Ultime recensioni

domenica 8 ottobre 2017

COME RETTE PARALLELE di Alessia D'Ambrosio



Come rette parallele
Le Flâneurs Edizioni  28 settembre 2017
Alessia D'Ambrosio
Romance new adult
Uncrossed Series #1

Quando la vita che stai vivendo non ti offre più nulla, hai un’unica possibilità: cambiare.

Isabella sogna un lavoro migliore, un riscatto in campo sentimentale, una vita sociale più dinamica. È con questi propositi che vola alla volta di Londra, città che le è sempre rimasta nel cuore. Durante la prima uscita con i suoi nuovi amici, Isabella si imbatte in Christopher, giovane avvocato in cerca di indipendenza. Complice un drink di troppo, i due ragazzi vivranno una notte di passione che li segnerà profondamente. 
Sebbene Isabella e Christopher decidano di dimenticare quell’episodio e continuare i propri percorsi su binari differenti, il destino si metterà in mezzo per farli incontrare di nuovo. Ma quanto vale una passione? E se in gioco ci fosse il vero amore? Christopher sarebbe disposto a rinunciare alla stabilità tanto agognata per una sconosciuta? E Isabella si precluderebbe davvero la possibilità di vivere una vera favola, con tanto di principe azzurro, per una storia che forse non ha futuro? 
Due rette parallele non possono incrociarsi, ma è davvero così semplice smettere di provarci?
Oggi sono qui a parlarvi di “Come rette parallele”, romanzo d’esordio di Alessia D’Ambrosio e primo volume della serie Uncrossed. Una storia che vi trascinerà verso la folle corsa di due binari paralleli: due ragazzi, due vite troppo distanti, la voglia irrefrenabile di appartenersi e l’amara consapevolezza di non poterlo fare.

Isabella è una ragazza determinata e con un sogno in un cassetto, ma ormai da tempo si sente oppressa e sfiancata dalle mediocri opportunità lavorative che le offre la sua città natale e che non le permettono di raggiungere gli obbiettivi tanto agognati: lavorare nel campo dell’editoria e raggiungere una totale stabilità e indipendenza economica. Proprio lei che da molti anni a questa parte vive con il fratello Edoardo, colui che le ha fatto da padre dopo la morte dei loro genitori e che l’ha sempre sostenuta e spronata. Ma ora Isabella ha bisogno di prendere in mano le redini della sua vita e di realizzarsi come persona. Così dopo la fine di una relazione importante e dalla quale si è sentita ancora più spronata nell’intento di cambiare aria, decide di tentare la fortuna con un biglietto solo andata per Londra, città che l’ha accolta molti anni addietro durante una vacanza con i propri genitori e dalla quale è  sempre stata affascinata. Ad attenderla a Londra ci sono un appartamento preso in affitto e tre amici esuberanti e un po’ fuori dal comune, ma che la metteranno subito a proprio agio, accogliendola con calore e facendola sentire parte integrante di quel trio strampalato. Tutto sembra partire nel migliore dei modi, Isabella è entusiasta e piena di aspettative per questa sua nuova esperienza, ma ecco che arriva quella variabile che fa saltare l’equazione, quell’imprevisto non calcolato pronto a sconvolgere i suoi piani: Christopher.


“Due zaffiri mi appaiono davanti. Incrocio gli occhi più belli mai esistiti, non credo di aver mai visto questa sfumatura di celeste. Sembrano il mare profondo e oscuro, che racchiude in sé tutto un mondo misterioso e sotterraneo, ma con qualche punta di un cielo sereno, senza nuvole, quello che con il sole splendente ti scalda il corpo e rende lieti i pensieri. Mare e cielo così immensi, così pericolosi ma allo stesso tempo rassicuranti.”

Christopher e Isabella si incontrano per caso ad una festa, particolari eventi accaduti quella sera li fanno avvicinare. Tutto inizia in modo pacato e circospetto. Davanti una tazza di caffè, occhi negli occhi, sentono un particolare legame per cui entrambi hanno il bisogno di aprirsi l’un l’altro. Più i minuti passano più l’alchimia tra di loro si fa palpabile e intensa, in un crescendo continuo di sensazioni mai provate prima, come se in realtà si conoscessero da tutta una vita. I loro corpi e le loro menti sono cosi in sintonia che resistere a quell’attrazione è impossibile, e di colpo si lasciano andare ad una notte di passione rovente e travolgente.


 “Il suo odore mi inebria. La bacio piano, muovendo la lingua sulle sue labbra in maniera delicata. Il suo corpo aderisce al mio come una seconda pelle e sono certo che si sia accorta di quanto io la desideri. –Lo senti l’effetto che mi fai? –

Nessuno dei due riesce a spiegarsi come sia potuta accadere una cosa del genere, dato che Isa non è una ragazza che si lascia abbindolare facilmente dal primo ragazzo di turno e soprattutto perché Chris per una ragione più che valida non avrebbe mai, e dico MAI dovuto cedere a quell’irrefrenabile passione: da ben diciotto anni è fidanzato con Macy, la sua compagna di vita, il suo porto sicuro, l’unica che riesce a tenere ben saldo il legame tra Chris e sua madre, quest’ultima affetta da una grave depressione causata da un tragico evento accaduto nella loro famiglia e per il quale sembra che tutte le colpe ricadano sul figlio. Per Chris lasciare Macy non è un opzione possibile e in merito a tutto ciò, dopo quella fatale notte di passione, decide di lasciarsi tutto alle spalle, dimenticandosi della bella ragazza italiana e il modo in cui lo ha fatto sentire vivo dopo tanto tempo.

“So bene che dovrei dimenticare questa notte e ritornare alla mia vita, eppure quell’odore di fragola mi perseguita come se il mio corpo ne fosse impregnato. Non so chi sia quella ragazza, né cosa mi abbia fatto, ma la sento dentro e non sarà facile mandarla via.”

E’ passato un mese da quella fatidica notte ormai archiviata, ma entrambi sentono ancora il peso di quel ricordo. Le loro strade si sono separate senza mai più incrociarsi e le loro vite hanno ripreso il consueto cammino: Isabella ha finalmente trovato un posto di lavoro e Chris conduce la sua stabile e abitudinaria vita presso il suo studio legale e rientrando tutte le sere a casa da Macy. Ma il destino, abile e beffardo, decide di farli rincontrare, ma stavolta non sarà così semplice ignorarsi poiché Matt, il nipote del proprietario del ristorante in cui lavora insieme a Isa, non è altro che uno dei migliori amici di Christopher.  Ed ecco che tutta la passione, l’alchimia e il sentimento che li aveva travolti quella sera e che sembrava essere ormai dimenticato, gli piomba addosso come una secchiata d’acqua gelida. Chris avendo omesso ad Isa il suo fidanzamento si troverà a fare i conti con il risentimento ed il disprezzo di quest’ultima. Saranno costretti a rincontrarsi più volte, a confrontarsi e a sfiorarsi senza mai poter andare oltre, e tutto questo riaccenderà quel fuoco che la lontananza sembrava aver spento. La passione li travolgerà di nuovo: si nasconderanno nella loro bolla dorata fatta di lenzuola calde, promesse fatiscenti, e baci nascosti. Entrambi vivranno una doppia vita, nella quale la notte non faranno altro che amarsi e volersi mentre il giorno li vedrà spettatori di una realtà che preclude ogni minima possibilità di potersi anche solo guardare. Le loro vite scorreranno entrambe su due binari paralleli ma senza mai fondersi veramente.


“Io e te siamo così, due rette parallele. Possiamo camminare vicini, percorrere le nostre vite non perdendoci mai di vista, come i binari di un treno, ma non ci incontreremo mai. Il nostro non sarà mai un vero incastro, le nostre vite non potranno mai fondersi perché io e te saremo sempre e solo quello che siamo ora: due corpi che si cercano e si attraggono ma che non possono stare insieme.”

Tutto questo è un gioco molto pericoloso, perché Chris ha tanto da perdere e dal canto suo Isabella è stanca di essere “l’altra”, ma cosa succede se la passione si trasforma in un sentimento molto più profondo? Se si è eternamente combattuti tra il giusto e sbagliato? Si è veramente disposti a stravolgere la propria vita con uno schiocco di dita?
Per Chris e Isabella sarà una corsa contro il tempo e contro il destino, che più di una volta li metterà di fronte all’amara consapevolezza che forse non si può veramente scegliere chi amare. Tra baci nascosti, notti di passione segreta, e liti furenti i due amanti verranno messi continuamente alla prova. Terze persone cercheranno di ostacolare la loro relazione. Christopher sarà continuamente in bilico tra cuore e ragione, e nell’estenuante attesa, Isabella poco a poco perderà le speranze cercando conforto tra le braccia di qualcun altro che a differenza di Chris sarà capace di darle quell'amore vero, sincero e libero che lei tanto desidera.

Sono rimasta sinceramente colpita da questo romanzo, la trama accattivante e la scrittura fluida e scorrevole hanno reso la lettura un piacevole passatempo. La psicologia dei personaggi è ben delineata, ho apprezzato soprattutto i monologhi interiori dei protagonisti, presenti tra un discorso e un altro, i quali mi hanno dato modo di entrare in sintonia con essi percependo i loro pensieri e le diverse sfaccettature del loro carattere. A volte non mi sono trovata d’accordo con le scelte di Isabella, a mio avviso un po’ incoerenti e contraddittorie. Avrei voluto che la ragazza avesse dato più filo da torcere a Chris, che nonostante la sua posizione scomoda e discutibile, è sempre stato sincero e vero. Questo mio pensiero ha sedimentato in me la consapevolezza che tramite questi piccoli accorgimenti, la trama mi avrebbe dato quel pizzico di suspense in più che tanto ho cercato tra le pagine del libro. Il romanzo è interamente accompagnato da una bellissima play-list, ogni canzone citata è riuscita nell’intento di dare spessore e corpo ad una scena in modo particolare e suggestivo, facendomi immaginare in modo nitido la storia. Ho apprezzato il modo in cui l’autrice ci abbia descritto i paesaggi di Londra, con un stile chiaro e conciso senza mai dilungarsi troppo. La storia mi ha coinvolta in modo particolare perché è una storia reale e veritiera, con personaggi credibili: seppur criticabili, ognuno ha i propri pregi e difetti, e per questo motivo ti ritrovi ad immedesimarti in loro con la voglia di capirli fino in fondo. Ci sono state alcune scene che mi hanno emozionato in modo particolare, e che mi sono trovata a sottolineare, sia per la loro minuziosa descrizione, capace di immergerti nella lettura e sia per il sentimento che sono riuscita a percepire attraverso delle bellissime espressioni dense di significato. Ho trovato Il finale di questa storia molto intenso: un concentrato di emozioni che mi ha scaldato il cuore. Ma non illudetevi troppo, nulla è come sembra. L’epilogo vi lascerà a bocca aperta e con la netta sensazione che sarà ancora troppo presto per raggiungere il tanto atteso happy ending.
L'esordio di un libro intrigante, coinvolgente e scritto benissimo, una lettura che consiglio sicuramente.


Nessun commento:

Posta un commento