Ultime recensioni

venerdì 22 luglio 2016

MALEDETTE BELLISSIME BUGIE di Kendall Ryan


Colton Drake ha accettato di pagare un milione di dollari per Sophie senza battere ciglio. In fondo, pensa, è uno scambio equo. Anche se a letto non è mai stato né delicato né paziente, Colton ama le sfide, e giocare con Sophie potrebbe rivelarsi persino più eccitante del previsto. Sophie Evans non aveva altra scelta. La vita di sua sorella era in pericolo e per salvarla servivano soldi. Tanti, sporchi e maledetti soldi. Così ha accettato la proposta indecente di un esclusivo club per gentiluomini: mettere all’asta la propria verginità. Di certo non si aspettava che l’incontro con l’affascinante Colton Drake potesse regalarle un brivido inaspettato. E di colpo, la sua rabbia e la sua determinazione vacillano…

Dall’autrice bestseller Kendall Ryan, un peccaminoso e seducente romanzo di formazione, in cui tutto ha un costo ma l’amore ha il prezzo più alto.

Eccomi qui con la recensione di “Maledette Bellissime Bugie”, romanzo che fa parte della Filthy Beautiful lies Series, edita da Newton Compton Editori.
Come ben sapete, mi sono sempre confrontata con Young Adult, New Adult, Contemporary Romance ma per una volta ho deciso di cambiare registro, senza rimanerne delusa.

«Stasera sarò venduta al migliore offerente. In attesa di scoprire quale sarà il mio destino, cerco quella vocina interiore che dovrebbe rassicurarmi, dicendomi che sto facendo la cosa giusta, ma non la trovo. Maledizione.»
Sophie Evans è una ragazza come tutte noi, ma sta per fare l’unica cosa che praticamente nessuna donna al mondo ha il coraggio di fare. Vendere la sua verginità in cambio di molti soldi. Non ha scelta purtroppo; i guadagni dell’asta le serviranno per le cure sperimentali che aiuteranno sua sorella a combattere il brutto cancro che l’affligge. Spaventata, ma determinata in quello che sta facendo, la ragazza si mette in vendita “al buio”, senza avere notizie sull’identità degli eventuali acquirenti.
«”Settecento”, rilancia lo sconosciuto di fronte a me. Ha una voce profonda e suadente, quasi ipnotica. Mi sporgo un po’ in avanti nel tentativo di vederlo. Muove ritmicamente il piede che tiene appoggiato sul ginocchio: è l’unico segno rilevatore che sta partecipando all’asta. Ho il cuore in gola e trattengo il fiato in attesa di vedere cosa accadrà.»
Dopo un’asta molto combattuta, Sophie finisce nelle mani di Colton Drake, ragazzo che, oltre ad essere milionario, è pure bellissimo, carinissimo e tenerissimo nei suoi confronti (seeeeeento gli angeli cantaaaaar). Insomma, è brutto da dire ma, nella sfiga, a Sophie è andata mooolto bene, e dopo la timidezza iniziale scopre che in Colton si nasconde un ragazzo semplicemente da amare.

Colton (OMG Colton!!!), lasciatemelo dire, è un figo pazzesco! Fa parte di una famiglia aristocratica, ha due fratelli e tutto quello che una ragazza può desiderare; purtroppo il destino con lui è stato abbastanza crudele e l’incontro con Sophie è come una manna dal cielo.

Riusciranno i due ragazzi a sopravvivere insieme per sei mesi? Colton è davvero chi dice di essere oppure la sua è solo una maschera? E Sophie capirà quali sono veramente i sentimenti che prova per lui?

Partiamo dal presupposto che, per una novellina come me, questo romanzo “ammazza se picca”. Non parliamo solamente di sesso, ma di una componente essenziale, utile affinchè tutto si incastri alla perfezione: la fiducia. Sophie, pur non conoscendolo, si fida completamente di Colton, che la guiderà piano piano alla scoperta del piacere, implicando così i loro sentimenti più profondi.

Sono rimasta molto soddisfatta dalla lettura di questo romanzo, anche se il finale (percheeeeè percheeeeeè percheeeeeeeèèè!!!!) mi ha lasciata a bocca spalancata e mi ha fatto dire un sacco di parolacce u.u.



Kendall Ryan è autrice di un gran numero di romanzi bestseller negli Stati Uniti. I suoi libri hanno dominato le classifiche di «New York Times», «USA Today» e «Wall Street Journal», hanno venduto più di un milione e mezzo di copie in tutto il mondo.


Nessun commento:

Posta un commento