Ultime recensioni

venerdì 17 gennaio 2020

KISS ME Like You Love Me: Let the game begin di Kira Shell


Appena giunta a New York per tentare di ricucire il rapporto con suo padre, Selene si ritrova a vivere in una villa da capogiro con lui, la sua nuova compagna e i tre figli di lei. Il maggiore è Neil, un ragazzo affascinante, enigmatico e perennemente in lotta contro un passato oscuro che non gli dà tregua. Come una falena attratta dalla luce, Selene si sente calamitata verso Neil e i mostri che gli gravitano attorno, rendendolo tormentato e ostile all'amore. In un crescendo di eros e passione, la ragazza si dimostra perciò disposta a tutto per cercare di sondare il caos che sembra permeargli la pelle, e tenta in ogni modo di scalfire la prigione di vetro in cui lui si è rinchiuso per proteggersi dal mondo. Ma Neil non è disposto a farsi comprendere da nessuno, nemmeno da Selene. Per quanto ne sia attratto, non vuole legarsi a lei in un modo che non sia semplicemente fisico. Soprattutto quando nella sua vita appare Player 2511, uno squilibrato in cerca di vendetta che ha preso di mira lui e la sua famiglia. Con i suoi enigmi, le sue minacce e i suoi attacchi, lo spietato sconosciuto trascina Neil in un gioco perverso e pericoloso, che tenta di vincere senza esclusione di colpi. In balia di Player 2511, riuscirà Neil a non perdere tutto, inclusa Selene?
ALCUNE PARTI POTREBBERO CONTENERE SPOILER.

Dal giorno in cui ho acquistato l'eBook di Kiss Me Like You Love Me: Let the game begin di Kira Shell sono passate settimane. Un po' per impegni professionali, famigliari, lavorativi, un po' per mancanza di tempo, un po' per via di altre letture in corso da recensire e un po' perché non ero pronta ad affrontare la lettura di cui tutte sui social postavano, ho rimandato l'opera. Ho atteso che l'entusiasmo iniziale scaturito dalle fans si placasse di mezzo tono in modo che poi sarei stata io a scatenarne altro. 
Follia? Forse. Ma è nella mia natura.
Kiss Me Like You Love Me: Let the game begin di Kira Shell l'ho acquistato a scatola chiusa attratta dalla cover, dal titolo e dalla breve citazione scritta sulla copertina. Non ho letto le recensioni, non mi sono fatta condizionare dai giudizi o dalle valutazioni altrui, ma ho seguito solo il mio sesto senso, quello che alcuni credono non sia sviluppato come gli altri cinque. Kiss Me Like You Love Me: Let the game begin nasce sul social network Wattpad. Wattpad è un social di narrazione e lettura molto usato. Quante volte abbiamo sentito parlare di autrici che hanno pubblicato su questa piattaforma? Quante volte abbiamo pensato che una storia, un romanzo, pubblicato lì probabilmente non aveva tutte le carte giuste per essere avvincente? Molte storie, molte autrici sono passate, prima di entrare in una CE, attraverso Wattpad e hanno spopolato. Alcune lettrici parlano ancora di loro, i loro libri sono ancora sugli scaffali delle librerie. Per citarne un paio Anna Todd, Silvia Ciompi, Beth Reekles e se non erro anche Adelia Marino (di quest'ultima dovrei saperlo bene, visto che scrivo romanzi a quattro mani con lei). Quando si parla di autori self, che auto pubblicano le loro storie, si tende a essere un po' restii ma questo su Wattpad non succede. Milioni e milioni di lettori leggono storie di ogni genere, senza freni, senza arrossire, senza vergognarsi e senza criticare. Ho pubblicato qualcosina su questa piattaforma e per me è stato un successo vedere che più di 700 utenti hanno letto quei capitoli. Immagino come si sente l'autore che pubblica una storia, per gioco come ho fatto io, e si ritrova con 3000 utenti che hanno letto il suo romanzo. 
Amazing è riduttivo!
Chissà quali emozioni ha provato Kira...

Lui era un mondo troppo lontano.


Non volevo conoscere di lei solo l'essenziale ma anche i dettagli.

Sono rimasta affascinata da questa scrittrice, che usa uno pseudomimo e non il suo nome di battesimo e sono curiosa di conoscere il suo volto più o meno come sono curiosa di scoprire chi si cela dietro a quelle maschere bianche e al nick Player 2511. 
Un vero enigma!
Lo so... mi sto divulgando un po' troppo e vi starete chiedendo quand'è che inizierete a leggere le parole che aspettate. Benissimo, ora come ora, al termine della lettura consiglio questo romanzo. Forse a tratti, durante la lettura, troverete delle somiglianze con storie già lette, ma poi andando avanti, ultimandolo scoprirete che non è del tutto così. Personalmente non avrei usato tanti nomignoli per Selene e avrei evitato di descrivere alcune scene ma sono anche consapevole che tutto è stato studiato con cura ed era giusto che ci fosse, per fare di KMLYLM un romanzo dark.
Scrivo la recensione di Kiss Me Like You Love Me: Let the game begin a mente fresca, anche se sono sicura che non dimenticherò facilmente questa lettura e poi devo tenere tutto memorizzato perché il romanzo non termina qui ma prosegue in Kiss me like you love me: A dangerous game, ma di questo parleremo in un secondo momento, anche perché devo ancora leggerlo. Per me è un dark romance che non potete assolutamente perdervi. L'autrice ha mescolato: suspance, sesso, rabbia, mistero, segreti, tormento, passione, affetto; tutto con il giusto dosaggio. Non nego che a tratti l'ho trovato volgare, ma non sono debole di cuore e ho digerito le scene, mio malgrado. Il romanzo per la maggior parte dei capitoli è diviso in pov alterni, i protagonisti sono Selene e Neil. 21 anni lei, 25 lui. Selene è una ragazza tranquilla e anche un po' ingenua, vive con la madre ma sarà quasi costretta da quest'ultima a trasferirsi per un po' di tempo da suo padre. Lo stesso padre che ha tradito la madre  e che Selene ha sorpreso e che ora ha una nuova moglie e vive in una mega villa con questa e i tre figli di lei: Neil, il maggiore, Logan il secondo genito e Chloe, la minore.

Era pieno di difetti e nonostante tutto immenso.


Inglobava la mia anima nel suo caos.

I primi giorni in quella casa non sono affatto semplici, in più l'attrazione nei confronti di Neil è forte. Selene desidera perdersi negli occhi di Neil, scoprire cosa lo divora, quali sono i mostri che tormentano la sua anima. Vuole conoscerlo, parlargli, scoprirlo ma Neil non è disposto a fare tutto questo. La sua natura è in continua lotta con un passato che ancora oggi lo divora.
Quando leggerete questo romanzo sarete concentrate su Neil, posso garantirvelo. 
I temi trattati sono forti, vi avverto. Neil ha subito abusi all'età di dieci anni e il mio cuore di mamma di un bambino di quasi dieci anni si è spezzato nel leggere alcune cose. Avrei voluto abbracciare il bambino chiuso in Neil e dargli la forza, il sostegno e la fiducia che meritava. Non meritava di essere trascurato, non meritava quella sofferenza. Il Neil venticinquenne, a causa di quello che ha subito, è instabile e complesso, forse è il protagonista più complicato in cui mi sia imbattuta nel corso delle letture del 2019. Rifugia tutto il suo essere in un circolo senza fine fatto di Krew, vizi, sigarette e sesso altamente erotico con donne bionde, solo Selene è la sua eccezione. Lui si sente di proteggerla, di possederla, di avvicinarla e allontanarla al tempo stesso. Solo con lei si lascerà andare ,ma nemmeno completamente, e quando inizierà a realizzare che quella ragazza potrebbe essere la sua perla forse è troppo tardi. 
E come se non bastasse c'è Player 2511... Chi è Player 2511? Chi si nasconde dietro gli enigmi? Chi è questo personaggio che è deciso a far vivere a Neil l'inferno in Terra?
Consiglio la lettura a un pubblico adulto.



Nessun commento:

Posta un commento