Ultime recensioni

giovedì 1 giugno 2017

Blog Tour: Il rifugio delle ginestre di Elisabetta Bricca



Buongiorno Cosmo Amici! Oggi abbiamo il piacere di ospitare una delle tappe del Blog Tour dedicato alla nuova emozionante uscita Garzanti. Stiamo parlando de "Il rifugio delle ginestre", partorito dalla penna della bravissima Elisabetta Bricca.
Siamo pronti per presentarvi i personaggi di questo incredibile romanzo, si parte!



RURIK OLAFSSON
(protagonista maschile)

Il colore dei capelli fu la prima cosa che la colpì. Oro pallido intrecciato ai bagliori di luce. Fece un passo in avanti, e
ne vide il profilo. L’uomo era seduto sui gradini che dal pontile scendevano nell’acqua, chino a scrivere su un piccolo
quaderno che teneva poggiato sulle ginocchia.
Aveva l’aria assorta di chi ignora il tempo, il luogo e persino sé stesso.

«Chi è?» chiese Zefferino sporgendosi a sua volta. «Porta
un altro bicchiere, Malvina. È il nuovo vicino.»
Poco dopo, un uomo apparve sulle scale.
Sveva ebbe un sussulto e trattenne il fiato. Dalla scintilla
di sorpresa che apparve negli occhi del nuovo arrivato, capì
che anche lui l’aveva riconosciuta.
Si mise a sedere dritta sulla sedia e lo guardò avvicinarsi.
Sopra un paio di jeans scoloriti, che gli scendevano lenti
sui fianchi, portava una maglietta sformata e i capelli chiarissimi sciolti sulle spalle. Salutò con un sorriso radioso che
avrebbe potuto rischiarare la notte più buia.

«Quando hai perso tutto, e ne sei il
responsabile, non vedi ciò che sei ma ciò che sei stato.» Raddrizzò sulla sedia e avvicinò il viso a quello di Sveva. «I miei
genitori sono morti quando ero appena un ragazzo, sono
stato un alcolista, dovrei dire lo sono ancora, e mi è stata tolta la mia unica figlia. Ho subito l’indifferenza, il disprezzo,
l’emarginazione. Il mio presente è il mio passato. E tutti i
giorni, tutti i maledetti giorni, devo fare i conti con questo.»
Sveva abbassò lo sguardo. La rabbia di quelle parole, sibi-
late tra i denti, la fece sentire sciocca e fragile. Non immaginava, non avrebbe potuto immaginare. «Mi dispiace», riuscì
solo a dire.
Rurik fece spallucce. «Oh, dispiace anche a me. Trascorro i giorni nella mancanza, cercando di trasformare i vuoti
in pieni. La scrittura mi aiuta. E non so nemmeno perché ti
sto raccontando queste cose.»

Sveva vide allora il tatuaggio che aveva sul collo, che non aveva notato prima, un
simbolo nero molto simile alla punta di una freccia. Lui catturò il suo sguardo, sfiorò il disegno con le dita e i suoi occhi si fecero di nuovo cupi.
«Mi stavo chiedendo cosa rappresenti», sembrò quasi scusarsi Sveva.
«Ed è importante saperlo?» sembrò che Rurik stesse parlando più a sé stesso, mentre batteva sul tavolo la sigaretta
sottile per distribuire meglio il tabacco all’interno della cartina. «Cos’è importante? Chi siamo o come gli altri ci vorrebbero? È un segno di ciò che sono stato ed è sempre qui a ricordamelo. Si chiama Kenaz ed è la runa che rappresenta la
torcia nel buio. Fu Sigvar, un poeta galeotto, a tatuarmelo,
sul peschereccio sul quale m’imbarcai a sedici anni. Non fu
un caso, quell’uomo aveva capito che avevo bisogno di una
luce per ritrovare me stesso. Da allora, ho sempre creduto in
Wyrd, il destino.»

SVEVA
(protagonista femminile)

«Ho lasciato da poco Roma e mi sono trasferita qui, nell’unico luogo che mi
faccia sentire davvero a casa. Non ho mai conosciuto mio pa-
dre, non ho avuto una famiglia tradizionale. Mi sono persa
per tanto tempo, e ora voglio ritrovarmi.»
«Siamo tutti in cerca di noi stessi. O in cerca di qualcosa
di cui sentiamo la mancanza.»
«E se il pezzo mancante non si trovasse?» chiese lei.
«Possiamo inventarlo come vorremmo che fosse.»

«Non riesco a sentire nulla», sussurrò con voce incrinata.
«Chiudi gli occhi, ascoltati.»
Sveva serrò le palpebre, ma il suo cuore rimaneva muto.
«Non riesco, Malvina. Per favore…»
La donna posò le mani sopra quelle di Sveva e pressò.
«Guarda in te. Guardati dentro. Senti il profumo della farina, ricorda i giorni d’estate; lascia riscaldare il burro tra le
dita, è tenero come la carezza di tua madre…»
Sveva si ribellò al tocco, dimenandosi come un uccello
preso al laccio. Sbatteva le ali contro i ricordi, il dolore. La
perdita. Le lacrime le offuscavano la vista, non riusciva a fermarle.
Poi sentì le braccia di Malvina che l’avvolgevano, la stringevano, e si nutrì di quel calore come fosse il suo primo alito di vita.

ZA ROMANA
L'ultima tagliatrice di trombe marine

"Gli occhi di Za Romana erano due grosse gocce nere in un viso senza età. Aveva la pelle d’alabastro e i capelli, che s’intravedevano da sotto lo scialle, erano fili corvini di seta"

SAVERIO BRAGHÒ
(padre di Sveva)

《Come ha cominciato a dipingere?》
Un sorriso si aprì sul volto dell’uomo, i denti bianchi scintillarono come perle contro la pelle scurita dal sole. Sveva
capì come fosse stato facile per sua madre innamorarsi di
lui.
Era bello, di una bellezza classica come quella di una statua greca.

MALVINA

"Malvina, che vive nel casolare vicino, in fondo al sentiero
ombreggiato dal bosco, indossa fazzoletti a fiori legati sotto
il mento, c’è sempre quando ha bisogno di lei, e le raccoglie
i capelli in due strette trecce assestandole scappellotti quando si ribella."



Continuate a seguire tutte le tappe e partecipate all'estrazione completando tutti i passaggi elencati qui di seguito. In palio per tre copie cartacee per tre fortunati partecipanti. In bocca al lupo a tutti e... buona lettura!


a Rafflecopter giveaway

7 commenti:

  1. Wow che bei personaggi ❤
    Rurik mi ha già conquistata, il suo estratto, le sue parole mi hanno emozionato!!
    Si evince che la sua è un anima tormentata e fragile ❤
    Sveva e Malvina sono uniche, non so perchè ma il loro legame mi fà tanta tenerezza :(
    Gli estratti che avete scelto sono bellissimi, non possono che invogliare il lettore a leggere questo libro ❤
    Io personalmente non vedo l'ora di perdermi tra le pagine di questo libro, tra i fiori, i profumi e l'aria fresca dei ricordi ❤

    Partecipo al BlogTour e al Giveaway!!
    Di seguito vi elenco le regole che ho rispettato nel form 🙂
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    Ho il like a tutte le pagine Facebook dei blog partecipanti + alla pagina Facebook della casa editrice ” Garzanti Libri ” con il nome: Elysa Pellino
    Ho condiviso questa tappa su Facebook taggando la pagina del blog ” Romance & Fantasy for Cosmopolitan Girls " + 3 amici :)
    LINK CONDIVISIONE: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10210158653096573?pnref=story
    – Ho completato il form in tutti i suoi campi 🙂
    Grazie per la partecipazione!!
    Buona Fortuna a Tutti ^_^
    ( Ho commentato e condiviso la tappa precedente, in attesa delle altre )

    RispondiElimina
  2. Chissà perché hai scelto il volto di Charlie per il protagonista maschile 😂 uno a caso 😂
    Ma devo ammettere che ha il suo perché 😉
    Bellissimi personaggi ❤

    Partecipo al blogtour e al giveaway 😉
    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Facebook: Rosy Palazzo
    Ho compilato il form 😉

    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=898806706937728&id=100004252210765

    Grazie mille per l'opportunità ❤

    RispondiElimina
  3. Wow, che personaggi meravigliosi e affascinanti, sono curiosissima di scoprire tutto su di loro e di leggere delle loro interazioni! 😍
    Compilato il form con le informazioni richieste.
    Seguo i vari blog, tramite blogspot o wordpress, a seconda del caso, come Alexandra Scarlatto. I like alle varie pagine Facebook, sia della CE sia dei blog, c’erano già, se non si vedono faccio gli screenshot.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Link di condivisione di questa tappa su Facebook (nel form ho messo la prima):
      https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=469949990013673&id=100009960271401
      Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

      Elimina
  4. Ci avrei scommesso che il personaggio maschile avrebbe avuto il volto di Charlie! 😂
    Tutti bellissimi personaggi,davvero affascinanti!
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  5. tutti bellissimi personaggi ma Rurik secondo me ruberà il cuore a tanti lettori!
    luigi8421@yahoo.it
    Luigi Dinardo

    RispondiElimina
  6. I personaggi sono tutti ricchi di fascino e mi piacerebbe scoprirli meglio, leggendo il libro!Adoro Sveva ovviamente ma subisco il fascino di Za Romana e Malvina.
    FB: Chicca Tamburrino
    e-mail: pleadi@inwind.it

    RispondiElimina