Ultime recensioni

venerdì 7 dicembre 2018

Review Tour: ALTRE MILLE VOLTE di Federica Alessi



Avery Emerson credeva di essersi lasciata alle spalle il suo passato. Ma quando, dopo tre anni, fa ritorno a Myrtle Beach non sembra essere passato nemmeno un giorno: il brutto ricordo che l'ha tormentata per anni è ancora vivido nella sua mente. Connor Riley ama cavalcare la cresta delle onde più alte e perfette, è abile nel surf tanto quanto lo è con le ragazze. Il suo fascino però non sembra avere effetto sulla biondina appena arrivata. Avery, infatti, lo incolpa dell'incidente che ha causato la morte della sua gemella Natalie e il segreto che Connor custodisce con cura potrebbe persino peggiorare le cose. Connor e Avery riusciranno a riallacciare i rapporti che si sono spezzati? Avery sa che Connor l'ha delusa profondamente e la razionalità le dice che non dovrebbe assolutamente a fidarsi di lui. Eppure il suo cuore sembra pensarla in modo molto diverso…
La vita a Myrtle Beach prosegue come l’avevamo lasciata. Come dite? Non avete letto L’onda perfetta? Nessun problema, avrete tempo di recuperare quella lettura, trattandosi di volumi autoconclusivi, MA… perché un ma c’è… la fine di quel volume aveva visto i due inseparabili amici, Connor e Blake alle prese con la gara di surf, che aveva visto vincitore… no, quello non ve lo dico :p

Eppure Connor era rimasto sconvolto da una quasi improvvisa apparizione. Su quella stessa spiaggia pensava di aver visto Natalie, l’amica con la quale condivideva la sua stessa passione per il surf… ma era bastato un secondo per capire che in realtà si trattava di Avery, la sorella gemella che, dopo quella notte, era scomparsa dalla sua vita per tre lunghissimi anni, e che finalmente aveva deciso di fare ritorno.
Era bellissima, solo uno stupido non l’avrebbe notato. E l’espressione di pura innocenza dipinta sul suo volto era una calamita per i tipi come me. Ma solo chi la conosceva sapeva che era una maschera. Dietro a quel fascino genuino da ragazzina si nascondevano lacrime.
Le stesse che inseguivano me da tre anni.

Avery non pensava che il suo ritorno sarebbe stato così… sconvolgente! Lei e Connor si conoscevano da che ne aveva memoria, e insieme alla sorella formavano un perfetto terzetto. In quegli anni di assenza non avrebbe mai creduto che Connor fosse diventato così affascinante, e più cerca di odiarlo dandogli la colpa di quanto successo, più si ritrova a combattere con il desiderio di stringersi a lui e farsi cullare da quelle braccia forti. Tra un battibecco e l’altro decidono di prendersi del tempo per conoscersi meglio, per sapere quello che piace di più all’altro e se le abitudini di quando erano solo degli adolescenti siano cambiate o rimaste immutate. Ma per ogni passo in avanti che fanno, Avery continua a chiudersi a riccio e torna sui suoi passi e sui sentimenti che dovrebbe provare per Connor: odio e astio per aver distrutto la sua vita e la sua famiglia. Quello che non sa è che Connor custodisce un segreto… qualcosa che potrebbe cambiare il loro rapporto per sempre. Avery sarà abbastanza forte da reggere il peso di quel segreto?

Per quanto in apparenza sembrasse la più debole delle due, aveva dimostrato in più di un’occasione di non aver bisogno di nessuno, fatta eccezione per i suoi libri e sua sorella. E ora che Natalie non c’era più, la rabbia nei miei confronti e il dolore nei suoi occhi mi stavano uccidendo.

Che dire? Avevo amato la storia di Blake e Kylee (dovete leggerla!), e Connor fin dal primo volume si era presentato come un ragazzo dal carattere forte, cui nessuna ragazza era in grado di resistere. Ma si dice che i caratteri forti nascondono invece tante fragilità, e vi assicuro che Connor non sarà da meno. La sua era una vita felice e senza pensieri tra amici e surf, fino a quando un weekend la sua vita non viene sconvolta da una rivelazione shock che lo ha costretto a vivere nel silenzio per tanto tempo a causa di un patto di segretezza stretto con la sua migliore amica Natalie. Quello che non sapeva era che le conseguenze avrebbero portato scompiglio nella sua vita, e tutto quello che vuole e che cerca di fare è di aggiustare le cose, e far sì che la persona che ama di più al mondo gli creda, gli dia fiducia, ma soprattutto una seconda possibilità.

La verità poteva essere pericolosa quando avevi paura di perdere l’unica cosa bella nella tua vita.

Che dire? Federica ha superato se stessa costruendo una storia e due personaggi che avevano bisogno di raccontarsi per poter appianare le loro divergenze, mettendo tanti sentimenti contrastanti tra loro: amore, odio, fiducia, delusione… speranza. Adoro il fatto che le protagoniste femminili dei suoi romanzi siano sempre ragazze dal carattere forte e determinato, Avery lo dimostra in più di un’occasione, e ho ammirato la lucidità con la quale è riuscita a gestire tutta la situazione. Nonostante abbia spesso accusato Connor della tragedia che ha portato nella sua vita, anche lei si è spesso incolpata perché avere una sorella gemella rappresenta quel qualcosa in più, una sorta di estensione del proprio essere, come se un’unica persona si dividesse improvvisamente in due spartendo così temperamento e carattere, e lei non era riuscita a capire quanto tormentato fosse l’animo di Natalie.
Si dice che bisogna imparare a danzare sotto la pioggia prima di poter apprezzare l’arcobaleno, e Avery e Connor hanno dovuto affrontare più di una tempesta prima di poter vivere la loro storia. Una di quelle storie che ti spaccano in due, in cui ti ritrovi a sperare in un lieto fine versando lacrime su lacrime, come se quella scritta fosse la tua storia e non di un personaggio di fantasia.
Una delle cose che ho amato particolarmente sia de L’onda perfetta che di Altre mille volte, è il fatto che il dolore a volte separa, forse perché non si è mai pronti ad accettare una perdita o forse perché avviene così rapidamente che non ti dà tempo di capire cosa è realmente successo, ma a volte da questo stesso dolore nascono amicizie forti e indistruttibili, come nel caso di Avery e Kylee, diventando così inseparabili e sapendo sempre di poter contare l’una sull’altra senza bisogno di troppe parole. Si dice che la vera amicizia è fatta dalle parole che non vengono pronunciate e loro sono un bellissimo esempio di questo forte sentimento.
Con lei era come ritrovarsi in balia delle onde. Avery era quella che di notte, senza chiedere alcun permesso, entrava nei miei sogni e li rendeva reali. Ed era l’unica persona che mi avrebbe regalato momenti indimenticabili.

Quindi, bando alle ciance. Se cercate una storia che riscaldi le giornate di questo freddo inverno, non posso fare a meno di consigliarvi questa lettura. Myrtle Beach merita di essere visitata e i suoi protagonisti sono impazienti di farsi conoscere, le Sweet Girls sono pronte a dispensare i loro consigli, invitandovi a unirvi al loro club, Avery e Kylee vi faranno capire che la vita ha tanti alti e bassi, ma bisogna sempre cercare di sorridere che le cose piano piano si aggiustano, soprattutto se accanto avrete qualcuno in grado di sorreggervi, dividendo così quel carico che portate sulle spalle…. E, se avete voglia di prendere lezioni di surf, vi dico solo che Connor e Blake sono insegnanti PERFETTI!


Per leggere la recensione del capitolo precedente, cliccare sull'immagine!!



Federica Alessi è nata a Rivoli, in provincia di Torino, nel 1981. Sposata e madre di un bimbo, gestisce con il marito uno studio grafico. Nel tempo libero si dedica alla lettura e alla scrittura, le sue due più grandi passioni. In borsa porta sempre un e-reader o un libro cartaceo, altrimenti non esce di casa. La Newton Compton ha pubblicato Fino alla luna e ritorno, scritto con Adelia Marino, e Altre mille volte.


Nessun commento:

Posta un commento