Ultime recensioni

mercoledì 6 giugno 2018

KING di Meghan March




New Orleans è il mio regno. Nessuno conosce il mio nome, ma in città il mio potere è assoluto. Ciò che voglio lo ottengo sempre. Mi piace che la gente sia in debito con me. E che abbia paura. Soprattutto se si tratta di una bella, giovane vedova alle prese con un business da uomini. Lei non sa che la volevo da molto tempo. D'ora in avanti io sarò il suo padrone. E poi potrei anche tenerla solo per il mio piacere, è il momento di riscuotere il mio debito. Keira Kilgore è proprietà di Lachlan Mount.
Ecco cosa succede quando a volte ti lasci condizionare dai commenti letti sui social... resti deluso. Mi riprometto sempre di non lasciarmi condizionare ma puntualmente ci ricasco. King è la prima opera che leggo di Meghan March e non sono rimasta soddisfatta al 100% dalla lettura. Il romanzo è bello ma non mi ha coinvolto come speravo. I protagonisti sono Keira e Lachlan Mouth. Mouth è il RE di New Orleans, il regno è suo. Tutto è in suo potere. Tutti sono consapevoli della sua esistenza ma nessuno lo ha mai visto. Sui social non vi sono informazioni su di lui, nulla. Ottiene sempre tutto quello che desidera, gli piace che le persone siano in debito con lui ma più di ogni cosa gli piace il fatto che lo temano. Mouth ha a che fare con cartelli della droga, soldi e chi più ne ha più ne metta... Ma passiamo ora a parlare del romanzo. Una storia in cui la maggior parte dei pov è della protagonista e solo tre sono del protagonista, ma è proprio il mistero dietro a quest'uomo che intriga e incuriosisce. Un erotico con alcune sfumature dark che, se non fosse stato per Lachlan, avrei lasciato dopo pochi capitoli. 

"Non ho questi soldi".
"Lo so".
"Allora perché..."
"Perché potrei essere disposto a prendere qualcos'altro in cambio".
"Cosa?"
"Te".


Odio il fatto di desiderare che mi tocchi di nuovo.

Perché lei non è proprio la protagonista con quel carattere che tanto si vanta di avere. Credevo che Keira fosse più cazzuta di così. La conoscenza tra i due protagonisti avviene presso la distilleria di whisky di proprietà della famiglia di Keira, la sua eredità. La donna è rimasta vedova quasi subito dopo il matrimonio;ha conosciuto Beck e si sono sposati, credeva fosse un uomo onesto e invece l'ha tradita e l'ha lasciata piena di debiti... e uno di questi è con Mouth. Keira non ha tutti quei soldi per sistemare gli affari lasciati dal marito con il Re di New Orleans e dal momento che quella cifra non c'è ed è in debito con lui, l'unica soluzione all'orizzonte è LEI. Sarà disposta ad accettare quelle condizioni? No, l'ultima cosa che desidera è cedere ma poi la sua amica le rivela informazioni sul conto di Mouth. Un uomo a sangue freddo... Keira non vuole rischiare di perdere la sua famiglia e così cederà, all'inizio è ritrosa ma poi quando lui si impossessa di lei, non può fare altro che volerlo e volerne sempre di più... 
Il romanzo non è lunghissimo e la storia è divisa in tre libri, termina con un colpo di scena (che avevo intuito sin dalle prime pagine) e con un cliffhanger. I pov di Mouth sono solo tre e i momenti più hot, nonostante le scene di sesso hard, a parer mio sono state all'inizio e alla fine e ora sono proprio curiosa di scoprire cosa succederà in QUEEN. Spero che nel secondo volume la presenza di Mouth sia più intensa e continua perché mi piacerebbe conoscerlo meglio. Chissà se quella donna oltre a fargli perdere le staffe riuscirà a scalfire il suo cuore. (Non adatto a un pubblico minore di 18 per via dei sex toys e altre scene erotiche).



Nessun commento:

Posta un commento