Ultime recensioni

martedì 24 maggio 2016

CON TE TOCCHERÒ IL CIELO CON UN DITO di Kirsty Moseley


Si dice che gli anni della scuola siano i migliori, che bisogna approfittarne perché se ne sentirà la mancanza una volta diventati grandi. Fino al suo ultimo anno Maisie Preston credeva che fosse esattamente così. La sua vita era fantastica, aveva tutto ciò che desiderava: ottimi voti, genitori comprensivi, un fratello gemello protettivo e un ragazzo incredibilmente dolce. Poi è arrivato Zach Anderson. Un delinquente disadattato. Un tipo che sembra portarsi dietro quintali di karma negativo. È solo una coincidenza che il suo arrivo abbia segnato un cambiamento significativo nella vita di Maisie? Fino a quell’ultimo anno la sua vita era perfetta, ma le cose adesso sembrano andare nel verso opposto, a una velocità incontrollabile…
Quando il tuo fidanzato è il quaterback della squadra della scuola, leader e ricercato da tutti e tu, a differenza sua, sei una piccola nerd, i guai sono all'ordine del giorno. Se poi uniamo a questo l'arrivo del ragazzaccio che marina la scuola e ha bisogno di ripetizioni, ecco che arriva l'uragano.

Questo è quello che succede a Maisie in Con te toccherò il cielo con un dito. 
Maisie ama alla follia Luke. La descrizione del loro rapporto nel romanzo, rende l'idea dell'intensità dei loro sentimenti.


**Deglutii, mentre si voltava a guardarmi. I suoi occhi scuri, quegli occhi che amavo così tanto, sembravano disperati, sconfitti e rassegnati**.




Tutto procede per il meglio, quando una sera Luke commette un errore e Maisie decide di chiudere con lui. Da quel momento tutto muta. C'è un cambio repentino nel romanzo che da rosa diventa suspense. Qualcuno inizia a tormentare Maisie costringendola ad aver paura e a tornare tra la braccia di Luke per sentirsi al sicuro. 


Ma non tutto è come sembra.
Ora mi chiederete. E Zach? Il ragazzo disadattato arrivato a scombinare la vita di Maisie? 
A parte essergli amico nonostante l'attrazione tra i due, non ho capito bene la sua presenza. Si sa che in una storia ben fatta c'è sempre un elemento disturbatore. Ma in questo caso non è Zach.  


**Quando lo guardavo fare parkour, era come se andassi in trance, e provavo per lui emozioni a cui non avrei dovuto neanche lontanamente pensare.**

Questo è, più o meno, quello che succede a livello di trama. 

Ora vi dico cosa ne penso io.
Delusione completa. E' un romance ma la storia d'amore non esiste, diventa un suspense senza neanche capirne il motivo. Io onestamente non ho apprezzato per niente la scelta dell'autrice. Troppi personaggi a volte superflui. Sicuramente una storia toccante ma noiosa e lenta.
Credo che sia il libro che ho impiegato più tempo a leggere. 
I protagonisti sono ben definiti ma la trama è confusa.
Non posso bocciarlo del tutto perché è scritto bene ma onestamente non mi sento neanche di consigliarne la lettura. 
Fate voi. A vostro rischio e pericolo. 


Kirsty Moseley è sempre stata un’appassionata lettrice, fin da bambina, quando passava le notti a divorare libri, anche se il giorno a scuola faticava a rimanere sveglia. Il suo romanzo d’esordio, Il ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto, è stato scelto da Goodreads come uno dei migliori libri dell’anno; pubblicato da Newton Compton nel 2015, è rimasto a lungo in classifica. Con Mi sono innamorata del mio migliore amico ha confermato le aspettative e Con te toccherò il cielo con un dito ha ricevuto incredibili consensi da parte dei suoi numerosissimi lettori. Vive a Norfolk, in Inghilterra con il marito e il figlio.


Nessun commento:

Posta un commento