Ultime recensioni

giovedì 29 ottobre 2015

UN AMORE A MATITA di Cristina Lattaro



Marco Feltri è un ispettore di polizia di una città di provincia. Prossimo al matrimonio con Sabrina, è amico fin dall'infanzia di Hego, il capo della comunità rom locale. La sua esistenza viene sconvolta dall'arrivo del nuovo commissario, Alessia Costantini, nel cui mirino c'è un giro di auto rubate che Marco immagina condurrà presto nel campo dei nomadi. La sua ultima settimana di servizio prima delle nozze lo porterà a barcamenarsi tra i preparativi per la cerimonia, le manovre diversive di Hego e le pressioni di un'arzilla novantenne che ha appena denunciato un furto. Intanto l'attrazione per il commissario Costantini s'impenna e il collega Franco, esperto in tarocchi, gli annuncia un futuro all'ombra di un arcano pericoloso: La Torre.


Protagonista della vicenda è l’ispettore Marco Feltri che si trova impelagato nel bel mezzo dei preparativi per il suo matrimonio e coinvolto nelle indagini riguardanti alcuni furti d’auto i cui sospettati si presuppone siano gli abitanti di un campo Rom. Marco è riluttante ad ammettere un’eventuale colpevolezza dei Rom perché è amico da sempre con Hego Berkocov, il capo degli zingari di quella zona. A complicare ulteriormente le cose c’è l’arrivo di un nuovo commissario, Alessia Costantini, una donna molto bella e tutta d’un pezzo, che gli farà mettere in dubbio i suoi sentimenti verso la sua futura moglie, l’avvocatessa Sabrina, ed il rispetto e la considerazione che ha nei confronti di Hego.
-          “ Anche se si è innamorati si può incontrare una persona fatale che appare tremendamente attraente.”

 L’amico e collega Franco leggendogli le carte gli ha rivelato che, per il momento, la sua vita è inevitabilmente segnata dalla carta della “Torre”; un simbolo funesto che rimanda ad un conflitto doloroso ma necessario, che per estinguersi ha bisogno di un mutamento drastico e improvviso. 

-          “La Torre richiama alla realtà, stai correndo un pericolo, stai vivendo secondo certezze solo presunte”, riprende piccato. “Da ieri si presenta spesso quando mi concentro su di te e adesso che sei qui il messaggio è inequivocabile. Sei avvertito Marco, stai percorrendo una strada difficile. Sì, hai un margine, ma è molto esiguo. Il tetto della torre è scoperchiato, devi cambiare rotta, devi farlo subito.” 

Marco è un tipo troppo pragmatico e non crede proprio a queste sciocchezze, ma effettivamente qualcosa che ha sconvolto la sua vita c’è: da quando è arrivata Alessia lei gli ha ottenebrato la sua mente, da uomo metodico e un po’ “bacchettone” lo sta trasformando in un uomo incapace di contenere le sue passioni.
La storia è avvincente, ben congegnata e fluida; anche se mi auguro che venga sviluppata meglio negli altri volumi... Si presenta come un romance con allusioni poliziesche e, anche se, appare chiaro che stilisticamente è molto semplice, risulta gradevole al lettore.
Il libro è scritto in prima persona ed ho notato la presenza di alcuni cliché che, però non hanno rallentato il ritmo di lettura. Il protagonista di questo breve romanzo (o racconto lungo), veste bene i panni di uomo tormentato e sentimentalista, un po' meno quelli del pubblico ufficiale, anche per come va a finire la storia.
Un libro davvero godibile che si riesce a leggere anche in un solo pomeriggio.
Consigliato a tutti quelli che cercano un po’ d’azione, ma allo stesso tempo non vogliono rinunciare ad una storia d’amore.
Un amore a matita è il primo volume della serie "Police Heart". A seguire “A volte ritornano” (ottobre 2015) e “Raccomandata senza destino” (dicembre 2015).




Cristina Lattaro nasce e vive a Rieti. Ingegnere elettronico presso il reparto di Ricerca&Sviluppo di una multinazionale statunitense. Titolare di cinque brevetti USA e presente in due articoli scientifici, ha pubblicato tassativamente per case editrici NOEAP: La saggezza dei posteri nel 2011, Lusores – Calciatori e Il volo di carta nel 2012, Milites - Soldati, Strix Julia, la trilogia Biglia di vetro e Agricolae-Contadini nel 2013, L'altra luce del buio nel 2014, Il segno del demone nel 2015. Nel biennio 2012/2013 è stata ospite fisso in un ciclo di trasmissioni dedicate ai libri e all’editoria presso l’emittente televisiva Rieti Lazio TV (RLTV, canale 677 digitale terrestre). Socia fondatrice dell'associazione culturale Amarganta (2013), è editore della casa editrice bookeco (2015). Un sogno a matita è il primo volume della serie Police Heart.




2 commenti: