Ultime recensioni

giovedì 9 giugno 2016

LANTY&COOKIES (Vol. 1) di Tiziana Iaccarino


Lanty è una stilista di accessori dalla vita professionale perfetta: ha intrapreso l'attività dei suoi sogni e sta per aprire uno showroom nel quadrilatero della moda milanese, in via Montenapoleone.
Tutto sembra procedere per il meglio se non fosse che la sua vita privata, al contrario, va completamente a rotoli o meglio... che i suoi rapporti con il marito Marcello, giornalista, non siano proprio idilliaci.
A tormentarla è un problema quasi inconfessabile: è in totale astinenza sessuale! Tutta colpa di un marito che non le si concede da un anno, che le sfugge in ogni modo e le offre l'occasione di rimettere in discussione il loro rapporto. Ma Lanty non si dà per vinta ed escogiterà qualunque sistema, persino bizzarro, per risvegliare i sensi sopiti del coniuge. Ma proprio nel momento in cui pensa di gettare la spugna, ecco che a liberarla dalla sua astinenza ci pensa Giorgio, brillante avvocato amico di suo marito.
La nostra protagonista, però, non immagina che dietro l'angolo ci sia ad aspettarla una scoperta che rimescolerà le carte in gioco e le cambierà la vita per sempre. 
Lanty&Cookies è una commedia dal sapore piccante e una bordatura appena erotica, ma brillante. Ha già conquistato centinaia di persone nella sua prima edizione e si rivelerà scoppiettante e ricca di retroscena inaspettati in questa nuova edizione che offre il titolo a una serie vera e propria con la quale le avventure di Lanty continuano!

Lanty è un'affermata designer accessories e la sua strada è stata tutta in salita, fino a quando la sua attività non è partita alla grande. È sposata da dieci anni con Marcello, un giornalista che si occupa principalmente di moda, ma sembra che la sua vita coniugale non la soddisfi completamente... forse perché è da un anno che non ha alcun tipo di rapporto col marito, nonostante tutte le avances e le strategie messe in atto per sedurlo nuovamente.

Il letto è freddo. Non c'è nessuno ad accogliermi con un abbraccio o ad accarezzarmi piano sulla pelle nuda. Mi mancano le dia di un uomo tra i capelli la sera per farmi sentire al riparo nel nostro nido d'amore. Una carezza dietro l'altra per addormentarmi, la tenerezza di un ambiente davvero familiare e l'amore che riscalda i giorni bui, le notti invernali e i momenti difficili. È solo un'illusione, naturalmente, perché tutto questo non esiste nella mia vita.

Al contrario invece, sembra che la carriera la appaghi e anche molto; ha firmato un importante contratto con un grande marchio che esporrà e venderà per conto suo gli accessori realizzati, ed è vicina ad aprire uno showroom nel quadrilatero della moda, ed esattamente in Via Montenapoleone. È sostenuta e supportata da Alex e Daniela, suoi dipendenti ma anche fidati amici che non mancheranno di darle consigli, sopratutto per quello che riguarda la sua vita coniugale; ma Lanty inizia a sospettare che il marito abbia l'amante per non provare i suoi stessi desideri e mettere a tacere gli istinti, eppure avverrà una svolta nella sua vita, quando Giorgio, amico di lunga data del marito e uno degli avvocati più importanti della Milano per bene, non farà di tutto per sedurre Lanty, riuscendo anche nel suo intento.

Ok, mi fermo perché sennò va a finire che vi racconto tutto il libro.
Un chick lit ben scritto, e sono contenta che si tratti di una sorta di volume a puntate perché ho apprezzato la costruzione del personaggio di Lanty, una donna che ha dovuto lottare per vedere realizzato il suo sogno e potrebbe dirsi soddisfatta se non fosse che nella sfera sentimentale le cose vanno veramente male. Riversa sul lavoro la sua frustrazione, iniziando a fare pensieri un po' osé nei confronti dei dipendenti dei clienti acquisiti; la sua sembra essere una vera e propria fame da sesso. A nulla valgono i suoi tentativi di risvegliare gli istinti primordiali del marito, da una semplice cena a base di cibi afrodisiaci al farsi trovare ricoperta di cioccolata in una vasca da bagno. E le cose sembrano complicarsi quando Giorgio le salta addosso senza alcun tipo di pentimento nonostante si tratti della moglie di un caro amico. Ma se pensate che la cosa finisca là, avete sbagliato di grosso, perché dietro tutto questo si nasconde un aggrovigliamento di situazioni ancora più complicato.

L'amore non va mia regalato né tanto meno lasciato nell'ombra. L'amore dà luce e merita luce. L'amore non ha sesso, né ceto o razza, né religione o lingua. L'amore è amore. Quando si ama, bisognerebbe mostrare con fierezza i propri sentimenti. Qualunque essi siano e verso chiunque. Alla luce del sole. Perché l'amore merita il nostro rispetto. Sempre.

La storia è narrata in prima persona dal POV di Lanty, e non si può fare a meno di fare propria la sua frustrazione in campo coniugale, perché, ammettiamolo, non è bello quando una donna si sente rifiutata da un uomo, figuriamoci se a respingerla è il proprio marito!!! Ho apprezzato i dialoghi e i momenti di ironia, quasi a voler smorzare i toni di questo problema che sembra rappresentare una questione di vita o di morte, e non è stato facile trattenere le risate a tarda sera.
Di questa autrice avevo già letto un altro libro, uno storico all'interno del quale si sviluppava una complessa storia d'amore, e ammetto che questo racconto, più contemporaneo, mi ha lasciata notevolmente estasiata. Sono contenta di essere già in possesso del secondo volume, perché una volta conosciuta, non si può più fare a meno di leggere cosa succede alla nostra Lanty!
Un libro che consiglio con tutto il cuore, per passare qualche ora piacevole in compagnia della protagonista e che vi farà tornare il buonumore se siete reduci da una brutta giornata, ancora meglio se accompagnati da biscotti con invitanti scaglie di cioccolato.


Tiziana Iaccarino nasce a Napoli. Ama e apprezza l'arte in tutte le sue forme e ha una predisposizione naturale per il disegno e la scrittura. Ma non solo, poiché a soli cinque anni canta in televisione e cresce seguendo tutte le sue passioni artistiche. Inizia a scrivere con maggiore impegno solo durante l’adolescenza affrontando una lunghissima gavetta attraverso concorsi letterari per poesie inedite con cui comincia a farsi conoscere. A diciotto anni si iscrive a un'Accademia d'Arte Drammatica che le permette di recitare presso i teatri più importanti della sua città. Parla fluentemente lo spagnolo, sua seconda lingua e sta migliorando l'inglese.
Attualmente vive in Inghilterra e ama viaggiare, facendo spesso la spola con l'Italia.


Nessun commento:

Posta un commento