Ultime recensioni

martedì 20 settembre 2016

SALVA IL MIO CUORE di Daniela Perelli


Insieme a te non ho più paura di amare.
Alessandro è il rampollo di una famiglia facoltosa che produce vini pregiati, ma soprattutto è il padre single della piccola Francesca. E quando arriva a San Gimignano mette scompiglio nella vita e nel cuore di Marilyn, insegnante precaria di mattina e rappresentante di cosmetici nel pomeriggio. La giovane donna vive nel paesino toscano con i fratelli Tommaso e Ella, con cui ha un rapporto molto intenso, e non ha il tempo per una storia d’amore. Ma un evento del tutto inaspettato metterà a dura prova la sua quotidianità e i suoi sentimenti. 
I paesaggi suggestivi della campagna toscana, le vigne e le stradine ciottolose fanno da sfondo a una storia d'amore ricca di emozioni contrastanti, di ferite e di coraggio. Perché la voglia di amare è più forte della paura di soffrire.



Marlilyn è una giovane donna, molto gradevole e autoironica che deve affrontare un brutto periodo della sua vita a causa della prematura morte dei genitori. Fortunatamente non è da sola, ci sono Tommaso e Ella, i suoi due fratelli maggiori, a darle sostegno; tutti cercano di condurre una vita serena, per quanto possibile.

Nella sera più importante per Tommaso, Marilyn lo accompagna alla cena a casa del suo fidanzato, Jeremy,  per le presentazioni ufficiali; Ella è troppo incinta per prendervi parte. Lei ha da sempre sostenuto la scelta di vita del fratello e sa che le differenze sociali delle due famiglie potrebbero essere mal viste dalla famiglia del suo ragazzo che è benestante, di origine americana e proprietaria di un grande vigneto in Toscana.
Durante la cena, incontrano anche i fratelli di Jeremy. Marilyn rimane subito affascinata dalla presenza fisica di Alessandro; è misterioso e i suoi occhi verdi le ricordano un vampiro. Lei non si è mai sentita fisicamente attraente e sa di non avere nessuna speranza di attirare le sue attenzioni e invogliarlo in una possibile conoscenza. 
Uno sguardo, è bastato un solo sguardo di colui che sembra dominare la stanza e che ha gli occhi così verdi e intesi da sembrare un vampiro, per non capire più nulla.
Alessandro, appena vede la sorella del ragazzo di suo fratello durante la cena organizzata dalla madre, rimane talmente abbagliato dalla sua bellezza che tutti i propositi di non farsi più coinvolgere in una relazione sentimentale vacillano. 
Succede qualcosa di inaspettato. Mi blocco e mi faccio ancor più serio di quanto già non sia. Ho i battiti accelerati. I miei occhi sono ipnotizzati  da una figura completamente impacciata che entra nella stanza ma che, allo stesso tempo, emana un raggio di luce che illumina ancor di più tutto l'ambiente circostante.

Lei sarà mia, forse solo nei miei sogni, ma sarà mia. 

Dopo essersi trasferito in Italia dall'America con una bambina piccola, il suo unico scopo di vita è stato quello di crescerla da solo, al meglio delle  sue possibilità. Una volta cresciuta, ha preso in mano gli affari di famiglia, la vigna, cercando di tornare ai metodi tradizionali di raccolta incrementandone la qualità.
Sono un padre presente e che darebbe la vita per la propria figlia, ma nessuna si potrà mai mettere tra noi, non potrò mai amare nessun'altra donna.
La loro attrazione reciproca è innegabile ma provano ad ignorarla cercando di essere amici, dopotutto sono quasi cognati e devono trovare il modo di andare d'accordo.
Purtroppo, una tragedia nella famiglia di Marilyn, la sconvolgerà, perdendo i punti di riferimento a cui era molto legata; ancora una volta, potrà contare sulle persone che davvero tengono a lei. L'amore può salvare più di una persona e i protagonisti di questa storia ce lo insegneranno.

Marilyn è davvero un bellissimo personaggio. Fragile ma coraggiosa, non si perde d'animo di fronte a qualsiasi problema; fa due lavori, insegnante di scuola materna al mattino e rappresentante di cosmetici il pomeriggio. La sua famiglia è la cosa più preziosa che ha e quando questa le viene a mancare, solo l'amore di Alessandro l'aiuterà a restare in piedi.
Alessandro ha bisogno della classica iniezione di amore e Marilyn è l'infermiera perfetta. E' comprensiva e sa come rapportarsi con Francesca, sua figlia. Abbatte il muro che si era costruito dopo la delusione subita da Jennifer, la madre di sua figlia che li ha abbandonati, quando vivevano ancora in America, nel cuore della notte per non farsi più sentire per quasi dieci anni. 
Ha paura di non essere più in grado di amare e donare il cuore a qualcuno che potrebbe ferirlo ancora, ma nel momento del bisogno, ogni dubbio lascia il posto alla determinazione di voler aiutare l'altro e donare felicità.

"Era da tanto, troppo tempo che non ascoltavo più queste parole e...mi piace sentirle pronunciare da te. Dimmelo ancora, per favore. Ne ho bisogno."

Il loro innamoramento è davvero dolce e progressivo, la breve lunghezza che caratterizza i romanzi You Feel scongiura una lunga attesa per il loro primo bacio e così via...
Questa è una storia davvero ricca in tutti i sensi: di personaggi, avvenimenti e sentimenti. Nelle poche pagine del romanzo, la scrittrice riesce a catturare il lettore coinvolgendolo nella progressione della trama, specialmente nei momenti più drammatici; non dimentichiamo che appartiene al mood emozionante e la lacrima rosa non è stata messa a caso.
Ho apprezzato il doppio Pov, Alessandro non poteva essere compreso fino in fondo senza il cambio del narratore. La lettura scorre veloce e nonostante i momenti drammatici, l'amore prevale continuamente: nell'abbraccio di un bambino, nell'inaspettata carezza di una donna, in un bacio tra   due uomini e in una stretta di mano che rappresenta il futuro di una coppia.

Un romanzo che sa far piangere ma anche sorridere, un inno all'amore sotto ogni forma e colore, che ha come cornice la bellissima verde campagna toscana.







Nessun commento:

Posta un commento