Ultime recensioni

venerdì 8 luglio 2016

FOREVER WITH YOU di Sandi Lynn


Quando si è trasferita a New York con il suo ragazzo, Ellery pensava che avrebbero vissuto per sempre felici e contenti nel loro appartamentino nella Grande Mela. Non avrebbe mai immaginato che lui avrebbe fatto i bagagli e se ne sarebbe andato perché aveva “bisogno di spazio”. Così da un giorno all’altro Ellery si è ritrovata single e, per combattere la solitudine, si è rifugiata nella sua arte e nei suoi dipinti. Finché un incontro fortuito non cambia tutto: una notte Ellery aiuta un ubriaco a tornare a casa sano e salvo. Quello che non sa è che il misterioso sconosciuto altri non è che il milionario Connor Black. Quando, il mattino dopo, Connor trova Ellery nella sua cucina, pensa che quella ragazza abbia violato la regola numero uno: nessuna può restare a dormire dopo essere stata a letto con lui. Vorrebbe mandarla via, ma suo malgrado si sente attratto dalla sua ostinazione, dalla sua aria di sfida, dalla sua dolcezza…

Connor Black, emozionalmente ferito, uscito da una tragedia personale, si è ripromesso di non innamorarsi mai più di una donna, ma poi Ellery Lane è piombata per sbaglio nel suo mondo e lui ha iniziato a provare emozioni nuove. Vale la pena di lasciarsi andare? Il coraggio e l’amore bastano davvero a salvare una vita?

Ellery Lane si è trasferita a New York con il suo ragazzo Kyle, lasciandosi alle spalle il Michigan e tutto il suo doloroso passato. Dopo quattro anni, lui decide di fare i bagagli e andarsene, trovando la scusa di sentirsi “soffocare” e di “avere bisogno di spazio”. Ellery si ritrova sola, situazione che ha sempre detestato, e cerca rifugio nella sua arte, ultimando i quadri che aveva iniziato per poterli presentare al direttore della galleria dove lavora la sua migliore amica Peyton. I giorni passano ed Elle cerca di distrarsi continuamente tra il lavoro, i suoi quadri e le giornate di volontariato alla mensa per poveri, ma Peyton decide che è il momento di uscire, e la convince ad andare in discoteca per passare una serata diversa e festeggiare il piccolo traguardo che vede esposti tre dei suoi quadri alla galleria d'arte.



Per come mi apparivano le cose, avevo due scelte: potevo mettermi a sedere nel mio minuscolo appartamento lasciando che la vita si consumasse così, oppure potevo farmi una ragione di quello che era accaduto, uscire fuori, e vivere. Scelsi di uscire fuori e vivere. Non ero ancora pronta per morire; c'erano troppe cose che volevo fare.

Involontariamente assiste alla scena di una donna che schiaffeggia un uomo per poi girargli le palle ed andarsene, e si ritroverà ad aiutare quell'uomo, chiaramente troppo ubriaco per tornare a casa da solo. L'idea era di accompagnarlo e andarsene subito, e invece si ritrova a salire fino all'appartamento dello sconosciuto e doverlo portare fino al letto. Decide di fermarsi un paio di minuti per assicurarsi che lui non abbia bisogno di niente, finendo con l'addormentarsi. Al suo risveglio si sente un po' spaesata, ma basta poco per ricostruire quanto accaduto la sera prima, alzarsi da quel letto enorme, e lasciare la stanza dove dorme lo sconosciuto; ma si sa che per iniziare al meglio una nuova giornata, serve la carica giusta del caffè, senza mettere in conto di essere in un ambiente che non conosce e fare rumore e ritrovarsi lui alle spalle. “Signorina lei sta contravvenendo alle mie regole: nessuna può restare a dormire dopo aver fatto sesso!”. Ellery non si fa intimidire e gli risponde con tono pacato e con il suo immancabile sorriso sulle labbra. Basta poco per conquistare lo sconosciuto che, altri non è, che il miliardario Connor Black; per questo decide di ripagare tante generosità invitandola a cena e cercando di instaurare un tipo di rapporto “amichevole”. Ma si può essere realmente amici quando in fondo si prova un certo tipo di attrazione?

“I ricordi sono il nostro strumento per tenerci strette le cose che amiamo, e ho in progetto di creare ricordi memorabili con te”.

Lasciatemelo dire... ho ADORATO questo romanzo. È iniziato lentamente, ed è proseguito in un crescendo di emozioni e sensazioni. Quando ho chiuso il libro mi sono detta “Perché non l'ho letto prima?!?”, e ora non vedo l'ora di recuperare con il secondo.
L'intero racconto è scritto in prima persona dal punto di vista di Ellery, e questo aiuta a capirla di più, a immedesimarsi nella sua situazione, nel suo dolore, nella sua voglia di aiutare gli altri. È rimasta orfana, della madre alla sola età di sei anni e prima del suo diciottesimo compleanno anche del padre, è stata cresciuta dagli zii, ma come ha potuto si è lasciata tutto alle spalle per ricominciare. La rottura con lo storico fidanzato le fa aprire gli occhi; non crede più nelle favole, affermando spesso che “niente dura per sempre”. Eppure l'incontro casuale con Connor Black le farà cambiare idea.
Il suo personaggio è ben delineato. È forte e fragile allo stesso tempo, sa quello che vuole, non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, è di buon cuore aiutando sempre il prossimo, e il suo modo di essere e di fare la porta ad essere amata dalle persone che la circondano. Fondamentale è la figura di Peyton che la aiuta a superare i momenti più difficili, saprà starle accanto senza essere invadente, diventando quella sorella che Elle non ha mai avuto. Peyton è l'esatto opposto, quello che ci vuole: una ventata di aria fresca, schietta, diretta, senza peli sulla lingua, un'amica con cui ridere, una spalla su cui piangere, due braccia che ti stringono quando il mondo sembra andare a rotoli e tu senti il bisogno di qualcuno che ti protegga.

Voltai la testa per guardarlo in faccia. “L'eternità è per sempre, ed è questo che tu sei per me. Tu sei il mio per sempre, signor Black”.
Mi baciò le labbra. “Non ci sono limiti a ciò che farei per te. Tu devi solo chiedere, e sarà fatto, non importa quale sacrificio occorra”.
Seguii il profilo delle sue labbra con le dita. “Sono le più belle parole che qualcuno mi abbia mai detto”.

MA... vogliamo parlare del protagonista maschile??? Ammetto di aver alzato gli occhi al cielo in più di un'occasione, formulando pensieri del tipo “Il ricco, potente e stronzo che si redime e si rende conto di essere in grado di amare”. Volete sapere la verità??? Non lasciatevi ingannare dalla sua dura corazza, perché in fondo ha un cuore che batte forte e che ha voglia di innamorarsi. Ellery diventa la sua linfa vitale, provando cose che mai avrebbe immaginato fare, come sedersi sulla spiaggia con un costoso smoking, sdraiarsi sotto la pioggia, mangiare la pizza con le mani o un hot dog a Central Park. I discorsi sono ironici, frizzanti, le discussioni animate, ma tenera è la riconciliazione.

“Sei la persona più cocciuta e ribelle che abbia mai conosciuto Ellery Lane”.

Ammetto che mi è scappata anche la lacrimuccia in più di un'occasione, e per questo motivo consiglio la lettura di questo libro a chi sogna a occhi aperti, a chi crede nelle favole, nel per sempre, a chi ama la vita, a chi lotta per raggiungere i propri sogni, a tutti coloro che hanno deciso di ricominciare da se stessi.


Sandi Lynn è autrice della trilogia Forever, bestseller del New York Times, USA Today e Wall Street Journal. Quando non scrive, ama uscire a cena e andare al cinema.


Nessun commento:

Posta un commento