Ultime recensioni

giovedì 25 ottobre 2018

SEI IL MIO DANNO di Jamie McGuire



Capelli color miele e sguardo impenetrabile, Darby Dixon ha tutta l'aria di essere una ragazza decisa e risoluta. In realtà, sta fuggendo da un uomo che non l'ha mai amata davvero e non vede l'ora di ricominciare da capo il più lontano possibile da lui. Ma adesso che è arrivata al Colorado Springs Hotel, dove lavora come receptionist, si rende conto che per lei il destino ha in serbo altri guai. E questi guai hanno un volto, quello di Scott «Trex» Trexler, noto per il suo fascino irresistibile e per il mistero che avvolge la sua storia personale, di cui nessuno conosce i dettagli. Nel momento stesso in cui Trex mette piede in hotel e incrocia il suo sguardo, Darby sa che non è l'uomo giusto per lei. Glielo dice anche il nodo che sente alla gola: non ha tempo né voglia di infilarsi in un'altra relazione complicata, fatta di segreti e bugie. Eppure, più ha a che fare con lui, più Trex dimostra una sensibilità inaspettata. Solo lui è in grado di andare oltre i silenzi di Darby. Di interpretare le sue insicurezze, i suoi desideri e quel bisogno di affetto e protezione che, anche se non vuole ammetterlo per non sembrare troppo fragile, cerca con tutta sé stessa. Forse Trex è l'occasione che aspettava per imparare di nuovo ad amare. Ma Darby, che teme un altro tradimento, non è ancora pronta ad affidargli il proprio cuore. E quando il passato si ripresenta deciso a farla soffrire ancora una volta, scoprirà insieme a Trex che le parole non dette possono far male più della verità.

La McGuire insieme ad altre scrittrici contemporanee e autrici Best del NYTimes mi ha fatto appassionare al rosa, prima di scoprire questo genere e amarlo alla follia mi piaceva leggere romanzi paranormal o gialli, e sinceramente alcuni li ho persino rimossi dalla testa. Mentre quelli hanno lasciato pochi segni, i rosa ne hanno lasciati parecchi. Ricordo ancora con gli occhi a cuore il primo romanzo di Jamie: Uno splendido disastro con protagonisti Abby e Travis. Dopo questa coppia che la maggior parte di noi ha amato, è stato il turno degli altri Maddox; purtroppo alcune uscite non le ho lette, me le sono perse per mancanza di tempo e devo ancora recuperarle, ma non è difficile leggendo Sei il mio danno fare due più due, anche perché questo romanzo di cui vi parlo oggi apre una nuova serie, ovvero la Crash and burn. Non nego, però, che i miei preferiti restano America e Shep, Shep ha uno spazio riservato e importante nel mio cuore.

Darby mi faceva sentire come un ragazzino e un supereroe nello stesso tempo.


Non avevo mai conosciuto nessuno come Darby. Era come la droga. Era come il Natale.

Darby e Trex aprono le danze con il primo romanzo della serie, a pov alterni. Mi sono innamorata di questi protagonisti già nei primi due capitoli dove ho avuto modo di sapere qualcosa di loro, anche se è solo una piccola parte. Darby è una giovane donna che il giorno delle sue nozze, con indosso il suo abito da sposa, il portafogli e la Bibbia, decide di scappare con l'aiuto di un'amica; nervosa, guarda indietro dai finestrini del pullman per accertarsi che nessuno l'abbia seguita. Darby è bellissima, un tempo ha vinto il titolo di reginetta dello Stato grazie ai concorsi a cui ha partecipato, poi la sua vita si è frantumata in tanti piccoli pezzi e i suoi sogni e il suo domani con essa. Ora è sola e deve fare i conti con un uomo violento al suo fianco e un bambino in arrivo ma non può permettere che le venga fatto altro male, così fugge. Lontano. Colorado Springs sembra la meta ideale per ricominciare. Darby è una donna dolce, forte e buona e presto, prima di quanto lei possa immaginare, troverà qualcuno disposto ad aiutarla e amarla, amarla davvero. Un lavoro e un tetto sulla testa sono le cose di cui ha più bisogno per riuscire ad andare avanti. E così si mette alla ricerca anche se non dovrà andare tanto lontano, visto che verrà assunta come receptionist in un hotel. Un hotel per la maggior parte frequentato da vigili del fuoco e Marines.

"Tu sei lei. Non ho dubbi".



La prima volta che ho posato lo sguardo su di te ho capito che l'amore a prima vista esiste.


Trex, o meglio Scott Trexler, è un mistero (e anche un gran bel pezzo di manzo aggiungerei), il suo lavoro e il suo passato che ancora lo tormenta lo sono altrettanto. Ma quando posa gli occhi su Darby capisce che la donna che ha sempre cercato, consapevole che fosse lì da qualche parte per lui, è proprio lei, non potrà fare a meno di starle accanto e quello che più lo fa soffrire è doverle mentire ma proteggerla è diventata la sua missione. Sei il mio danno è un romanzo che tratta varie tematiche come la violenza, la gioia della gravidanza e della nascita di un figlio, l'unione e l'amicizia, la fratellanza, la perdita e l'amore quello puro e unico. Mi è piaciuto molto leggere la storia di Darby e Trex, non nego che a volte, per via delle troppe insicurezze e delle bugie, ho avuto voglia di far rinsavire entrambi i protagonisti ma capisco il perché di tutto. Credo che la fiducia sia alla base di tutto, quella che riponi nell'altro è più importante dell'amore. Non basta dire "Ti amo" se di fondo manca la fiducia reciproca, solo così si evita di dire bugie e si è possibilmente più onesti. Con Sei il mio danno troverete anche molti rimandi alla serie precedente, l'incendio che ha visto coinvolti i fratelli Maddox sarà un punto e ci sarà anche un momento in cui vi verrà voglia di andare a riprendere in mano il romanzo di Travis e Abby per vedere a quale pagina Trex ha fatto la sua comparsa... 
Buona lettura!



Nessun commento:

Posta un commento