Ultime recensioni

venerdì 21 luglio 2017

CHI PERDE VINCE TUTTO di Kora Knight


Il fine settimana di Tad era cominciato come qualsiasi altro, andando a una festa universitaria con una manciata di compagni. Ma proprio quando la serata era al culmine, le cose sono cambiate in fretta. Scaricato dai suoi amici ubriachi e burloni, Tad finisce nei guai e viene imbrogliato da tre giocatori di poker. Si ritrova così costretto a pagare i suoi debiti nel più eccentrico dei modi: accettare un paio di ossa rotte o passare un'ora con il fustigatore favorito dei vincitori, Scott. La stuzzicante tortura del tizio, però, si rileva in fretta l'ultima delle preoccupazioni di Tad... e la spinta per una notte di lussuria pura e scioccante.
Attraverso una vivida descrizione grafica, vivremo, minuto per minuto, quell'ora trascorsa da Tad nelle mani di un tormentatore insaziabile. Una chimica intossicante avvolge i due uomini, mentre Scott accende i desideri riluttanti di Tad, in una frenesia di bisogno proibito.
Romanzo breve dal titolo "Chi perde vince tutto" di Kora Knight che racconta l'incontro tra Scott e Tad.
Scott non è un Dom ma gli piace giocare con la frusta e non solo. Quando però si trova Tad davanti alla porta pronto a pagare un debito nei confronti di alcuni suoi "conoscenti" di serata, non riesce a togliere gli occhi da quel corpo che trova affascinante. E si sa, il desiderio fa abbassare le barriere e lo porta a voler quel corpo per sé.  
In questo racconto l'autrice ci immerge in un mondo di Bdsm ma ci fa anche percepire molto ampiamente la passione che nasce fra i due protagonisti. 




I personaggi sono ben descritti e si evince da subito quali sono le loro caratteristiche. Scott è gay, nel tempo libero ama sottomettere alcuni clienti ma è anche un uomo che conduce una vita normale con un lavoro assolutamente normale.

Mentre Tad è un ragazzo timido, ma che non si tira indietro di fronte alle sfide. Per questo si trova a desiderare che Scott gli faccia sempre di più. E quel qualcosa di più gli permette di dubitare del suo essere etero. Ma vorrà veramente superare i suoi limiti?

"Forse sarebbe tornato. Forse non lo avrebbe fatto. O, chi lo sapeva, forse si sarebbe svegliato la mattina dopo, vedendo tutto quello in una luce completamente nuova."

Non posso davvero andare oltre perché, essendo un romanzo di sole 90 pagine, potrei veramente svelare troppo. Mi sarebbe piaciuto leggere di più e spero con tutto il cuore che i capitoli successivi riguardino proprio questi due personaggi che hanno lasciato la loro "storia" a metà.
Molto carino e ne consiglio la lettura a tutte le persone che amano il genere m/m.


Nessun commento:

Posta un commento