Ultime recensioni

mercoledì 11 gennaio 2017

Segnalazione: COME IN PRIMAVERA di Lucia Cantoni



Autore: Lucia Cantoni
Self pubblishing
Uscita: 15 gennaio 2017
Prezzo ebook:  € 0,99
Disponibile anche in cartaceo

Genere: rosa




La vita di Lizzie sembra uscita dalle dolci pagine di un romanzo rosa. La sua piccola, perfetta, esistenza si divide tra il lavoro che ama e che ha sempre sognato sin da bambina e Brady, il suo ragazzo dai tempi del liceo, un ex giocatore di football divenuto pilota di un’importante compagnia aerea. Un ultimo pezzettino del suo cuore è occupato da Danny, il suo migliore amico, la persona di cui si fidi di più al mondo… 
Eppure Brady adora i lamponi e, come le diceva spesso la nonna, “per quanto sia dolce e delicato il loro gusto, chi ti regala dei lamponi ha qualcosa da farsi perdonare… hanno un unico significato ed è quello del rimorso”. Infatti i problemi non tardano ad arrivare e proprio durante il giorno del matrimonio, Lizzie sente tremare la terra sotto i propri piedi, la vita che ha sempre conosciuto sino a quel momento si sgretola, rivelando il suo doloroso e reale volto: il suo fidanzato non è chi dice di essere e la cerimonia salta… tuttavia Danny, l’unica vera certezza della sua vita è ancora al suo fianco, con una promessa d’amore che sarà difficile rifiutare. Accompagnata dal magico linguaggio dei fiori, riuscirà Lizzie a riaprirsi alla vita e a sbocciare con rinnovato vigore, come un mughetto baciato dalla primavera?




“Percorse la sua schiena con le dita, tastandone i muscoli sodi, poi si mise seduta sfiorando con i polpastrelli il tatuaggio dell’infinito impresso sulla sua spalla.«Fai l’amore con me…» sussurrò appena, liberandosi del peso di tutti gli inutili pensieri che l’avevano assillata sino a quel momento.”

 “«Posso benissimo dormire sul divano!» si fece avanti Danny, togliendo la donna dall’impiccio.

«Assolutamente no!» protestò Elizabeth accorata. 
«Secondo te, dopo averti trascinato fino a qui, ti lascio riposare su uno scomodissimo divano? Non sarà di certo la prima volta che dormiamo insieme!» si finse offesa.
«Lizzie, l’ultima volta avevamo undici anni e…»
«Non provare a protestare! Quel letto è abbastanza grande per tutti e due!»”

 “«Danny, resta qui» borbottò la ragazza con la voce impastata dal sonno «non faccio mai incubi quando mi sei vicino.»
«Va bene, non vado da nessuna parte.» le sussurrò arrendevole. Non era mai stato capace di negarle nulla.”




Nessun commento:

Posta un commento