Ultime recensioni

lunedì 19 febbraio 2018

LE CRONISTORIE DEGLI ELEMENTI - IL REGNO DELL'ACQUA (Vol.5) di Laura Rocca


«I nostri successi spesso passeranno inosservati, ma i nostri errori avranno il potere di distruggerci».

Appreso il contenuto della prima parte di Profezia, Aidan e Celine possono finalmente prepararsi per la spedizione nel Regno dell’Acqua, ma raggiungere il Castello sembra sempre più difficile.

Non esiste spiegazione alle ingerenze improvvise del nemico sul territorio. Le protezioni sembrano attive, ma le Forze del Vuoto riescono a penetrare e a seminare il panico tra gli abitanti del Regno. Tentando di varcare i confini protetti, Celine realizza che il Male annienta le sue capacità e il suo compagno, non avendo ancora recuperato i poteri da Prescelto, non è in grado di fornirle sufficiente supporto.

Aidan, intuendo le vere ragioni del nemico, decide che è giunto il momento di agire, di dimostrare al mondo, e a se stesso, che è davvero degno di essere uno dei Prescelti. Tenendo Celine all’oscuro del pericolo al quale ha deciso di esporsi, combatterà una guerra molto più significativa di quella per riconquistare il Regno, ma dovrà valutare con attenzione ogni scelta poiché il peso delle sue azioni ricadrà su tutti, specialmente su colei che ama.

Aidan sarà abbastanza forte da mettere a tacere definitivamente quell’anima oscura che lo perseguita?

Quale condizione porrà loro lo Spirito dell’Acqua per venire a capo dell’enigma?

E che cos’è quella misteriosa Reliquia di cui non avevano mai sentito parlare?
Buongiorno Cosmo Readers, oggi recensirò il quinto volume di una saga, Le cronistorie degli elementi, che oramai mi vede lettrice appassionata e disperata insieme, perché ormai voglio e devo sapere come va a finire.

Questo capitolo della saga, mi ha fatto sospirare e imprecare non poco. Devo riconoscere all'autrice un certo sadismo narrativo, perché niente ci è stato risparmiato, vecchi e nuovi nemici si profilano all'orizzonte, e tutto resta incerto.
Ma è meglio che io smetta di vaneggiare e inizi a parlarvi della trama.
I nostri due beniamini e i loro compagni di lotte partono finalmente verso il Regno dell'Acqua, ma da subito la situazione si fa drammatica. Aidan sa che in questo caso, il vero ago della bilancia sarà lui, e tenendo Celine all'oscuro, ingaggia una tremenda partita a scacchi col nemico.
Non aggiungerò altro per non fare spoiler, vi dirò soltanto che le prove saranno infinite, sfinendo sia Celine che Aidan. Nuovi misteri dovranno essere svelati ma, se voleste sapere come si stia evolvendo la storia, dovrete necessariamente leggere questa storia, perché merita sempre di più.


In questo capitolo ho amato ancor di più Aidan, anche se, in certi frangenti avevo il forte bisogno di prenderlo a badilate. Come speravo accadesse, il suo personaggio sta diventando il fulcro di molti misteri, ma anche di molte soluzioni e rivelazioni. Non vedo l'ora di vederlo brillare, finalmente libero da oscurità e impedimenti.

Il respiro generato dalla Gemma Lucente
deciderà le sorti dei tre gradi:
vita, morte e rinascita.
Altri non potrebbe essere che
Portatore della Fiamma Preziosa
luce gialla dorata
che risplende di forza e volontà.
Potere- essere in grado- diritto ad agire.
Da vittima in co-creatore,
azione – reazione – azione,
l’inerzia della materia si trasforma,
il movimento prende una direzione concisa.
È dinamica e luce che si muove verso l’alto.
Individuata la consapevolezza, avrà la volontà.
Per questo il suo Potere sarà così deciso,
rivelato in immortalità e trasformazione,
purificazione e rigenerazione,
Fiamma che distrugge e al contempo luce della vita.

"Un attimo prima Aidan era sopra di lei, quello dopo lo vide schizzare ai piedi del letto. Sembrava avere lo sguardo stralunato, poi si prese la testa tra le mani, contorcendosi. Celine ne fu terrorizzata morte, si mosse rapida perché voleva capire cosa stesse accadendo. Nonostante tentasse di richiamarlo, non le rispose."



Anche Celine ha dimostrato una notevole maturazione, nonostante in alcuni momenti non sapessi se sospirare o alzare gli occhi al cielo. Ma c'è stata la giusta evoluzione del personaggio, e non posso che confermare quanto mi piaccia, proprio per la sue caratteristiche, che vengono confermate e rafforzate.

"Celine strinse la mano di Aidan per incoraggiarlo, desiderava parlasse anche lui, voleva che i membri del Consiglio si abituassero a sentire anche la sua voce e gli riconoscessero la stessa autorevolezza che avevano subito accordato a Tamnais. Solo rammentare quel periodo le diede i brividi."

"Celine gli fece un sorriso, adorava quella fragilità che solo lei poteva vedere così chiaramente. Aidan era forte, di una forza che a volte neppure era in grado di vedere, ma amava il fatto che con lei si mettesse a nudo e le lasciasse scrutare anche le sue insicurezze."


I personaggi di contorno sono sempre molto importanti ai fini della trama e, come sempre, ben caratterizzati.

La trama è congrua e avvincente. Nessun particolare è lasciato al caso e, per questo, faccio i miei più sentiti complimenti all'autrice.

Consiglio non solo questo capitolo, ma tutta la saga, a chi ama il fantasy, a chi apprezza le storie dove la lotta tra il bene e il male è, sia il nodo focale, sia il contorno del racconto. Se oltre a queste caratteristiche, amate anche le storie d'amore sofferte a livelli cosmici, letteralmente, allora questa saga fa per voi.

Per leggere le recensioni dei capitoli precedenti, cliccare sulle rispettive immagine!!

 

Laura Rocca nasce a Genova trentasette anni fa, sul morire dell’estate. Forse è per questo che ama tanto l’autunno; o forse perché colori, profumi e suoni autunnali alimentano la sua indole fantasiosa.
Fin da piccola vive avventure fantastiche, eludendo la realtà. Ricorda ancora con gioia le scuole elementari, quando immaginava, insieme alla migliore amica, che un grosso chiodo bitorzoluto fosse la porta segreta per il Paese delle meraviglie.
Crescendo dirotta la sua apertura mentale nella scrittura, dando libero sfogo all’immaginazione. Pomeriggi interi spesi a dipingere, tramite una penna e un vecchio diario, realtà incantate che solo lei può vedere, nelle quali si rifugia.
Pur conseguendo un diploma non umanistico, continua ad assecondare la sua passione, perché crede fermamente nella realizzazione dei sogni, con determinazione e spirito di sacrificio. Dal 2005 al 2011, infatti, cura un blog su Splinder, piattaforma ormai dismessa, nel quale racconta le sue vicissitudini lavorative, con ironia e sarcasmo.
Nel frattempo continua a scrivere poesie, piccoli racconti e fiabe, ma non ha il coraggio di mostrarli a nessuno. Nel settembre 2013 decide che è ora di provare a realizzare uno dei suoi più grandi sogni: pubblicare un romanzo fantasy. Inizia così, nel giorno del suo trentatreesimo compleanno, la stesura del primo volume de Le Cronistorie degli Elementi, Il mondo che non vedi.
Nel gennaio 2015 apre un blog nel quale si concentra sull’epoca vittoriana – un’altra sua grande passione – e pubblica romanzi a puntate ambientati nell’Inghilterra del 1800.
Nel 2015 pubblica il primo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il mondo che non vedi. A dicembre dello stesso anno pubblica il relativo Spin-offAidan.
Nel 2016 pubblica il secondo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno dell’Aria.
Nel gennaio 2017 pubblica il terzo volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno del Fuoco.
Nel maggio 2017 pubblica il romanzo rosa storico Un mistero per lady Jessica.
Nel luglio 2017 pubblica il quarto volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno della Terra.
Nel gennaio 2018 pubblica il quinto volume della saga Le Cronistorie degli Elementi, Il Regno dell’Acqua.


1 commento:

  1. Grazie per aver letto il mio libro e per la recensione!

    RispondiElimina