Ultime recensioni

venerdì 9 febbraio 2018

Review Party: INCONTRO REALE di Emma Chase


Il principe Henry John Edgar Thomas Pembrook, fratello minore dell’erede al trono di Wessco, non si è mai dovuto preoccupare di nulla in vita sua. Almeno finché il destino non gli ha giocato uno scherzo, e si è ritrovato improvvisamente a essere lui il prossimo in linea di successione per la corona, con tutte le responsabilità che ciò comporta. Prima di dire definitivamente addio al suo passato di donnaiolo, Henry decide di prendere parte a un reality show in edizione “regale”: le concorrenti sono le più belle sangue-blu di tutto il mondo, ma solo una di loro, quella che farà breccia nel cuore del principe, vincerà la tiara di diamanti. Ma tra tutte è una ragazza tranquilla – con la voce di un angelo e un corpo che farebbe venire pensieri impuri persino a un santo – a catturare la sua attenzione, con la sua bellezza autentica, la sua forza d’animo e il suo sfacciato umorismo. Se intende correggere i propri difetti per conquistarla, Henry dovrà lottare per imparare il vero significato di dovere, onore e, più di ogni altra cosa, amore.

Wow ragazze, wow! Emma di Incontro Reale è un’altra rispetto a quella di Amore Reale... e se si potessero dare 6 stelle di valutazione a questo romanzo lo farei più che volentieri. L’ho letto in un soffio, mi ha davvero appassionato e coinvolto e il fatto che sia a POV alterni poi gioca a suo favore. Un romanzo scorrevole, travolgente, eccitante, romantico e puro. Vi ricordate di Nicholas di Amore Reale e in quale pasticcio ha lasciato suo fratello minore Henry? Henry che non si è mai preoccupato di nulla in vita sua se non di se stesso, a cui piace far festa, il sesso da una notte e via, Henry che non è bravo a fare quello che gli viene detto e per lui è davvero difficile appassionarsi a cose per le quali non prova interesse... ora è il prossimo alla successione al trono di Wessco. Esatto, proprio lui! Prima di diventarlo però dovrebbe mettere un pochino la testa a posto, la Regina non è molto contenta del comportamento irresponsabile di suo nipote e l'idea di affidare il regno a lui la terrorizza un pochino.
Se devo essere la grande speranza reale per il mio Paese, allora siamo tutti completamente fottuti.


La vita non è un romanzo, quindi probabilmente sto solo immaginando quella sensazione di scivolamento dentro di me, come se le cosse attorno si spostassero prima di tornare finalmente al loro giusto posto.

Ci sono regole però da rispettare all'interno del Regno per essere il prossimo successore. La futura Regina deve essere una nobildonna e... vergine... Dove diavolo la trova una vergine? L'insana idea di partecipare a un reality alle spalle della Regina per riuscire a trovare la sua futura sposa prende vita nella sua testa, così raduna più ragazze single di sangue blu nella tenuta dove risiede. 
Quello che non uccide non può far male, giusto?
Lady Sarah è giovane, è molto bella, e alle spalle ha un brutto passato e questo ha inciso parecchio sulla ragazza che è diventata. Lavora presso la Biblioteca Concordia, ha solo due amici, si unisce alla sorella Penny in una folle avventura ed è più vergine della Vergine Maria. Parteciperà a Matched primo perché il sogno di Penny è la notorietà e secondo per scampare a una presentazione in pubblico, assentarsi dal lavoro che ama per sei settimane non le piace molto ma pur di evitare la presentazione è disposta a tutto. Sarah soffre di uno stato temporaneo di fuga dissociativa... le succede quando sente un rumore forte che le riverbera nelle membra. Il fatto poi che non riesca a parlare davanti a tante persone e che sia molto timida non gioca a suo favore. Così con Penny, restando dietro le quinte, andrà sul set di Matched. L'incontro tra Sarah e Henry trovo sia stato molto romantico, entrambi manterranno con i giorni un bel rapporto basato sull'amicizia, nonostante i pensieri prendano il sopravvento. Sono attratti, molto, l'uno dall'altra. Sarah è un tipo davvero con un gran senso dell'umorismo e questo Henry non lo avrebbe mai detto, è curioso di scoprire cosa nascondono quei suoi pigiamoni e gli occhiali giganti da puritana visto che ha labbra seducenti fatte per gemere e pronunciare il suo nome. Sarah sembra fatta apposta per lui. 
Voglio vedere il sorriso di Sarah. un sorriso sfrontato, audace, spontaneo. Ma più di quello, c'è una piccola parte egoista di me che vuole farla sorridere. Essere l'unico a beneficiare del suo sorriso.

"Com'è la vista da quella torre d'avorio, Sarah? Deve essere incantevole giudicare tutti al di sotto di te, mentre ti ritieni troppo in alto per essere toccata"."Non è così. Mi importa di te, è solo..."."Sono egoista e irresponsabile e inappropriato, ti ho sentito la prima volta. Avresti potuto risparmiarti tutte quelle sillabe e chiamarmi semplicemente coglione"."Henry..."."Credo che tu sia codarda. Vedi cos'ho fatto? Semplice, conciso".

Ho trovato questa storia molto travolgente, mi è piaciuta dalla prima all'ultima pagina e il mio cuore di ghiaccio, se devo dirla tutta, si è persino sciolto perchè si è commosso un paio di volte. Due bei personaggi che devono chiarire i loro sentimenti ma per farlo prima devono superare il passato. Specialmente Sarah. Vi assicuro che nell'istante in cui capiranno che tra loro è amore sarà bellissimo. Henry diventerà un buon Re. Ovviamente sono tutte opinioni personali. Una serie, o un libro come tante altre cose o lo ami e vai avanti o lo odi e lo accantoni, io però a questo romanzo (mi riferisco a chi non ha amato particolarmente il primo della serie) darei una possibilità. Newton Compton devi assolutamente far uscire il terzo della serie, che io son curiosa e aspettare mi ucciderà!

Per leggere la nostra recensione del primo volume di questa serie, cliccare l'immagine!!







Nessun commento:

Posta un commento