Ultime recensioni

mercoledì 14 giugno 2017

Blog Tour: L'amore è un gioco pericoloso di Rachel Van Dyken


Regola numero uno: mai farsi coinvolgere da una cliente.
Pensavo fosse facile. Ma poi ho incontrato te…


Ian Hunter è un uomo che non si arrende. Quando ha dovuto rinunciare alla carriera di giocatore di football professionista a causa di un incidente, Ian non si è perso d'animo. È tornato al college, ha ricominciato a studiare e ha fondato la Wingmen Inc, un’agenzia che si offre di aiutare le persone a conquistare l'anima gemella. Non che Ian creda davvero nell'amore: per lui, le donne sono solo un divertimento. Sul lavoro, invece, è serissimo, al punto che la sua regola d'oro è «mai lasciarsi coinvolgere da una cliente». Ma tutte le sue certezze vanno in frantumi nel momento in cui incontra Blake. Sguardo innocente e sorriso disarmante, Blake è la classica brava ragazza da cui uno come Ian dovrebbe stare alla larga. Anche perché lei ha richiesto i servigi della Wingmen per farsi notare dall'uomo dei suoi sogni, che ovviamente è affascinante, responsabile e soprattutto fedele. Eppure, più tempo passa con Blake, più Ian si rende conto di quanto la sua esistenza sia vuota e superficiale; di quanto in fondo al cuore senta il bisogno di avere accanto qualcuno non solo per una notte, ma per sempre. Convincere una ragazza riservata e seria come Blake a dare una chance al più incallito don Giovanni della città non sarà un'impresa facile. Per fortuna, Ian Hunter è un uomo che non si arrende…
Buongiorno a tutti Cosmo Amici!
Oggi vi presentiamo la tappa del Blog Tour più atteso del mese. Stiamo parlando del tour relativo all'uscita de "L'amore è un gioco pericoloso" di Rachel Van Dyken!
Gabriella e Federica hanno selezionato e creato le card dei personaggi del romanzo, per cui ecco a voi il DREAMCAST di questo meraviglioso romanzo targato EDIZIONI NORD!


Lineamenti scolpiti? Presenti. Capelli biondo caramello che, chissà come, erano sempre mossi e folti? Presenti. Fossetta sulla guancia destra? Presente. Sorrisetto sexy? Presente. Cicatrice irregolare accanto al mento che mi dava un’aria da duro? Presente. Languidi occhi nocciola? Presenti. E  non  fatemi  parlare  delle  dimensioni  del  mio  pene. Credetemi, più guardate in basso più miglioro.
Insomma, mi avete visto? E, no, non sto cercando di compensare altre mancanze. Direi che abbiamo già messo in chiaro che nel reparto motori sono messo bene. Sono ricco. Sono intelligente: chiedete ai miei professori. Rimorchio più di quanto un uomo dotato del mio appetito possa gestire. E  in  pratica  sono  il  Superman  dei  giorni  nostri,  salvo  le donne da se stesse mentre il mio migliore amico, Lex, mi fa da assistente.
«Blake, sei magnifica.» «E me lo dici con questo tono schifato?» Dovevo, maledizione! Che cosa voleva che facessi? Che mostrassi interesse? Eccitazione? Curiosità? Provavo tutte quelle cose, ma cercai d’ignorare la follia che cominciava a rimbalzarmi nella mente e dichiarai: «Le tue tette hanno un aspetto magnifico. Sono impertinenti, allegre… splendide, direi». Davvero avevo detto che le sue tette erano  allegre?
C’era qualcosa in Blake che mi portava a chiedermi se fossi mai stato davvero soddisfatto.  Non riuscivo a capire cosa diavolo ci fosse in lei, e in quella situazione, per generare una tale confusione dentro di me. Non ero in grado di definirlo, e più ci pensavo più mi faceva male la testa. La fame gioca strani scherzi.

«Sono tutti veri?» domandai, serio. «Cosa?» «I tuoi capelli.» «Sì.» Senza chiederle il permesso glieli slegai e vi passai le dita, saggiandone la setosità. «Sono perfetti. I ragazzi ci perdono la testa. Credo sia una questione ancestrale, risale a quando gli uomini delle caverne prendevano le donne per i capelli e le trascinavano nei loro minuscoli letti di paglia per godere di loro.»
Un  giorno  Lex  avrebbe  dominato il mondo. Certo, sempre se smetteva di portarsi a letto le donne sbagliate, cioè le studentesse preferite dei suoi professori. Le ragazze lo adoravano perché era intelligente. Peccato avesse messo i suoi poteri al servizio del male. In un certo senso era il mio antagonista, io l’eroe e lui il cattivo. Io salvavo le ragazze dall’accontentarsi di idioti, perdenti e tipi delle confraternite: in pratica le salvavo da Lex. Lui invece, tramite i suoi programmi e ricerche illegali al computer, si assicurava che le nostre clienti fossero reali.

Adoravo  osservare  la  reazione  delle ragazze alla sua presenza.  Aveva il fisico di un giocatore di football col cervello di… non so, un genio del male? Era come se sapesse quali sostanze chimiche venivano generate in quei corpicini carichi di ormoni quando rivolgeva loro un sorriso, e anche l’esatta pressione da mettere in un bacio per dare origine a un’esplosione.


Prima che vi facciate venire mille sospetti sul mio conto, ricordate che Gabi è come una sorella, nel senso che l’unica volta in cui mi ha sfiorato l’idea di baciarla è stata durante la serata sui pattini in terza media, e sono quasi sicuro che sia successo perché qualcuno aveva corretto la mia Mountain Dew. In ogni caso ci siamo baciati, ed è stato orribile. Lei ha vomitato, giuro.
In ogni caso ci siamo baciati, ed è stato orribile. Lei ha vomitato, giuro. Ma siamo sicuri al novantanove per cento che avesse preso un virus gastrointestinale  e che la sua reazione non sia stata causata dalle mie scarse doti di baciatore. Qualche giorno dopo ci siamo stretti la mano. Ci siamo giurati a vicenda di non dirlo a nessuno. E da allora è filato tutto liscio.


Vi è piaciuta la tappa? Seguitele tutte, allora, e ricordatevi di lasciarci i vostri commenti che per noi sono preziosissimi! Qui di seguito troverete il calendario con tutte le tappe del tour e i relativi blog partecipanti!
A presto... un cosmo abbraccio a tutti <3


CALENDARIO TAPPE:

12/06 Rachel Van Dyken: scopriamo l'autrice e i suoi libri su http://ilcoloredeilibri.blogspot.it/
13/06 Anime gemelle: come trovarle su http://www.readingattiffanys.it/
15/06 Estratti con Playlist su http://www.letazzinediyoko.it/

Nessun commento:

Posta un commento