Ultime recensioni

lunedì 13 novembre 2017

Blog Tour: Ready Player One di Ernest Cline




Chiunque abbia la mia età ricorda esattamente dove si trovava e che cosa stava facendo nel preciso istante in cui, per la prima volta, sentì parlare della Caccia. È una fredda mattina di gennaio del 2045 quando la notizia destinata a sconvolgere la vita del giovane Wade rimbalza sugli schermi di tutto il mondo: il creatore di videogiochi più prolifico e geniale di sempre, James Halliday, è morto nella notte senza lasciare eredi. Che ne sarà adesso di OASIS, il formidabile contenitore di universi virtuali da lui ideato? E dei milioni di persone che, ogni giorno, scelgono di trascorrere la propria esistenza nei suoi strabilianti meandri, piuttosto che nella realtà di un pianeta devastato dalle guerre, dalle carestie e dall’ingiustizia sociale? La risposta è contenuta in un video che Halliday stesso ha diffuso poco prima di morire: una caccia al tesoro globale, una sfida virtuale ispirata ai mitici videogiochi della sua (e della nostra) adolescenza.

Chiunque riuscirà a scoprire per primo la serie di indizi disseminati da Halliday, decifrandone il complesso viluppo di citazioni e rimandi, riceverà in premio la sua immensa fortuna e il controllo di OASIS. Per Wade, nerd fino al midollo e appassionato di retrogaming, è l’occasione di riscattare una vita ai margini. Ma la I.O.I., multinazionale tra le più potenti e spregiudicate, non ha alcuna intenzione di restare a guardare, e, pur di mettere le mani su OASIS, si prepara a giocare una partita che più sporca non si può.

Acclamato come il primo, grande romanzo dell’Era digitale, Ready Player One è un vero e proprio trionfo dell’immaginazione. Capace di stupire ed emozionare, e di proiettarci in un futuro che è già presente.

Prima di iniziare la mia recensione volevo fare una doverosa premessa.
Volevo ringraziare tutte le mie compagne di viaggio, che hanno spaccato di brutto con le loro tappe di questo Blog Tour (trovate tutto l'elenco delle tappe e dei loro blog in fondo al post). E' stato il primo Blog Tour che ho organizzato con altre blogger e ne sono stata molto soddisfatta (soprattutto perché Denise è una pazza invasata come me di questo romanzo xD). Ma bando alle ciance..........


"...«Prima di morire» dice quindi Anorak, con un tono molto più cupo «ho creato il mio personale Easter Egg e l’ho nascosto all’interno del mio videogioco più famoso: OASIS. Il primo che troverà l’Easter Egg erediterà i miei beni nella loro totalità.» Altra pausa teatrale.

«È difficile da trovare. Non l’ho semplicemente nascosto da qualche parte, dietro un sasso. Presumo si possa dire che è chiuso dentro una cassaforte sepolta in una camera segreta che, a sua volta, è nascosta al centro di un labirinto situato da qualche parte…» Solleva il braccio a picchiettarsi la fronte. «Qui dentro.»..."


Wade è un Nerd, ma non un Nerd normale. No un gigaipermega Nerdissimo che passa le sue giornate su OASIS, un mondo virtuale totalmente sconnesso dalla realtà. Su OASIS puoi fare un po' quello che ti pare. Vai a scuola, lavori, esci con gli amici, ma soprattutto giochi, giochi di brutto, e vivi completamente immerso negli anni '80.

Ora potete ben capire che per uno come Wade, che su OASIS ci vive giorno e notte, dandosi solo poche pause giusto per dormire, sapere che James Halliday, il fondatore della piattaforma, alla sua morte ha deciso di aprire una Caccia al Tesoro MONDIALE è stato come ritrovare il Natale a Ferragosto.
Quindi il nostro amico ovviamente che decide di fare? Beh semplice, decide di buttarsi a capofitto in questo enormissimo gioco sperando di cavarne qualcosa.

"...Poi, la sera dell’11 febbraio 2045, il nome di un avatar comparve in cima al Segnapunti, in bella vista davanti a tutto il mondo. Dopo cinque lunghi anni, la Chiave di Rame era stata trovata da un diciottenne che viveva in un parcheggio di case mobili alla periferia di Oklahoma City. 
Ero io.
Decine di libri, cartoni animati, film e miniserie hanno cercato di raccontare la storia di tutto quello che accadde in seguito, ma nessuno l’ha fatto nella maniera giusta. È per questo che voglio mettere le cose in chiaro, una volta per tutte..."

All'inizio trova non pochi problemi, insomma ci mette un sacco di anni a trovare una quadra per il primo enigma, ma ragazzi quando ingrana la marcia parte come un treno e non lo ferma più nessuno.
Tra una partita di D&D, una sfida a Pacman e aiutato dai suoi vecchi e nuovi amici (Aech e Art3mis) Wade riuscirà a vivere una delle più epiche avventure che un Nerd potrebbe affrontare nella sua vita.

Il percorso è tutt'altro che facile, anzi è lungo e tortuoso, ma grazie ad alcune intuizioni geniali e all'aiuto del suo prezioso Almanacco degli anni '80 (datene uno anche a me per favore) riuscirà a cavarsela...Forse...

Attenzione gente! Attenzione! Il mio libro preferito in assoluto al mondo 4EVVVER and EVVVER ha preso una nuova vita per la mia gioia! (Dddddio quanto sono felice quanto sono felice!!!) Nuova copertina, nuova casa editrice ma il contenuto è rimasto identico alla mia versione millenaria che ho sul Kindle (me commossa).

Cioè, voi non potete capire. Per una esaurita degli anni '80 come me, questo libro è una favola. Non c'è una cosa che sia una che non mi piaccia. Non c'è una frase che non mi vada a genio. Insomma per me, da ormai un da un sacco di anni, questo libro rappresenta la P.E.R.F.E.Z.I.O.N.E..

Ora, io avevo visto che doveva uscire il film al cinema, ed ero tutta un friccichino, ma non potevo immaginare che finalmente questo romanzo potesse avere tutto il clamore e il rispetto che merita. Io l'ho amato anni fa quando l'ho letto la prima volta e a rileggerlo ora riconfermo tutto. La descrizione del mondo di OASIS è praticamente reale. Quando Wade si piazza davanti alla consolle sembra quasi che tu sia lì accanto a lui a premere i tasti per farlo vincere. Quando si barrica per le sue interminabili maratone di serie TV tu sei lì a ridere con lui. E poi ragazzi, la colonna sonora è spaziale; non c'è nemmeno bisogno di scrivere la playlist in fondo al libro perchè la scopri piano piano scorrendo le pagine, ed è  impossibile che non ti venga voglia di cercare immediatamente il titolo della canzone su Spotify.

(P.S: per chi volesse darci un ascolto ecco qui il link della playlist originale fatta proprio da Ernest Cline )

Insomma, questo è il mio piccolo gioiello, che, secondo me, è stato nascosto per troppo tempo, sul fondo di quello scatolone in soffitta che non apre mai nessuno.

Ernest Cline ha lavorato come aiutocuoco, sventratore di pesci, donatore di sangue, impiegato di un videostore di nicchia, operatore di droni. La sua principale occupazione, tuttavia, è sempre stata essere un geek, o se preferite un nerd irredimibile. Qualche anno fa ha deciso di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Vive a Austin, Texas, insieme alla moglie, alla figlia e a una sterminata collezione di videogiochi vintage. Ready Player One è il suo primo romanzo.

Visto e considerato che è un Blog Tour, beh non potevamo lasciarvi a bocca asciutta e quindi ecco a voi le regole per il Giveaway:

1) Iscrivetevi e diventate lettori fissi dei nostri blog/canali youtube che sono:

2) Mettete mi piace alla pagina facebook di DeA Planeta


3) lasciate un commento sotto ogni tappa, di cui vi lascio l'elenco qui sotto 


4) compilate il modulo

a
Rafflecopter giveaway



E a questo punto mi rimane solo da dirvi una cosa...Buona fortuna e...

READY
PLAYER

ONE!

9 commenti:

  1. Io ho letto il libro appena pochi giorni visto il trailer del film *-* Me ne sono completamente innamorato, mi è piaciuto TUTTO, dalla caratterizzazione dei personaggi al mitico mondo creato da Ernest. Sono sicuro di una cosa, voglio un account OASIS anche io T.T Grazie per il bellissimo blogtour Organizzato.

    RispondiElimina
  2. Una recensione molto appassionatane. Credo fortemente che questo libro diventerà molto acclamato anche grazie al uscita del film. Da come ho capito non ha avuto subito un clamoroso successo. Ma spero che lo diventi perché sembra fantastico. Complimenti per la recensione.

    RispondiElimina
  3. Il tuo entusiasmo è contagioso, ha accresciuto la mia già grande voglia di leggere questo libro!
    Sembra un libro davvero fantastico (già dalla premessa per me merita tantissimo) quindi mi dispiace che non abbia avuto il dovuto successo, almeno ora con questa nuova versione ed il film se ne parlerà sicuramente di più!

    RispondiElimina
  4. Oh mamma mia, Già l'immagine di Pac-man mi mette addosso tanta nostalgia. Magari tornassero gli anni 80 (e 90). Questo libro lo devo leggere assolutamente, sarà un gradevolissimo tuffo nel passato!
    Grazie per la tappa!
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  5. Che bella recensione! Amo già questo libro...

    RispondiElimina
  6. Adoro i libri che creano mondi in cui ti puoi immergere. Avevo già molta voglia di leggere Player One ma ora è raddoppiata.

    RispondiElimina
  7. Adoro questo libro e non vedo l'ora di vedere la trasposizione cinematografica. Spero che non facciano troppo confusione con le prove.
    Per chi volesse leggere qualcosina in più sull'universo di Oasis, c'è una piccola storia breve, un racconto, "Lacero" scritto da Andy Wair (Autore di "The Martian", altro mio libro preferito), che è stato definito canonico dallo stesso Ernest Cline!

    RispondiElimina
  8. Grazie per questa recensione piena d'entusiasmo :) sono certa che amerò questo libro *-* ho visto il trailer e anche il film sembra promettere bene.

    RispondiElimina
  9. Grazie mille per questo blogtour, le tappe sono state tutte interessantissime e anche se già da un po' volevo leggere Ready Player One questo blogtour mi ha elettrizzato ancora di più.

    RispondiElimina