Ultime recensioni

martedì 30 giugno 2015

AMAMI PER UN'ESTATE di Katie Cotugno


Dopo aver trascorso l’ultimo anno di scuola lontano da casa, Molly Barlow è di nuovo in città per l’estate. E per lei sarà come scontare una condanna. A Star Lake, infatti, nessuno ha dimenticato quel che è successo: la sua migliore amica le parla a stento, e i suoi amici la evitano, senza contare Julia Donnelly, la sorella dei due ragazzi a cui Molly ha spezzato il cuore. Per fortuna mancano solo 99 giorni alla partenza per il college. 99 giorni in cui Molly dovrà però affrontare le conseguenze dei suoi errori. E scoprire sulla propria pelle che ci sono dolori difficili da superare e scelte impossibili da fare. Perché Star Lake è troppo piccola per non imbattersi ancora una volta nei fratelli Donnelly…



La storia inizia con il ritorno a casa, per le vacanze estive, di Molly. 99 giorni da trascorrere nella città in cui ha sempre vissuto ad eccezione dell'ultimo anno.
Molly vive con sua madre, una scrittrice di romanzi che l'ha adottata e con cui ha sempre avuto un buon rapporto prima di fare l'errore più grosso della sia vita.
Molly ha sempre frequentato la casa dei Donnelly. Era amica della loro figlia Julia e giocava quotidianamente insieme ai fratelli di lei, il gemello di Julia, Patrick, e Gabe.
L'affinità con Patrick fa evolvere il loro rapporto nel corso degli anni e l'amicizia che li lega si trasforma in amore. Patrick rappresenta il suo primo amore, il suo primo ragazzo e tutto trascorre in armonia fino a che non arrivano a dover decidere la scelta del college.

A Molly viene proposta un'università con un importante squadra di atletica che la porterebbe però ad allontanarsi da Patrick, il quale non riesce ad accettare la cosa tanto che i due finiscono per litigare e lasciarsi.
A confortare Molly, arriva Gabe che finalmente trova il coraggio di farle capire quello che prova per lei e che ha sempre provato ma mai detto perché era la ragazza del fratello.
Complice lo stato d'animo di entrambi e l'attrazione che esplode improvvisa, i due trascorrono la notte insieme e contro ogni sua previsione fino ad allora, Molly fa l'amore per la prima volta con un Donnelly diverso da quello che credeva.
Una singola notte e niente di più, ma che segna Molly facendole provare un forte senso di colpa quando dopo pochi giorni Patrick ritorna sui suoi passi e chiede di nuovo a Molly di amarlo ancora e riprendere la loro storia.
Molly non potendo confidarsi con nessun altro, decide di farlo con sua madre per poi scoprire in seguito di essere diventata la protagonista del suo romanzo di maggior successo.
Proprio così.

Quel segreto tanto a lungo custodito, si ritrova scritto nero su bianco e la trama lascia ben poco all'immaginazione con un chiarissimo riferimento ai protagonisti della storia stessa.
Inutile cercare di spiegare lo scandalo che ne sussegue tanto che alla fine Molly si vede costretta a lasciare in tutta fretta la città e trascorrere l'ultimo anno del liceo lontano da tutti.
Adesso però si trova a dover trascorrere questi 99 giorni a contatto con le persone che più la odiano. Sopportando ogni tipo di cattiveria, epiteti ed offese alla sua persona soprattutto da parte di Julia, la sorella dei due ragazzi. L'unico che sembra essere felice del suo ritorno è proprio Gabe con il quale riallaccia i rapporti. I due ragazzi iniziano a trascorrere molto tempo insieme e finiscono per scoprire il sentimento che li lega. In realtà Gabe l'ha amata da sempre ed anche Molly si ritrova a guardarlo con occhi diversi, chiedendosi come sarebbe stata la sua vita se avesse scelto lui da subito.

“Mi piaci tu. Io ti amo….  Lo so, te l'ho già detto in qualche modo al Falling Star, ma ti amo davvero”


“Ora dovremmo discutere a lungo di quanto siamo piccoli e insignificanti al cospetto dell'Universo.           
            Ecco, brindiamo al nostro essere granelli di polvere. Ti amo, lo sai? Sei un pulviscolo speciale.”

Da mamma mi sono arrabbiata molto per il tradimento, chiedendomi come fosse possibile anteporre la fama e il successo alla felicità della figlia stessa, e come fosse possibile per lei non essere devastati vedendo le reazioni che quel gesto hanno portato in seguito. Non sembra ci sia nessuna sorta di pentimento e questo mi ha lasciato più che perplessa.
La storia è carina da leggere anche se ammetto che mi aspettavo qualcosa in più da questo libro e sinceramente sono rimasta male quando ho scoperto che si tratta di un libro singolo e non di una serie perché sinceramente il finale lascia l'amaro in bocca e la storia risulta troncata di netto, quindi spero di sbagliare e scoprire che ci sarà un seguito.





Katie Cotugno vive a Boston. Autrice di racconti pubblicati su importanti riviste letterarie, è stata candidata al prestigioso Pushcart Prize. Lo sbaglio più bello della mia vitaè il suo primo romanzo, attesissimo in ben quattordici Paesi. www.katiecotugno.com


Nessun commento:

Posta un commento