Ultime recensioni

venerdì 12 gennaio 2018

Segreti d’argento di Patricia Logan


Alcuni tengono dei segreti chiusi nel loro cuore… e quelli sono i segreti che possono farti finire ammazzato. Rome Wilkins spera di poter iniziare una nuova vita, libero da operazioni sotto copertura e pericoli imminenti. Come SEAL della Marina, impegnato in operazioni segrete, Rome è il miglior assassino che il governo americano abbia a disposizione. Quando lo chiamano, operazione dopo operazione, sembra che i suoi grandi piani gli scivolino via dalle dita.
Thom Akecheta, un nativo americano, soldato come lui e veterano della Marina, lavora nell’ufficio di Houston dell’FBI come scienziato forense. La sua immediata attrazione per il bellissimo ed enigmatico Rome è complicata dall’attrazione che prova per Pepper Rawlings, la sua giovane partner di laboratorio. Thom la desidera da molto tempo e adesso si trova in lotta con ciò che prova per entrambi.
Pepper, originaria di Londra, sogna di essere più di quello che è. Dopo essere uscita dall’Accademia dell’FBI di Quantico, Virginia, come migliore del suo corso, fa coppia con Thom e il suo interesse per riservato e sexy scienziato è immediato.
Quando però l’incontro casuale con Rome Wilkins si evolve in una relazione seria e piena di passione, Pepper si chiede se riuscirà mai a unire quei due guerrieri feriti e a rendere il suo sogno una realtà.
Quando tutti e tre iniziano a frequentarsi, nessuno di loro si aspetta che il governo li chiami ancora una volta in servizio, gettando le loro vite in un pericolo terribile.
Questo secondo libro della serie Silvers è molto legato al precedente non solo perchè Pepper e Rome si incontrano al funerale della moglie di Ty, ma anche per le ferrite ancora aperte tra quest’ultimo e Rome.
In questo nuovo capitolo veniamo subito introdotti nella vita a due di Pepper e Rome che sono molto affiatati anche se Pepper vorrebbe anche Thom, suo collega di laboratorio, a letto con loro sia per un suo personale sogno segreto che per Rome che sa essere bisessuale.
Come spesso accade nei libri della Logan l’intesa tra i personaggi è quasi istantanea. Nonostante Thom sia un reduce affetto da stress post traumatico, timido e solitario, con otto anni di astinenza alle spalle, quando Rome lo bacia e lo travolge con la proposta di un rapporto a tre, non esita un attimo.
La storia tra i tre protagonisti è poi arricchita da un’indagine dell’FBI su un serial killer e da una missione segreta di Rome in Medio Oriente. Insomma non ci si fossilizza esclusivamente sulla nascita e la crescita di un rapporto a tre, ma si tratta solamente di piccole divagazioni dall’argomento principale.
A mio avviso, l’autrice avrebbe potuto spendere più pagine per descrivere le particolari dinamiche che portano alla nascita di una storia d’amore, qui si assiste più che altro a bollenti scene di sesso, ma non sempre queste sono il preludio di un rapporto duraturo. Insomma mi è sembrato un po’ troppo sbrigativo il passaggio dal conosciamoci allo scopiamo al ti amo. Ma forse il bello è proprio questo, il sognare che uno sguardo possa essere sufficiente nel capire che si è davanti alla persona con cui si passerà il resto della propria vita. Chissà.
Ad ogni modo si tratta di una lettura molto scorrevole e gradevole che i fan della Logan non possono assolutamente perdere così come coloro che si sono appassionati alla serie dopo aver letto di Ty e Michael in “Proiettili d’argento”.


Rome si chinò e lui gli coprì le labbra con le sue, sapendo, in cuor suo, che niente prima d’ora in vita sua gli era mai sembrato più giusto. Si baciarono per un po’, Thom a scandirne il ritmo, mantenendolo lento e sensuale. Rome aveva un profumo mascolino e speziato, e insieme all’odore della pelle che indossava lo fecero sentire a casa.

«Sei più del tuo lavoro, Rome. Sei qualcuno a cui io e Pepper teniamo, qualcuno che noi…» esitò per un secondo. «Qualcuno che amiamo» finì, realizzando che si trattava della verità nello stesso momento in cui gli uscì dalla bocca.

«Sono un’adulta, cazzone! Farai meglio a ricordartelo.» Si chinò verso di lui e abbassò la voce. «Se voglio frequentare due uomini che si piacciono quanto io piaccio a loro, allora è quello che farò. Li amo entrambi.» Tyler aprì la bocca e la richiuse. «Sembri un dannato pesce, Tyler. Dacci un taglio, o come diavolo lo dite voi coglioni americani.»

Patricia Logan vive a Los Angeles, California, col marito, quattro figli, una nipotina e un numero crescente di gatti. Quando non è impegnata ad applaudire il figlio attore, a preparare biscotti o a pulire lettiere, scrive romanzi erotici MM a dir poco bollenti, cercando di condurre i suoi lettori alla scoperta di nuove emozioni, anche quando il percorso prevede non poche sofferenze.


Nessun commento:

Posta un commento