlett a far incrociare nuovamente i loro sguardi. A far emergere i loro segreti. E a insegnare loro che, forse, il destino può anche essere cambiato.

#prodottofornitodaDeA
#copiaomaggio






Un libro di Katie McGarry mi mancava tanto quanto la libertà manca, in questo periodo, all'intero Globo. La sua scrittura linda, genuina e autentica è una boccata d'aria fresca, la carica giusta per affrontare una giornata cupa. A un respiro da te giunge in Italia grazie a DeA, ho avuto l'opportunità e il piacere di leggerlo in anteprima, la casa editrice non poteva farmi dono più grande di questo. Ho conosciuto la scrittura di quest'autrice nel lontano Oltre i limiti e non sono mai, mai, rimasta delusa delle sue Opere a fine lettura, anzi, sono sempre state in grado di lasciare un'impronta sulla mia anima e di insegnarmi il valore, anche delle più piccole cose. Leggendo questo YA mi sono ritrovata in alcuni atteggiamenti di Jesse o di Scarlett, ed è stato bello e malinconico allo stesso tempo ricordare quello che ero e che non potrò più essere. Ricordare i profumi emanati dalla terra, il sole che ti sfiora la pelle durante la mietitura dei campi, il profumo dell'acacia in fiore e della corteccia dei castagni, le corse nei vasti boschi intorno a una cascina in una giornata calda di primavera, il dondolarsi sull'altalena, restare ore con il naso puntato verso le stelle in una sera d'estate, i sogni, i desideri e la speranza che questi si realizzino, ma questa storia mi ha fatto soffermare a pensare. Pensare a chi subisce violenza domestica, a chi è meno fortunato di altri, a chi non ha e non avrà mai dei genitori che siano genitori, ma mostri, pensare a chi ha la forza di smuovere mari e monti pur di prendere in mano la vita che in qualche modo gli è stata sfilata dalle mani. 
Quando la nostra routine di vita non è mai stata rotta e i nostri equilibri spezzati, non ci fermiamo mai a pensare che al mondo ci possa essere qualcuno che non conosce cosa sia l'amore di un genitore, la felicità o la libertà, siamo talmente concentrati su noi stessi che non ci soffermiamo mai abbastanza, e la McGarry con questo libro mi ha dato una lezione di vita che non dimenticherò.
Sono stanco di non averti nella mia vita.
Santo cielo, era bellissima e io ero fortunato perché stava guardando me.
I protagonisti di questo libro sono Jesse e Scarlett, entrambi diciassettenni e alle prese con le difficoltà, per la loro giovane età diciamo che hanno avuto problemi che bastano per una vita intera. Come romanzo è molto, molto, scorrevole, i capitoli si leggono che è una meraviglia. Ho rischiato persino che mi venisse l'ulcera talmente ero con il fiato sospeso al 70% della storia; i capitoli sono a POV alterni, quindi questo ci dà la possibilità di conoscere bene entrambi i ragazzi. Jesse, a parte una cugina veggente di non si sa quale grado e uno zio, non ha più nessuno, dopo la morte della nonna ora è solo al mondo, ha la sua terra e basta, e l'unica persona che vorrebbe accanto l'ha allontanata, perché Jesse è maledetto... è un Lachlan, è scritto nel destino che facendo parte di quella famiglia, porti solo disgrazie a chi si lega a lui.
Scarlett nasconde un segreto, un segreto che la tormenta giorno dopo giorno, a parte un paio di "amiche" non ha amici sinceri, aveva Jesse, ma lui ha messo un muro tra loro. A lui però serve un voto per tenersi la terra al compimento dei suoi diciotto anni e a lei serve un passaggio a casa dopo una serata trascorsa a farsi leggere le carte da Glory, la cugina veggente di Jesse...
Era come un angolo di paradiso all'inferno.
Mi guardava come se riuscisse a vedere attraverso la mia pelle, dentro di me.
Per un po' di anni Jesse e Scarlett sono stati migliori amici, una volta al liceo quell'amicizia non ha continuato a vivere, ma il destino li ha rimessi sulla stessa strada o forse sono gli spiriti buoni della terra? Insieme affronteranno momenti difficili più grandi di loro, dovranno affrontare le avversità ed essere abbastanza coraggiosi da mettere un fermo ad alcune cose che li circondano, solo così potranno essere liberi. Devo dire che di questo romanzo mi è piaciuto tutto, dai protagonisti, agli aiutanti e quello che hanno fatto per questi ragazzi. Persone che mai, come Jesse o Scarlett, pensavo che fossero dalla parte giusta del fiume e che si rivelassero poi per quelli che li faranno ragionare, gli faranno vivere i propri sogni, anche quelli che non pensavano di desiderare. Questo è un libro che non ha bisogno di presentazioni proprio come la scrittrice, è tutto una garanzia.




Nessun commento:

Posta un commento