Ultime recensioni

giovedì 25 giugno 2015

DESTINATA. I CUSTODI DEL DESTINO #1 di Sarah Fine


In una città sull’orlo del collasso ambientale, Cacy Ferry, un paramedico di Boston, rischia la vita in prima linea. Ciò che i più non sanno, compreso il suo nuovo e sexy compagno, Eli Margolis, è che se Cacy da una parte lavora per salvare vite umane, si dedica però anche a un’altra attività: traghettare i morti nell’aldilà. Una volta che gli esseri umani sono “segnati” dal Fato, le anime vulnerabili devono essere accompagnate verso la beatitudine eterna o verso il dolore e le fiamme senza fine. Ignaro della seconda vita di Cacy, Eli è come ipnotizzato da questa donna forte e bella. Cacy, a sua volta, non può negare la potente attrazione per il misterioso Eli, dal passato tormentato. Ma proprio quando il loro rapporto si fa più intenso, l’uomo che ama le viene strappato improvvisamente. Chi ha tirato le redini del Fato prima del tempo? Quando Cacy è sul punto di scoprirlo, dovrà anche fare i conti con un devastante segreto che Eli non le ha confessato…



Fatum nos vocat

Sono stata piacevolmente sorpresa dalla lettura di questo libro, e vi spiego subito perché.
Al giorno d’oggi il panorama della letteratura Urban fantasy è ricco di storie che si assomigliano un po’…. Questo romanzo, primo di una serie, mi ha colpito per la sua originalità.
Siamo in una Boston ambientata nel futuro, dove ogni minimo dettaglio della quotidianità viene ben descritto e adeguato al contesto cui fa riferimento. Ci troviamo davanti due personaggi principali che sono attraenti, non solo per l’aspetto estetico, ma anche e soprattutto per gli elementi che ne delineano il carattere.
Lei, Cacy, una donna tanto bella, quanto forte, appartenente alla famiglia più ricca  della città, che nonostante il suo status, ha deciso di non lavorare nell'azienda di famiglia, diventando un paramedico, pronta a prestare il primo soccorso alle sempre più numerose vittime di incidenti. Questa scelta lavorativa è stata dettata dalla volontà di creare un equilibrio tra le vite salvate e quelle delle anime che deve accompagnare nell'Aldilà.
Lui, Eli, un ragazzo dai muscoli scolpiti e occhi verdi come smeraldi, misterioso e dal passato tormentato, di umile estrazione,  arrivato da un’altra città con la sorella Galena,  viene assegnato a Cacy come partner sull'ambulanza.

“Non era riuscita a trattenersi. Non era stata capace di valutare le conseguenze. Si era abbandonata completamente al desiderio che le era cresciuto dentro negli ultimi giorni. Il bisogno di aggrapparsi a lui, di sentire contro il petto il ritmo stabile del suo cuore, come se fosse forte abbastanza da mantenere in vita anche il suo."


Appena i due incrociano i loro sguardi per la prima volta, è attrazione. Un’attrazione repressa, tenuta sotto controllo. Cacy è la sorella del capo di Eli e non vorrebbe perdere il lavoro per questo motivo e Cacy, dal canto suo, da almeno tre anni ha chiuso con il genere maschile per evitare ulteriori sofferenze.

“Era da tanto che non stava con un ragazzo, ma in ogni caso non aveva mai provato niente di simile. C’era il senso di sicurezza derivante dal fatto di averlo vicino: era come se il resto del mondo facesse un passo indietro e restasse in silenzio, incapace di raggiungerla finchè stava con lui.”


Questo è il tema principale della trama, arricchita da numerosi personaggi secondari, tra cui i fratelli di Cacy e tantissimi altri, ognuno dei quali avrà un ruolo fondamentale nella storia. Una storia che viene proiettata nella mente del lettore, come una delle migliori serie televisive sui paramedici che volano a sirene spiegate tra le insidie del traffico della città, per arrivare al più presto sul luogo dell’incidente, per cercare di salvare il maggior numero di vite possibile. A ciò si aggiunge la componente fantasy del potere di Cacy e della sua famiglia, che attraverso un medaglione chiamato Visore, è in grado di entrare nel Velo, una sorta di dimensione parallela, in cui Cacy individua le anime che, col suo aiuto, raggiungono il Paradiso oppure l’Inferno, a seconda del responso della bilancia che si trova sempre sul  medaglione. Ma questo potere viene tenuto segreto agli umani, categoria di cui anche Eli fa parte.  Ma anche egli nasconde dei segreti …

“Si chiama Visore, e in teoria può aprirlo solo chi si dedica al suo servizio. È un portale verso la dimensione di mezzo, il Velo”


Un romanzo che afferra il lettore per un braccio e lo trascina al suo interno, con uno stile magnetico e accattivante, facendogli vivere una vasta gamma di emozioni, lo manda in pezzi e poi lo ricompone e alla fine non sarà più lo stesso di prima; un romanzo che trasuda amore, passione, senso del dovere, ma anche dolore, sofferenza e morte. Tra vite umane da salvare, anime da traghettare, segreti e tradimenti da svelare, l’attrazione tra Cacy e Eli, si sviluppa un intreccio davvero molto ricco e ben curato in ogni particolare.
Tra i temi principali l’amore, che da solo è capace di abbattere qualsiasi barriera, di superare qualunque ostacolo; un amore che rende felici e per il quale si è disposti a fare qualunque cosa. E dall'altra parte la morte che fa parte della vita e in quanto tale deve essere accettata, non deve essere vista come un qualcosa di negativo, succede e basta, è scritto. È il nostro destino. L’unico modo per sconfiggerla è vivere intensamente ogni attimo che ci viene concesso.
Se amate l’urban fantasy questo romanzo è proprio quello che fa per voi. E ricordate:

“Preservare il futuro è più importante che correggere gli errori del passato”


La serie Servants of Fate / I custodi del destino:

1. Marked (Destinata)
2. Claimed
3. Fated
Sarah Fine è nata sulla costa occidentale degli Stati Uniti, cresciuta nel Midwest e ora risiede sulla costa orientale, dove vive con il marito e due figli. Quando non scrive, lavora come psicologa clinica. Il suo sito è sarahfinebooks.com





Nessun commento:

Posta un commento