Ultime recensioni

lunedì 15 maggio 2017

L'AMORE NON ESISTE di Jessica Clare


Benvenuti al Billionaire Boys Club. Kylie è la make-up artist delle stelle, e sa cosa significa essere messi in secondo piano. Specialmente se a farlo è la sua famosissima datrice di lavoro, la popstar Daphne. È per questo che è stupita e felicissima quando una sera, a una festa, attira l'attenzione di un uomo fantastico. Ma quando Daphne decide che vuole per sé il bellissimo miliardario, Cade Archer all'improvviso per Kylie diventa intoccabile. Cade conosce Daphne da anni, e si è sempre chiesto se potesse essere la donna giusta per lui, anche se lei non l'ha mai degnato di uno sguardo. Ma una notte rovente con Kylie ha cambiato tutte le carte in tavola. Allora perché Kylie all'improvviso lo sta evitando? Per fortuna Cade è deciso ad avere ciò che vuole, e farà di tutto per dimostrare a Kylie che anche lei può avere tutto ciò che desidera...
Protagonista di questo capitolo della serie the billionaire boys club è il biondo e affascinante Cade, nonché l'amico delle sorelle Petty.

La storia di questo uomo è intrecciata soprattutto a quella di una delle gemelle Petty, Daphne.
Da sempre additata come la sorella problematica ( e per chi non si è perso una puntata di questa serie saprà di cosa parlo), sempre a rincorrere l'onda del successo, la giovane non riesce a uscire dal circolo vizioso nel quale è incappata, fatto di droghe, alcol e baldoria, arrivando a rendere partecipe dei suoi sbalzi tutta la sua troupe, dalla casa discografica per cui lavora, alle persone che si occupano di trucco e parrucco.

Vedere Nonna Sloane le faceva bene. L’aiutava a schiarirsi le idee, la rendeva determinata. Le ricordava perché stava lavorando. Poteva odiare l’idea di andare in tour o di non avere un posto tutto suo, ma a Kylie importava soltanto che sua nonna fosse al sicuro con qualcuno che si prendeva cura di lei.

Il motivo di questa premessa? Kylie viene ingaggiata come make-up artist di una delle popstar più in voga, Daphne, ma prima di far ciò le viene fatto firmare un accordo. Nella sua ingenuità attribuisce le varie clausole all'eccentricità della musicista, nulla di più.
Non le importa di quanto possa essere duro il lavoro che la aspetta, l'importante è lo stipendio che le verrà dato, che le permetterà di ripagare sua nonna di tutto ciò che le ha dato quando era piccola, di tutto il disturbo che si è presa per farla crescere.

La sfida più grande? Dare un look naturale ad una persona che porta sul suo volto il prezzo della vita dissoluta che conduce.

Un caffè, questa la richiesta del suo capo, e Kylie ha avuto il migliore scontro/incontro della sua vita, senza sapere però cosa ne sarebbe venuto fuori.

L'uomo del mistero? Cade.

«Avrei preferito che fosse andata in modo diverso. Sei un bravo ragazzo».
Kylie fu sorpresa nel vedere un sorriso sul volto di Cade, che però aveva un’espressione amareggiata. 
«È questo il problema. A nessuno sembra importare cosa prova un bravo ragazzo, eh?». Piegò il capo e la osservò a lungo, tanto che Kylie iniziò a sentirsi a disagio. 
«A parte te».



Arrivato per una tappa del tour di Daphne, pronto per riavere indietro quella persona a lui cara per anni, non si sarebbe aspettato di ritrovarsela in condizioni peggiori di quanto già non si vociferasse, con il cuore infranto per ciò che vede. Eppure l'incontro con quella ragazza dai capelli biondi e le punte rosse, le curve abbondanti al punto giusto, dà alla sua serata un risvolto che non si sarebbe mai aspettato.
Kylie è tutto ciò che Daphne non è più, una persona disponibile e dal cuore grande, anche se con tante insicurezze ben nascoste, e soprattutto non è avvezza alle storie di una notte, ma per Cade ha fatto un'eccezione, conscia del fatto che quell'esperienza sarebbe dovuta rimanere tale.

Lei però non è a conoscenza di cosa invece pensi Cade di tutto ciò.
Pronto a voltare pagina, lasciandosi alle spalle quell'infatuazione che,  più per la persona in sè. sembra legata ai ricordi con Daphne, alla ricerca di quella persona con cui una volta condivideva tutto, di una cosa è certo: vuole di più di una notte con Kylie, soprattutto vuole stare con lei senza che di mezzo ci sia l'alcol ad annebbiargli i ricordi, a godersi ogni attimo con lei, incurante del fatto che dovrà seguirla in ogni tappa del suo tour.

Comincio a rendermi conto che non volevo Daphne la metà di quel che credevo, perché il pensiero di essere respinto da lei non mi disturba. Il pensiero di essere respinto da te mi fa diventare pazzo

Che dire ai novelli qualcosa (ragazzi? Conoscenti? friends with benefits? Non saprei come catalogarli) di stare attenti a non alzare troppo il gomito? Perché ogni volta che accade, il mattino dopo per Kylie è un colpo al cuore.





«Non ci conosciamo abbastanza. È comprensibile». 
Le lanciò un’occhiata. 
«Ma, a scanso di equivoci, 
ho intenzione di conoscerti meglio».
Rabbrividì alla pulsione che le attraversò il corpo. 
«Sei sempre così audace con le donne?»
«Solo con te», 
ammise. 
«Di solito non faccio nulla per evitare il fiasco,
 ma in questo caso più cerchi di sfuggirmi, 
più voglio stringerti a me».






Cosmo, per la prima volta son senza parole. Non mi immaginavo un Cade così passionale, intraprendente e molto altro.
Posso darvi un suggerimento? Azionate i condizionatori, ne avrete bisogno. Cade Archer farà alzare la temperatura a chiunque ne legga le avventure.

Per leggere la recensione dei capitoli precedenti, cliccare sull'immagine!!
 
Jessica Clare è lo pseudonimo con cui l’autrice firma i suoi libri erotici. Scrive storie paranormali con il nome di Jessica Sims e come Jill Myles è autrice di romanzi di vario tipo, dagli urban fantasy alle storie di zombie. Vive in Texas. Della serie dedicata ai membri del Billionaire Boys Club la Newton Compton ha pubblicato Scommessa indecente, Troppo bello per dire di no, È l'uomo per me, Ho scelto di amarti e in ebook Sempre più vicino, L'amore è un gioco e L'amore non esiste.


Nessun commento:

Posta un commento