Ultime recensioni

mercoledì 17 giugno 2015

Gray - Xharryslaugh



Mi chiamo Heisel, Heisel Gray. Mi piace il mio cognome, 'Grigio', è un po' quello che sono, una terra di mezzo fra il bianco e il nero, fra allegria e tristezza. Ho 18 anni e ho bisogno che qualcuno riaccenda i miei occhi." Il ragazzo che la risveglia c'è e si chiama Harry: bello, misterioso, tatuato e grigio come lei. Harry e Heisel si amano fin dal primo istante. Insieme loro sono come "Una fotografia di Londra di notte, un gelato al cioccolato, una si­garetta dopo aver fatto l'amore. Due occhi verdi, Parigi, New York e Amsterdam. Una rosa rossa, la birra del sabato sera e una pola­roid. Il mare, quello delle sere d'estate, calmo e freddo". Ma Harry e Heisel si odiano anche fin dal primo istante. Perché sono incasinati, incasinati e folli. E quindi litigano, si riempiono di graffi e incomprensioni per poi tornare insieme. "Mi ha dato un'altra occasione e io ne ho davvero bisogno. Non m'importa di andare a letto con altre ragazze adesso. Lei è così diversa. E non m'importa se è incasinata, lo sono anch'io. Se andasse bene? Sarebbe stupendo" pensa Harry, e stupendo sarebbe davvero... Ma l'amore è complicato e a renderlo ancora più complesso ci si mette la vita e il passato di ognuno dei due ragazzi, che si porta dietro un esercito di mostri. "Le persone si spaventano quando si rendono conto che non siamo perfetti. Ognuno ha i propri mostri, io ne ho molti, troppi. Finché stanno dentro di me, va tutto bene, quando decidono di saltare fuori, le cose pre­cipitano sempre" spiega Heisel. Eppure Harry e Heisel ci riprovano ancora e ancora con quella determinazione che solo il primo grande amore conosce, fino a far cadere una a una tutte le barriere e abbandonarsi finalmente l'uno nel cuore dell'altra. Ma quanto può durare un amore perfetto?



Di solito quando si legge un libro la nostra mente in automatico si immagina i luoghi, i personaggi e tutta la storia che li circonda. Ed ognuna di noi si è innamorata di un cantante così tanto che ascoltando le loro canzoni si è fatta pensieri improponibili su storie d’amore impossibili (Bill Kaulitz e i Tokio Hotel nel mio cuore 4ever!! ). Grazie ad alcune “funz” scatenate e sfegatate è nato così il fenomeno delle Fan Fiction. Nel mio periodo da quindicenne scatenata ne ho lette a centinaia e ne sono sempre rimasta affascinata, ed è per questo che quando mi hanno dato l’opportunità di leggere questo libro mi ci sono buttata dentro a capofitto, consapevole del fatto che parlava del fenomeno “One Direction” in tutto il loro splendore.


La protagonista della nostra storia è Heisel Gray, 18 anni, trasferita da Manchester a Londra per gli studi. È appassionata di fotografia ed è circondata un sacco di amici che lei considera come la sua famiglia. Conosce Harry per caso, ad una festa e subito scatta la scintilla. Lei incasinata, sfoga il suo dolore in alcool e sigarette. Lui incasinato ancora più di lei respinge il rancore che porta con se in una spirale di risse e autodistruzione.

“…Non so davvero descrivere quello che siamo io ed Harry. Siamo incasinati e folli. Lui è incasinato e io di più, ma poi lo vedo e qualsiasi dubbio va via. Scompare. Quando c’è lui accanto a me non m’importa di niente…”


Si incontrano, si amano da subito, danno inizio ad un amore incontrollato, folle, trascinato da un continuo tira e molla esasperante, tra litigate furiose e rappacificamenti romantici, che porterà i due a capire che l’uno senza l’altro non sono niente. Ma nulla non è come sembra, i drammi esistenziali sono molteplici, e le sicurezze iniziano a vacillare. Heisel non riesce più a sostenere lo stile di vita risoluto e devastante di Harry, Harry non riesce più a sostenere le fragilità di Heisel che si impongono sempre di più nella loro relazione. In un turbinio di emozioni contrastanti, di baci infuocati, di intromissioni delle famiglie i due capiscono qual è la cosa migliore da fare, e la favola che si erano creati si conclude con un finale inaspettato.



“…Lo amerò per il resto dei miei giorni e lo farò ogni ora fino a farmi scoppiare il cuore, fino a non capire più niente. Una fotografia di Londra di notte, un gelato al cioccolato, una sigaretta dopo aver fatto l’amore. Due occhi verdi, Parigi, New York e Amsterdam. Una rosa rossa, la birra del sabato sera e una polaroid. Il mare, quello delle sere d’estate, calmo e freddo. Forse solo tutte queste cose, con un po’ di Coldplay in sottofondo, potrebbero esprimere cosa provo quando sono con lui. Chi sono quando sono con lui. Sono io, Heisel. La vera Heisel…”

Ho letteralmente divorato questo piccolo capolavoro trascinata dalla curiosità di come finisse la storia d’amore tra questi due ragazzi, che per quanto possano essere considerati ancora adolescenti, ci fanno capire quanto può essere forte un’unione così pazzesca.


La scrittrice è riuscita a sdoganare i 1D dal classico ruolo di cantanti, trasformandoli in normali adolescenti, facendo appassionare le lettrici a questi cinque ragazzi (fermi tutti ora sono quattro! Zayn perché sei andato via eri il mio preferito?) e a farci sognare ad ogni pagina sempre più.




Xharryslaugh viene dalla Toscana e da sempre coltiva il suo amore per la scrittura nato fra i banchi di scuola. Inizia con piccoli racconti personali per poi scrivere Gray, unendo due sue grandi passioni: musica e scrittura.


Nessun commento:

Posta un commento