Ultime recensioni

martedì 14 giugno 2016

THE TREATMENT & THE RECOVERY di Suzanne Young


Sono passate settimane da quando Sloane è stata dimessa dal Programma, il progetto sperimentale che obbliga gli adolescenti a rischio di depressione alla rimozione dei ricordi, eppure è ancora sotto stretta osservazione. Nonostante abbia dimenticato intere parti del suo passato, il cuore l’ha spinta di nuovo tra le braccia di James, il ragazzo che ha sempre amato. In questo modo, però, ha scoperchiato una scatola che avrebbe dovuto rimanere sigillata, mettendo in pericolo la validità stessa della terapia a cui entrambi sono stati sottoposti. Ma il Programma non può permettersi di fallire e dà il via a una caccia serrata. In fuga dagli stessi uomini che li hanno internati, Sloane e James non possono fare altro che unirsi a un gruppo di ribelli che vuole scardinare l’impalcatura di segreti e bugie su cui si fonda il Programma. Riuscirci, però, è tutt’altro che semplice. Soprattutto perché l’unico indizio a disposizione è la pillola arancione che Michael Realm – il solo amico che Sloane aveva nel Programma – le ha lasciato prima di scomparire nel nulla. L’antidoto in grado di ripristinare i ricordi persi. La Cura su cui tutti vorrebbero mettere le mani. In un crescendo di inseguimenti, depistaggi e tradimenti, si conclude la storia d’amore di Sloane e James: il secondo, appassionante capitolo della serie bestseller del «New York Times».
La devastante esperienza provata all’interno del Programma dove Sloane Barstow e James Murphy hanno dovuto rinunciare a tutti i loro ricordi più cari si è rivelata fallimentare: il loro è un amore vero e nemmeno i farmaci più potenti possono far dimenticare loro l’intensità dei sentimenti che provano reciprocamente l’uno per l’altra. Ma chi coordina il Programma non può permettersi che questa scoperta venga divulgata, Sloane e James dopo una rocambolesca fuga riescono a salvarsi aggregandosi ai ribelli, ma riusciranno veramente a farla franca? La posta in gioco stavolta è ancora più alta. Quando farà il suo ingresso in scena Arthur Pritchard, il creatore del Programma, il vaso di Pandora verrà finalmente scoperchiato e tutta la crudeltà e gli inganni usciranno allo scoperto.

                                         

«Ricovero coatto» risponde il dottor Pritchard. «Tutti i minorenni saranno sottoposti al Programma. Il che significa che ogni cittadino di questo Paese che ancora non ha ottenuto il diploma verrà resettato e riplasmato, diventando un individuo equilibrato e sereno. Docile. Un’intera generazione perduta… come suppongo si senta perduta lei ora, signorina Barstow.»

In questo secondo volume sono successe un sacco di cose che mi hanno letteralmente trascinata in un vortice denso di emozioni; siccome la trama è già abbastanza esplicita di suo non voglio rovinarvi il piacere di leggere aggiungendo ulteriori dettagli sulla sinossi. 
La storia è divisa in tre parti e facciamo anche la conoscenza di nuovi interessanti personaggi; sebbene la voce narrante sia quella di Sloane, i personaggi che risaltano maggiormente, oltre a lei, sono James e Michael.
Lo stile di Suzanne Young mi aveva già precedentemente conquistata con "The Program", pagina dopo pagina riesce a farti percorrere assieme a Sloane questo presente così spaventoso e incerto, con lo spauracchio di essere ancora una volta catturata da quelli del Programma e di rivivere di nuovo quella terribile sensazione di svuotamento. Sì, perché è proprio così che si sente Sloane dopo aver perso i ricordi la prima volta: annientata e vuota.
Un distopico vincente sotto molti punti di vista, a partire dalla trama originale e dai dialoghi per niente banali, ma anche dal modo in cui è stata impostata tutta la vicenda; questo è un libro intessuto di disperazione, della minaccia di questo virus letale che si propaga a macchia d'olio, di cui non si conosce la causa, che ha generato il panico nella popolazione… 
E poi ci sono loro: Sloane e James, che mi ricordano dei novelli Romeo e Giulietta, che hanno perso molto e nonostante questo, tenendosi per mano, cercano di ribellarsi con le loro forze al sistema. 

Nonostante le delicate tematiche che affronta, ricorderò sempre questa serie per il sapore dolce-amaro che mi ha lasciato a lettura terminata, infatti, lancia un messaggio di una certa rilevanza: non conta quanto possano essere difficili alcuni momenti della nostra esistenza,  l’importante è circondarsi di persone che ci vogliono bene e ci accettano per ciò che siamo e che bisogna continuare a lottare e a vivere non cadendo in balìa dello sconforto.
Ps: se volete scoprire qualche nozione in più su Michael Realm la Young ha pensato bene di scrivere una novella: "The Recovery". Scritta dal suo punto di vista e di cui è l'indiscusso protagonista,  poche pagine imperdibili e davvero godibili dove potrete scorgere tanta insicurezza, amicizia, voglia di redimersi e immenso coraggio. 
Reperibile soltanto in formato e-book. (in fondo al post troverete copertina + trama)


Suzanne Young è nata a Utica, New York, e si è trasferita in Arizona per esaudire il suo più grande desiderio: non morire di freddo! Insegna inglese nelle scuole superiori. Quando non è impegnata a scrivere romanzi, colleziona ricordi da cui trarre ispirazione per le sue storie. Oltre The Treatment, che conclude la duologia iniziata con The Program, la serie si arricchisce di un racconto inedito, The Recovery, disponibile online.


Sono passati sei mesi da quando il Programma è stato chiuso. Sei mesi durante i quali Michael Realm ha dovuto fare i conti con il devastante senso di colpa per aver resettato la memoria di molti pazienti… incluso quella della ragazza di cui si è innamorato. Non volendo aggiungere l’ennesimo rimpianto alla lunga lista che già lo tormenta, Realm giura a se stesso che rimetterà le cose a posto. Per questo rintraccerà tutti quelli che ha fatto soffrire, nel tentativo di restituire il passato che ha tolto loro… a partire da Dallas Stone, la sua ex ragazza. Realm non è in cerca di perdono, né di redenzione… non è un eroe. Tutto ciò che spera è di riuscire a rendere i ricordi perduti ai loro legittimi proprietari, e così facendo di recuperare un pezzetto di sé. Quello più importante. 
Non perderti l’emozionante storia di Realm, solo in ebook!


Nessun commento:

Posta un commento