Ultime recensioni

domenica 13 settembre 2015

PREDESTINED di Christabel Greenwood


Matt ha soli sedici anni ed è in guerra. La sua giornaliera battaglia è contro il buco nero, l’acerrimo
nemico, la depressione. Allevia il suo prorompente malessere infliggendosi tagli sui polsi con le sue armi salvifiche. È solo al mondo. La madre è morta recentemente e il padre affoga il dolore nell’alcool. Matt ha un solo amico, Ted, con cui scambia poche parole. Trascorre i pomeriggi chiuso nel suo rifugio a leggere Baudelaire e scrivere poesie per Hilary, la ragazza di cui è innamorato. Matt pensa spesso alla morte e al suicidio, e compie questo gesto disperato quando alla festa di Hilary scopre che lei ha un ragazzo. 
Matt riesce a sopravvivere al tentato suicidio, merito di Lily, una misteriosa ragazza che l’ha portato in salvo. Nello stesso giorno in cui ritorna a scuola dopo il ricovero in ospedale, arriva una nuova studentessa dalle fattezze angeliche, lunghi capelli color lavanda e occhi acquamarina: Lily.
Tra i due ragazzi nasce subito una dolce intesa, sebbene Matt sia bloccato dalla sua timidezza e mancata autostima. Ma con i giorni, il ragazzo riesce a lasciarsi andare e a consegnare le chiavi del suo cuore alla dolce ragazza. Però, quando tutto sembra andare per il verso giusto, una brutta notizia turba la loro felicità. Secondo un ancestrale presagio, Lily e Matt, se continueranno a stare insieme, moriranno. Perché loro sono i “predestinati”, come in passato lo furono Piramo e Tisbe, Orfeo ed Euridice, Didone ed Enea, Romeo e Giulietta, e così via. Amore li ha uniti e Morte li dovrà prima o poi separare.


"...Eros è il dio greco dell'amore, mentre Thánatos, sempre nella mitologia greca, personifica la morte..."

"Si puó amare da morire ma morire d'amore no..." Frase che abbiamo sentito mille volte ma se non fosse veramente cosi? Se si fosse predestinati a morire perché si ama? Matt ha 17 anni, odia la sua vita, un padre alcolizzato e la morte della madre l’hanno portato a una brutta depressione. La soluzione alle sue pene la trova nell'autolesionismo, solo con la sua lametta la vita riesce a prendere senso. Lily è un angelo dai lunghi capelli lilla, carnagione diafana e occhi che sembrano acquamarina.

 “..Quante volte ho desiderato di morire durante il sonno, troppe volte che alnche la mia morte mi rifiuta e ignora la mia richiesta…”

La storia dei nostri protagonisti inizia in una serata particolare per Matt. Vuole dichiararsi a quello che lui crede sia il suo unico grande amore, consapevole del fatto che lei non ha attenzioni per lui. 
Viene respinto...decide di farla finita una volta per tutte. La sua lametta affonda nelle sue vene più forte di tutte le altre volte. Lily lo trova e lo salva. È il suo angelo. Si conoscono, si scoprono compagni di classe e si innamorano.


“…mi sfiora il viso, dischiudo le palpebre con un sussulto. E li rivedo: occhi grandi, color acquamarina come due diamanti sfavillanti..”

Matt vuole finirla di farsi del male, Lily gli sta accanto ogni volta in cui lui ne ha bisogno. Si amano..di un amore puro. Un amore che potrebbe essere preso dai romanzi classici. Un amore a cui soltanto la morte può porre fine. Ma Lily è costretta a trasferirsi, la sua tutrice a deciso per lei, per continuare a tenere nascosto il suo segreto. Provare amore per lei non vuol dire solo condividere qualcosa, amare per lei è perdere la vita.

“…ogni volta che mi tocca, m’infonde la sua armonia, ogni cattivo pensiero dispiega le ali e vola lontanissimo. Il suo amore, sia fisico sia spirituale, è miracoloso. Lei è una creatura divina, il mio angelo custode, la mia aria, il mio tutto…”

Diversamente dai soliti romance, Predestinated tratta argomenti duri e importanti come l’autolesionismo e la depressione negli adolescenti. Sono rari i romanzi che trattano questi argomenti con tatto e delicatezza, senza cadere nella durezza e nel tormento. La descrizione del dolore di Matt, il modo in cui riesce a risalire la china e a come riesce a non ricadere nelle vecchie abitudini grazie a Lily, che sembra un personaggio uscito dalle fiabe, fa comprendere al lettore, che tutti, una volta nella vita possiamo avere una seconda possibilità. Rinascere come una fenice dalle proprie ceneri.





Christabel Greenwood vive in un piccolo cottage di pietra nel cuore di un bosco irlandese. Il suo tempo libero lo dedica esclusivamente alla lettura e alla scrittura, e di solito, trascorre questi sacri momenti in compagnia di una bevanda calda e musica ispiratrice. Colleziona statuette di fate e sirene, libri e film. Le idee piombano improvvisamente nella sua testa e i personaggi vanno a bussare alla sua porta per far parlare di loro.

Nessun commento:

Posta un commento