Ultime recensioni

martedì 14 maggio 2019

Nuove abitudini di Andrew Grey



Nelle questioni di cuore non esiste l’ordinaria amministrazione. Thomas Stepford ha impiegato anni per costruire  un’azienda di successo e adesso, arrivato alla  soglia dei quaranta,  desidera una vita più  tranquilla  e, dato  che  i  suoi genitori  hanno  bisogno di  aiuto,  decide di  tornare  a  casa.  Non potendo  staccarsi  del  tutto  dagli  affari,  ha  bisogno di un assistente,  ma la  persona che  assume non è esattamente  il  genere  di impiegato che aveva in mente… Brandon  Wilson,  fresco  di  laurea,  ha  bisogno  di  un  lavoro.  Grazie all’aiuto  della nonna viene assunto come assistente del signor Stepford. Thomas  sembra  non ricordarlo  ma,  anni  fa,  Brandon  ha  già  lavorato  per  lui: era  il  ragazzo  che  gli  falciava il  prato.  L’uomo  che  era il  protagonista  delle sue fantasie adolescenziali,  così attraente  e tanto più grande di lui, adesso è il suo capo. Entrambi sono decisi a mantenere  il loro rapporto su  un piano strettamente  professionale,  ma  la  vecchia  fiamma  è  ancora  viva.  Imparano tuttavia  a  lavorare  insieme,  anche  quando  la  tensione  sessuale  raggiunge il  punto di ebollizione.  Appena  decidono  di arrendervisi  però,  Thomas viene  richiamato  a New  York dalla  sua vecchia  vita.  Forse  Thomas  saprà resistere  alla  tentazione  di  tornare  indietro,  ma  riusciranno  i  due  uomini  a far sopravvivere  la  loro neonata  storia  d’amore  quando Brandon riceve  la chiamata dei suoi sogni… da Hollywood?

Con questo nuovo libro ritroviamo il classico romance, dolce e romantico dove tutto è subordinato ai sentimenti, si sente quel gusto un po' retrò degli Harmony di un tempo che, devo ammettere, un po' mi mancava.
Thomas è un uomo di quasi quarant’anni, ma nel sentirlo parrebbe sulla soglia della senilità. A mio parere, si insiste troppo sulla sua età e sul divario che lo separa da Brandon. Va bene che tra loro vi è un gap piuttosto consistente, ma mentre Brandon è decisamente più maturo, Thomas si atteggia quasi da vecchio come se ormai fosse arrivato alla fine del suo percorso di vita. Il pov alternato tra i due permette di comprendere bene sia la maturità di Brandon sviluppatasi soprattutto in relazione al rifiuto dei genitori che l’hanno estromesso dalla famiglia dopo il coming out, che l’atteggiamento di Thomas, a volte quasi dimesso, altre dove pensa di aver finalmente trovato qualcuno con cui condividere davvero la vita. 
Detto questo, la storia è scorrevole e ben scritta come tutti i libri di questo autore. Non vi sono grossi colpi di scena, l’inizio tra i due sembra essere lento, ma fanno in fretta a rimanere coinvolti e non solo dal punto di vista fisico, quasi subito sono i sentimenti a farla da padrone. Sono ben resi e sviluppati anche alcuni personaggi secondari come la nonna di Brandon e la segretaria super efficiente di Thomas a New York, che contribuiscono a rendere più completa la storia. 
Insomma, un libro consigliato soprattutto a chi ama i romance più romantici e dolci dove le emozioni e i sentimenti prevalgono sul sesso e la passione, ma senza comunque tralasciare la fisicità di una relazione. 


Non si era reso conto di quanto fosse rinsecchita la sua anima finché Brandon non aveva lentamente iniziato a nutrirla di nuovo.

Le guerre d’amore possono lasciare cicatrici come tutte le altre. Spesso sono quelle le ferite più difficili da guarire.

Andrew  Grey è autore di oltre cento romance  contemporanei  a tematica gay. Dopo aver lavorato  per ventisette  anni in una grande società  americana, si è stabilito  nella  Pennsylvania centrale  insieme  al marito, Dominic, e al suo portatile.  Un ménage  interessante.  Andrew è cresciuto  nel  Michigan occidentale,  con un padre che amava  raccontare  storie e una madre  che adorava leggerle. Da allora  ha vissuto in tutto il paese e ha viaggiato  per il  mondo.  È  stato  insignito  del  RWA  Centennial  Award,  ha  conseguito una  laurea  specialistica  all’Università  di  Wisconsin-Milwaukee  e  adesso lavora a tempo pieno ai suoi romanzi.  Fra i suoi hobby ci sono collezionare antiquariato,  fare giardinaggio  e lasciare  piatti  sporchi ovunque tranne che nel lavello  (soprattutto  quando scrive). Si considera  fortunato  ad avere  una famiglia  che lo accetta,  degli  amici  fantastici  e il  marito  più incoraggiante  e affettuoso del mondo.  Attualmente  Andrew  vive nella stupenda città storica di Carlisle.


Nessun commento:

Posta un commento