Ultime recensioni

mercoledì 23 ottobre 2019

RICCO SFONDATO di Raine Miller



Il miliardario Caleb Blackstone vive in un mondo fatto di ricchezza e di successo, circondato da ogni genere di lusso materiale. Ma nel momento in cui incontra Brooke Casterley, nulla di tutto ciò ha più importanza. In Caleb sorge un puro e innegabile desiderio, che non può ignorare: vuole una ragazza del tutto diversa da ogni cosa e persona abbia mai conosciuto.

Brooke, però, non è in cerca dell’amore. Sa fin troppo bene quanti danni possa fare l’uomo sbagliato. Ma quale ragazza inglese sana di mente, e al verde, potrebbe resistere al fascino di un miliardario incredibilmente sexy e cavalleresco? Quello che inizia come un flirt si trasforma ben presto in una passione che consuma tutto. Niente, nel passato di Brooke, l’ha preparata al calore bruciante del tocco di Caleb o a quanto profondamente lei lo possa arrivare a desiderare quell’uomo.

La loro vorticosa storia diventa materia prima per le fantasie dell’alta società, ma ogni istante di piacere ha un costo. Gli errori e le tragedie del passato gettano ombre su entrambi e innamorarsi di Caleb potrebbe essere il genere di problema che Brooke non può permettersi di affrontare.


La prima volta che ho letto Raine Miller è stato diversi anni fa, ricordo che nello stesso periodo in cui era uscito il romanzo di Ethan Blackstone, erano usciti anche Christian Grey, il professor Gabriel Emerson e Gideon Cross. Tutti ricchi maschi alfa. E Caleb Blackstone non è da meno... lo potete capire dal cognome che è cucito su ogni straccio di pelle che indossa. Caleb è single, il sesso è occasionale, non instaura rapporti. Ricco e bello, all'età di trentuno anni possiede ogni cosa, tranne l'amore. E nel momento in cui incrocia la bellissima Brooke, ogni cosa cambia. Il desiderio primordiale di possederla e proteggerla si scatena in lui come una bestia feroce e farà di tutto per averla. Brooke ha ventitré anni, è inglese, ha un lavoro sicuro e un altro per arrotondare. Rimasta sola all'età di quattordici anni, si trasferisce dalla nonna, sull'isola di proprietà dei Blackstone. La nonna lavora come governante nella casa estiva della famiglia. Caleb e Brooke non si sono mai incrociati in passato. Anche perché Caleb non avrebbe dimenticato un viso come quello di Brooke.



Io e Brooke eravamo inevitabili.




C'era qualcosa che mancava nella mia vita, anche se ancora non sapevo cosa; poi, arrivò lei.

Brooke per Caleb è una scoperta, è attratto da lei come una falena è attratta dalla luce di un lampione. Lentamente, con estrema delicatezza e gentilezza, lui si insinuerà nella vita della ragazza. Uno stalker, elegante, ricco e invisibile. Brooke dovrà ristrutturare la palazzina che Caleb possiede, ma sappiamo come andrà a finire...
Brooke non è più in grado di amare, il suo ex marito, che ha sposato a soli ventidue anni, le ha portato via ogni cosa e le ha causato dei danni. Brooke è di personalità buona e autentica, è sveglia e sa quel che vuole. Può fingere di non avere gli stessi desideri che ha Caleb nei suoi confronti, ma per quanto tempo? Lui è stato più che onesto con lei. Così, inizieranno a conoscersi, a frequentarsi, ad aprirsi l'uno con l'altra fino a che diventeranno una cosa sola. Le parole del defunto padre di Caleb si ripetono nei suoi ricordi in loop. Sapeva sin dal primo momento in cui l'ha vista che Brooke sarebbe stata la donna della sua vita.
Ma non tutto è fiori e cuori. Le malelingue, gli ostacoli e le verità nascoste per anni potrebbero spezzare il loro legame, quando verranno a galla.
Complimenti alla Miller per questa storia e grazie HOPE per averci fatto conoscere Caleb, un uomo ricco sfondato si, ma buono di cuore e altruista. Il romanzo ha entrambi i punti di vista dei protagonisti e un epilogo che, in parte, avevo più o meno supposto.
Consiglio il romanzo: è scorrevole e piacevole come lettura in una giornata uggiosa.

Ogni suo gesto emanava uno strano mix di dominio e riverenza.


Il mio mondo di chiamava Brooke Casterley.




Nessun commento:

Posta un commento