Ultime recensioni

giovedì 13 luglio 2017

DARK RED (Captive Series #2) di CJ Roberts



Salvato dalla schiavitù sessuale da un misterioso agente pakistano, Caleb porta il peso di un debito che dev'essere pagato con il sangue.
La strada è stata lunga e costellata di incertezze, ma per Caleb e Livvie sta per finire tutto.
Finirà per rinunciare alla donna che ama pur di avere vendetta?
O sarà lui stesso a sacrificarsi?

«A Caleb sembrava che la natura degli esseri umani ruotasse intorno a una verità empirica: volere quello che non possiamo avere. Per Eva, era il frutto dell'albero proibito. Per Caleb, era Livvie.»

E' finalmente arrivato il secondo volume conclusivo di CJ Roberts dal titolo Dark Red.
Riassumendo il capitolo precedente, abbiamo lasciato Caleb e Livvie in uno scambio costante d'amore, odio e possessione altalenante. Caleb è un addestratore di schiave e dopo aver rapito Livvie non riesce a mantenere il controllo che lo ha sempre contraddistinto. Livvie serve ad uno scopo. Lei diventerà la schiava sessuale dell'uomo che ha tradito Rafiq, unica famiglia di Caleb. Ma per ottenere questo Livvie dovrà essere venduta ad un'asta proprio per entrare nelle sue grazie e colpirlo quando reso debole. Peccato che i sentimenti che iniziano a provare i due ragazzi non siano solo fra padrone e sottomessa.

"Non volevo essere la puttana di Caleb, questo almeno non l'avrei negato. E neanche mi importava la vendetta. Volevo Caleb."



Partiamo da un punto che mi ha colpito. L'utilizzo dei nomi che l'autrice usa per Livvie, quando Caleb le si rivolge. Nei momenti in cui è il suo padrone la chiama gattina, mentre quando scende la sera e la tiene accoccolata a sè diventa Livvie. Mai Olivia. Passiamo dall'indifferenza più assoluta, alla tenerezza più dolce e straziante che quest'uomo prova per la giovane ragazza. Il primo romanzo finisce con Caleb che mette al corrente Livvie dei progretti che ha in serbo per lei . Livvie dovrà farsi coraggio, perché come dice Caleb "deve scegliere le sue battaglie". E Livvie capisce che quella è una battaglia che non potrà mai vincere.
Il secondo volume destabilizza il lettore da subito. Non posso fare grossi spoiler su questo capitolo, ma basta che sappiate che la narrazione sarà un passaggio tra passato e presente fino a diventare presente e futuro.

"Lo sento leccarmi una lacrima. Mi divincolo. -Cosa stai facendo?- rido. 
-Ero curioso- sussurra con grande serietà. 
-Riguardo a cosa?- 
-Se le lacrime felici hanno lo stesso sapore di quelle tristi-."



Bello. Mi ha travolto in modo totalizzante.
Caleb è un personaggio ben descritto. Davvero non penso di aver mai apprezzato così un personaggio che a tratti diventa crudele. E' forte, sexy, sfrontato ma anche dolce e impaurito dai sentimenti che iniziano a sorgere in lui per Livvie.
Livvie è il personaggio chiave. Cosa sarebbe questo romanzo senza Olivia? Nulla. In lei è focalizzato tutto il racconto. Su di lei gira la storia, l'attenzione di Caleb e la stessa salvezza di quest'ultimo.
In un primo momento combatte per la propria libertà, ma quando capisce di non avere via di scampo inizia a ragionare pensando solo a restare in vita. Sceglie il proprio destino e mi piace pensare che sarà una sopravvissuta della vita. Quante donne al mondo subiscono violenza, abusi e soprusi? Fin troppe e con Livvie ho pensato che forse alcune donne, leggendolo, potrebbero reagire a certe situazioni. Il romanzo è molto crudo? Io non penso. Si parla di scene di sesso estremo, non ho visto violenza nei confronti della ragazza e le scene che possono contenere un po' di crudeltà sono state rese al minimo.
Lo consiglio? Vi dico soltanto che sarebbe un peccato non leggerlo.

"Lo baciò con tale passione, con tale dolcezza che lui pensò che se lei non l'avesse mai più baciato, quello era il bacio che avrebbe sempre voluto ricordare."

Per leggere la recensione del primo capitolo, cliccare sull'immagine!!


CJ Roberts è una scrittrice indipendente. Predilige storie oscure ed erotiche con elementi tabù. Le sue opere sono definite sexy e disturbanti allo stesso tempo. Il suo romanzo d’esordio, Dark Blue, ha venduto più di 150.000 copie ed è il primo della serie bestseller Captive Series. È nata e cresciuta in California. Si è arruolata nel 1998 nell’aeronautica militare, ci è rimasta dieci anni e ha viaggiato molto. Scrive anche racconti con lo pseudonimo di Jennifer Roberts.


Nessun commento:

Posta un commento